Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 luglio 2020 | aggiornato alle 17:50| 66543 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Rational
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

L'inquinamento mette a rischio la salute
Ecco alcuni consigli per vivere meglio

L'inquinamento mette a rischio la salute
Ecco alcuni consigli per vivere meglio
L'inquinamento mette a rischio la salute Ecco alcuni consigli per vivere meglio
Pubblicato il 02 febbraio 2014 | 16:46

Stando all'ultimo rapporto dell'Agenzia europea per l'ambiente sulla qualità dell’aria in Europa, circa il 90% dei cittadini Ue è esposto ad un alto livello di inquinamento atmosferico, giudicato nocivo dall’Oms



I livelli di inquinamento atmosferico in Europa continuano a preoccupare; secondo l’ultimo rapporto pubblicato da Aea, l’Agenzia europea per l’ambiente, il trasporto su strada e gli impianti industriali sono tra i fattori che contribuiscono ad aumentare gli agenti inquinanti nell’aria. Riportiamo un approfondimento tratto da Humanitasalute.it, dove l’esperta Francesca Puggioni, specialista dell'unità operativa di Pneumologia in Humanitas, consiglia di adottare alcune precauzioni.


L’inquinamento deve davvero preoccuparci?
«L’esposizione all’inquinamento atmosferico ha conseguenze dannose sulla salute e non solo sulle vie aeree, ma anche sul sistema cardiocircolatorio. Le polveri sottili possono penetrare nelle nostre vie respiratorie e provocare, mediante un meccanismo irritativo, l’infiammazione delle mucose che sono così più suscettibili alle infezioni. Chi soffre di malattie respiratorie croniche (come asma bronchiale e bronchite cronica ostruttiva) è naturalmente più a rischio. Le polveri sottili possono poi passare dall’albero respiratorio al sangue. Ne consegue che lo smog ha un effetto ossidativo sulle cellule che costituiscono la parete dei nostri vasi sanguigni e favorisce l’infiammazione dell’intero sistema cardiocircolatorio. In soggetti a rischio, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può agevolare l’insorgenza di eventi ischemici, come l’infarto».

Chi vive in città quali misure può adottare?
«Chi vive in città potrebbe, compatibilmente con i propri orari e le proprie esigenze, potrebbe cercare di attuare piccole mosse. Qualche esempio: stare più lontano possibile dagli scarichi delle auto quando si è fermi al semaforo, evitare di uscire nelle ore di punta, proteggersi con una sciarpa e respirare con il naso. Attenzione anche quando si esce con i più piccoli: i bambini nei passeggini o a piedi sono proprio all’altezza dei tubi di scappamento delle auto. È consigliabile poi fare lavaggi nasali con acqua fisiologica dopo una giornata esposti all’inquinamento e soffiare di tanto in tanto il naso anche se non si ha il raffreddore. Se possibile poi, cercare di trascorrere del tempo libero in aree verdi: nei parchi, al mare o in montagna respirare aria più pulita aiuta l’organismo».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


inquinamento smog salute Oms malattie respiratorie

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®