Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 08 aprile 2020 | aggiornato alle 13:21| 64720 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TERRITORIO
di Matteo Scibilia
Responsabile scientifico
Matteo Scibilia
Matteo Scibilia
di Matteo Scibilia

I grandi eventi a sfavore del territorio
Niente benefici per il piccolo commercio

I grandi eventi a sfavore del territorio
Niente benefici per il piccolo commercio
I grandi eventi a sfavore del territorio Niente benefici per il piccolo commercio
Pubblicato il 05 settembre 2013 | 10:00

I grandi eventi (Formula 1, Macef, ecc...), non incentivano l'economia locale, né tantomeno il territorio. I piccoli negozi in città non registrano entrate maggiori, forse solo gli alberghi vivono una crescita

Ormai il settore dell'enogastronomia è al limite della sopportazione per quanto riguarda la concorrenza leale e sleale. Prendiamo ad esempio, almeno nel nostro territorio, il Gran Premio di Formula 1 di Monza: da più parti si favoleggia la presenza di migliaia di ospiti, turisti e appassionati, si favoleggia di introiti di milioni di euro, anzi oltre 30 milioni, su tutta la provincia, ma sarà vero?

Osserviamo gli eventi, per esempio di gastronomia, che avvengono all'interno dello stesso circuito, e che coinvolgono migliaia di ospiti che magari arrivano in treno, in auto, in camper o in aereo, e che saranno naturalmente presi per la gola. Tutto ciò all'interno delle varie offerte del circo della Formula 1, ma quale beneficio avrà allora il territorio e ristoranti locali?

Il parco di Monza sarà un grande bar, ristorante, osteria, e forse solo il centro di Monza ha la forza di attrarre nel pomeriggio e nella notte bevitori di migliaia di litri di birra. I limiti poi imposti al traffico, sono di per se una difficoltà di circolazione per cui forse è avvantaggiato solo chi si potrà muovere in bicicletta; ripeto… dov'è allora il beneficio per il territorio? Tenendo anche conto del fatto che la domenica i negozi saranno chiusi.

Ma questo vale anche per altri episodi simili, per esempio il Macef, il salone del Mobile ed altri ancora. Tutto viene organizzato all'interno della fiera o addirittura, sempre più frequentemente, all'interno di aziende che "acchiappano" gli ospiti e se li gestiscono per la durata dell'evento, non senza considerare che la fiera di Rho è lontana dalla città e da tutta la provincia.

Il territorio non riceve più nessun beneficio da questi grandi eventi. E mentre da un lato si favoleggia di grandi introiti, forse solo per gli alberghi, il piccolo commercio compresi i pubblici esercizi non ne traggono alcun beneficio.

Oggi, clienti di una certa età e memoria, mi raccontavano che negli anni passati, le vie della provincia di Monza erano già vive tre o quattro giorni prima del grande evento sportivo, con i panifici che di notte sfornavano chili e chili di focacce, pane e brioche, con gli appassionati che "bivaccavano" consumando e vivendo il territorio, oggi non è più così, e infatti non si percepisce più nell'aria questo magico momento… peccato.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


territorio Gran Premio Monza Macef evento

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®