Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 01 aprile 2020 | aggiornato alle 03:59| 64490 articoli in archivio
 
Rational

L'istituto alberghiero "Marco Polo"
vince 2 borse di studio per i corsi Alma

L'istituto alberghiero
L'istituto alberghiero "Marco Polo" vince 2 borse di studio per i corsi Alma
Pubblicato il 23 gennaio 2014 | 16:12

L’istituto “Marco Polo” di Genova ha vinto il concorso “Il talento del taleggio - I talenti di Alma” e si è aggiudicato due borse di studio per due corsi superiori di Alma messe in palio dal Consorzio tutela Taleggio

da sinistra: Francesco Depau, Massimo Taddei, Sindja Congiu, Gabriel Ulivieri e Luciano Tona
Nella foto, da sinistra: Francesco Depau, Massimo Taddei, Sindja Congiu, Gabriel Ulivieri e Luciano Tona

Si è conclusa la finale del concorso “Il talento del taleggio - I talenti di Alma” dedicato agli studenti dell’ultimo anno degli istituti alberghieri di Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto ed Emilia Romagna. I vincitori sono i ragazzi della scuola “Marco Polo” di Genova che si aggiudicano due borse di studio per il Corso Superiore di Cucina Italiana e il Corso Superiore di Sommellerie di Alma messe in palio dal Consorzio tutela Taleggio.

Si sono presentati in sedici, ma soltanto due sono gli istituti alberghieri che hanno preso parte alla finale del concorso “Il talento del taleggio - I talenti di Alma” promosso da Alma, la Scuola internazionale di cucina italiana, e dal Consorzio tutela Taleggio per valorizzare la conoscenza del prodotto tipico e arricchire le competenze degli studenti.

Ad avere la meglio è stato l’Istituto alberghiero “Marco Polo” di Genova che, con gli studenti Gabriel Ulivieri e Sindja Congiu, guidati dai docenti Francesco Depau per la sala e Felice Lavornia per la cucina, ha ottenuto il punteggio più alto aggiudicandosi le due borse di studio presso Alma, rispettivamente per il corso superiore di Cucina italiana (11 mesi) e per il corso superiore di Sommellerie (6 mesi).

Il concorso, spiegano i ragazzi, è stata l’occasione per scoprire i propri punti deboli su cui ancora bisogna lavorare. «Il confronto con esperti del settore - racconta Francesco Depau, insegnante di sala dell’Ipssar Marco Polo - ha aiutato i ragazzi a crescere e a far capire loro che sono tanti gli elementi da tenere in considerazione nell’enogastronomia, la conoscenza dei cibi, dei vini, degli abbinamenti, l’arte dell’accoglienza, la professionalità e la soddisfazione dei clienti».

L’istituto alberghiero “Marco Polo” di Genova e il Collegio “Ballerini” di Seregno (Mb) hanno gareggiato con una coppia di studenti, uno per la cucina e uno per la sala, che si è misurata in prove teoriche e pratiche davanti ad una commissione formata da Massimo Taddei, presidente del Consorzio Taleggio, Luciano Tona, direttore didattico Alma, Renato Brancaleoni, affinatore e direttore concorso Almacaseus, Maurizio Ferrari, giornalista dell’Eco di Bergamo, Giovanni Ciresa, chef, consulente e docente Alma e Andrea Grignaffini, critico gastronomico e direttore della rivista Spirito DiVino.

Nello specifico, i candidati di cucina hanno sostenuto tre prove:
  1. Realizzazione di un primo piatto con il Taleggio Dop.
  2. Realizzazione di un secondo piatto con il Taleggio Dop.
  3. Realizzazione di un dessert con il Taleggio Dop.
Mentre per i candidati di sala le prove sono state le seguenti:
  1. Proposta di abbinamento di un vino per ogni piatto realizzato dal candidato di cucina.
  2. Prova pratica di servizio e spiegazione dei piatti realizzati dal candidato di cucina.


«L’idea di questa iniziativa - afferma Massimo Taddei, presidente del Consorzio tutela Taleggio - è nata dopo aver toccato con mano la professionalità di Alma, un luogo che, come il Consorzio, condivide l’obiettivo di crescita e formazione dei giovani, la risorsa del nostro futuro. Non posso che essere contento del risultato e del livello della Scuole che hanno partecipato al concorso e che hanno saputo valorizzare al meglio tutte le potenzialità del taleggio. Sulla base del successo ottenuto, sono felice di annunciare che l’anno prossimo ripeteremo l’iniziativa».

La promozione e la valorizzazione delle tipicità del territorio, unite alla volontà di sostenere gli istituti scolastici nell’azione di miglioramento delle tecniche della ristorazione e dell’ospitalità, sono i principali obiettivi perseguiti da Alma attraverso questo concorso, «In un concorso come questo, in cui la figura del cuoco è necessariamente legata a quella del maître, si trasmette un valore importante - spiega Luciano Tona, direttore didattico di Alma - perché è proprio attraverso la capacità e la professionalità di chi sta in sala che si riesce a trasmettere alla clientela la centralità di un prodotto unico come il taleggio. I vincitori, in Alma, avranno la possibilità di diventare non solo professionisti della ristorazione, ma anche grandi maestri di sala».

La finale del concorso si è conclusa con un premio a sorpresa per i secondi classificati che potranno partecipare all’Alma Summer School, l’appuntamento della durata di una settimana riservato ai migliori diplomati di sala e cucina degli istituti alberghieri d’Italia.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Alma borsa di studio scuola di cucina Marco Polo Consorzio tutela Taleggio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®