Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 09 dicembre 2019 | aggiornato alle 21:08| 62477 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli

Tutela del territorio, agronomi in campo
Servono nuove norme per le aree agricole

Tutela del territorio, agronomi in campo
Servono nuove norme per le aree agricole
Tutela del territorio, agronomi in campo Servono nuove norme per le aree agricole
Pubblicato il 18 ottobre 2013 | 14:49

Agronomi e forestali lombardi hanno presentato il loro contributo in vista della revisione della Legge regionale n.12 del 2005. Venti pagine evidenziano i punti chiave di una strategia per tutelare il territorio lombardo

Un dossier di una ventina di pagine per evidenziare i punti chiave di una futura strategia per la tutela e lo sviluppo del territorio lombardo: così la Federazione dei dottori agronomi e dottori forestali lombardi ha inteso presentare un primo contributo organico in vista della revisione della Legge regionale n.12 del 2005, che dovrà avvenire al termine di un processo consultivo recentemente avviato dall’amministrazione regionale lombarda.

Giorgio Buizza«Le aree agricole, così come si presentano nella nostra regione - ha esordito il presidente della Federazione lombarda, Giorgio Buizza (nella foto) - adempiono ad una molteplicità di funzioni. La principale è ancora certamente quella produttiva agricola in senso stretto, esaltata dalla specializzazione e dalla tecnica agronomica, più evidente nei territori della pianura. Ma non possiamo dimenticare la funzione energetica legata alla produzione di energia e materie prime rinnovabili, la funzione rigenerativa mediante sottrazione di CO2, così come quella di filtrazione e purificazione delle acque, la funzione estetico-paesaggistica, la garanzia di sicurezza alimentare e l’indispensabile ruolo ecologico svolto dall’intero settore primario».

Nelle valutazioni dei costi-benefici rispetto alla trasformazione di ulteriore suolo agrario si dovrà tenere conto di una molteplicità di fattori di costo che gravano sulla collettività e che attualmente non vengono considerati. L’impiego di nuovo suolo agrario per l’urbanizzazione dovrà risultare meno conveniente rispetto al riuso di aree già urbanizzate e spesso inutilizzate o abbandonate.

Alla luce della valenza multifunzionale del sistema agricolo - fa notare la Federazione - per il futuro è indispensabile considerare tutte le potenzialità del buon uso delle aree agricole, nell’accezione di suoli permeabili, e puntare contestualmente, attraverso la pianificazione, ad utilizzare al meglio e in tutte le loro potenzialità anche le tante porzioni di territorio che, nel tempo, sono già state trasformate e impermeabilizzate.

«I ritmi di consumo del territorio del recente passato - osserva Buizza - non sono più sostenibili, non solo perché limitano l’attività agricola produttiva, ma perché provocano scompensi e limitazioni per tutta la cittadinanza. Per questa ragione occorrerà riformulare parte delle norme riguardanti i cosiddetti ambiti agricoli di interesse strategico».

Con tale espressione la Regione Lombardia designa le parti del territorio che le amministrazioni provinciali hanno la facoltà di vincolare come agricole in forma permanente. «In questa visione complessiva - conclude Buizza - è infine possibile ipotizzare anche una maggiore elasticità nei vincoli che riguardano le aree rioccupate recentemente dal bosco a seguito dell’abbandono, le quali potrebbero in parte essere recuperate all’uso agricolo o al pascolo, sulla base di razionali piani di sviluppo aziendali».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


agronomi e forestali Giorgio Buizza Lombardia aree agricole dossier

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).