Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 01 aprile 2020 | aggiornato alle 19:33| 64527 articoli in archivio
Rotari
Rational

Sughero ecosostenibile
Rilegno per la difesa dell’ambiente

Sughero ecosostenibile
Rilegno per la difesa dell’ambiente
Sughero ecosostenibile Rilegno per la difesa dell’ambiente
Pubblicato il 31 marzo 2013 | 16:44

Il Consorzio Rilegno da 15 anni organizza e garantisce il riciclo dei rifiuti di imballaggio di legno. Per il riciclo delle chiusure in sughero per le bottiglie di vino ha lanciato nel 2009 il progetto “Tappo a chi?”



Un milione e mezzo di tonnellate di rifiuti legnosi salvati dalle discariche e riciclati. Sono i numeri di Rilegno, il Consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno in Italia, che fa parte del sistema Conai (Consorzio nazionale imballaggi). L’azienda, in un percorso consolidato di 15 anni, organizza e garantisce il riciclo dei rifiuti di imballaggio di legno (pallet, cassette per l’ortofrutta, casse, gabbie, bobine per cavi), in un cammino condiviso con l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), che coinvolge 4.814 Comuni convenzionati.

Il risultato sono numeri a “misura di ambiente” di notevoli dimensioni (anno 2012): 390 piattaforme convenzionate, a copertura di tutte le regioni; 43.112.000 abitanti serviti in Italia, pari a oltre il 71% della popolazione nazionale; 478.100 tonnellate di rifiuti legnosi conferite da superficie pubblica; 1.466.000 tonnellate di rifiuti di legno salvate dalla discarica.

Tappo a chi?
Il sughero è un prodotto al 100% naturale, riciclabile e riutilizzabile, per questo è considerato un materiale ecosostenibile. La quasi totalità della produzione italiana del sughero, trasformata in tappi di bottiglia, è attualmente assorbita dai produttori vinicoli. Ma con il sughero si fanno anche pannelli per isolamento, oggetti artistici, scarpe e calzature, prodotti per l’edilizia e strumenti musicali: questi prodotti si possono ottenere anche con il sughero proveniente dal riciclo.

“Tappo a chi?” è il progetto promosso da Rilegno, nato per raccogliere, ritirare e avviare al recupero i tappi di sughero. Dopo la prima fase di sensibilizzazione che ha visto coinvolte le cantine di alcune regioni associate al Movimento turismo del vino, a fine 2009 è stato attivata la prima raccolta diffusa territoriale a Valdobbiadene (Tv), patria del Prosecco. Dopo questa fase di test, a partire dal 2010 “Tappo a chi?” ha preso la sua forma definitiva e oggi si esprime attraverso protocolli di intesa e accordi con i gestori di igiene ambientale che si rendono disponibili ad aderire sui singoli territori. Gli accordi seguono la falsariga dei convenzionamenti che il consorzio Rilegno già attua a livello locale per il ritiro e il recupero dei rifiuti da imballaggi legnosi.
 
Il progetto “Tappo a chi?” si rende operativo attraverso il posizionamento di contenitori in isola ecologica o in altri luoghi individuati dal gestore o dal Consorzio: resta inteso che l’attivazione del progetto è subordinata alla sottoscrizione di un accordo condiviso. Rilegno desidera garantire un risvolto sociale di questa tipologia di raccolta, destinando gli eventuali proventi ad associazioni o enti o strutture del territorio interessato, individuate di concerto con gli altri attori dell’accordo e definite al momento della stesura del protocollo.

Foto: Archivio Rilegno

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


rilegno consorzio riciclo sughero

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®