Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 24 gennaio 2020 | aggiornato alle 04:32| 63113 articoli in archivio
Rotari
Pentole Agnelli
HOME     VINO     CONSORZI

L’accento sul territorio: è nato il “Sistema Oltrepò”

L’accento sul territorio: è nato il “Sistema Oltrepò”
L’accento sul territorio: è nato il “Sistema Oltrepò”
Pubblicato il 09 giugno 2008 | 00:00
Si chiama 'Oltrepò, l'accento sul territorio” il progetto integrato di promozione del sistema vitivinicolo dell'Oltrepò Pavese presentato presso la Camera di commercio di Pavia. Il progetto, unico nel suo genere, ha la finalità di «valorizzare le occasioni di promozione dell'Oltrepò, attraverso una gestione programmata e unitaria degli eventi», come ha sottolineato Piero Mossi, presidente della Camera di commercio di Pavia. Ed è stata la Camera di commercio a coordinare, nel corso dell'ultimo anno, una serie di incontri fra enti territoriali al fine di raggiungere l'accordo programmatico che punta sulla comunicazione integrata per valorizzare in modo sinergico la promozione vitivinicola dell'Oltrepò.

 L'accordo raggiunto vede coinvolti la Provincia di Pavia, in particolare l'assessorato all'Agricoltura, il Comune di Broni, il Comune di Casteggio, il Comune di Stradella, il Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese e Casteggio servizi srl. Alla conferenza stampa sono intervenuti tutti i rispettivi referenti: oltre al presidente della Camera di commercio Piero Mossi, hanno partecipato l'assessore all'Agricoltura della Provincia di Pavia Mario Anselmi, il presidente del Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese Vittorio Ruffinazzi con il direttore del Consorzio Carlo Alberto Panont, il sindaco di Broni Luigi Paroni, il sindaco di Stradella Pierangelo Lombardi, l'assessore all'Agricoltura del Comune di Casteggio Michele Rossetti in rappresentanza del sindaco Michele Manfra, assente per un impegno inderogabile, e Cinzia Montagna, consigliere d'amministrazione di Casteggio servizi srl in rappresentanza del presidente Piero Bonferoni, assente per precedenti impegni di lavoro all'estero.

è intervenuto anche il senatore Daniele Bosone, evidenziando come l'accordo raggiunto sia «la prima, straordinaria concretizzazione dell'idea del sistema Oltrepò», con l'auspicio che «il progetto varato per il settore vitivinicolo sia un inizio per aprire all'intero sistema della ruralità». Concetto ricorrente nei vari interventi quello del ruolo essenziale del Tavolo verde, di tutti gli enti e le realtà di indirizzo, e l'apertura nei confronti degli altri comuni. «Con questo progetto coordinato», ha concluso Piero Mossi, «si innesca un volano di accelerazione nel processo per la costituzione del soggetto unico del Distretto del Vino, capace di coordinare ed ottimizzare le attività del sistema distrettuale».

Le iniziative per la comunicazione
C'è un territorio 'con l'accento”, dove la vitivinicoltura è storia, tradizione, economia, folclore, ambiente e cultura. Quel territorio è l'Oltrepò, terra a lungo definita come area di transito fra regioni altre, ma che, al contrario, ha una sua identità ben delineata e riconoscibile. L'identità dell'Oltrepò sta nelle sue colline e in 13.000 ettari di vigneti, nei suoi castelli e nelle sue pievi, nei boschi e nei torrenti del primo Appennino. Da questo ambiente e dalla sua economia nasce 'Oltrepò, l'accento sul territorio”. Il nome prende origine da uno slogan e da un marchio pensati dal Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese nel gennaio 2008 e testati in una serie di iniziative promozionali, con riscontro positivo per impatto comunicativo.
Gli eventi sono così distribuiti:

Alla salute!
Ente attuatore: Comune di Broni
Sviluppo attuativo (nelle rispettive città): Comune di Broni, Comune di Casteggio e Comune di Stradella
Periodo delle iniziative: dal 4 giugno al 22 giugno 2008, a Broni, Casteggio e Stradella (Pv)
www.festivalallasalute.it

Oltrevini
Ente attuatore: Comune di Casteggio
Data dell'evento: 27 giugno – 30 giugno 2008, a Casteggio
www.oltrevini.it

Vinuva
Ente attuatore: Comune di Stradella
Sviluppo attuativo (nelle rispettive città): Comune di Broni, Comune di Casteggio e Comune di Stradella
Periodo delle iniziative: dal 4 settembre al 21 settembre 2008, a Stradella, Broni e Casteggio

Simposio internazionale
Ente attuatore: Camera di commercio di Pavia, attraverso PaviaMostre
Data dell'evento: 21 ottobre 2008, a Casteggio

L'idea 'Oltrepò, l'accento sul territorio” ha trovato il suo sviluppo nell'accordo denominato 'Sistema vitivinicolo Oltrepò - Progetto integrato della valorizzazione delle manifestazioni promozionali”, formulato in sinergia dalla Camera di commercio di Pavia, dalla Provincia di Pavia, dai Comuni di Broni, Casteggio e Stradella, dal Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese e da Casteggio servizi srl. 'Oltrepò, l'accento sul territorio” (questo il nome del progetto che accompagnerà le azioni di comunicazione integrate) è il primo esempio italiano di coordinamento nella comunicazione della promozione applicato a un comparto vitivinicolo territoriale. La dimensione di sistema che connota il progetto coinvolge i maggiori enti della provincia, grazie all'essenziale ruolo svolto dalla Camera di commercio di Pavia, nella sua azione di istituzione di riferimento per l'articolazione del progetto. L'obiettivo è quello di porre l'accento, valorizzandole, sulle diverse declinazioni della vitivinicoltura dell'Oltrepò Pavese, dagli aspetti più tecnici e produttivi a quelli scientifici, dall'economia vitivinicola alle occasioni di socialità collegate alla promozione del vino, dall'attenzione al contesto ambientale alle suggestioni monumentali e artistiche del territorio. Il progetto prevede, per il 2008, la formulazione e l'applicazione del Piano di valorizzazione delle manifestazioni promozionali in stretta collaborazione fra gli enti aderenti al progetto.

Per quanto riguarda la comunicazione, il Piano di valorizzazione sarà seguito dal Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese e da Casteggio servizi srl. Il Piano di valorizzazione sarà applicato alle seguenti iniziative programmate e organizzate rispettivamente dal Comune di Broni, dal Comune di Casteggio, dal Comune di Stradella. Alle iniziative sarà di supporto organizzativo promozionale Casteggio servizi srl. Il progetto si concluderà il 21 ottobre 2008 con il Simposio internazionale 'Tipicità del vino e preferenze del consumatore” organizzato dalla Camera di commercio di Pavia in collaborazione con l'Università del Sacro cuore di Piacenza (Facoltà di Agraria) Istituto di enologia e ingegneria agroalimentare. Anche grazie alla conclusione di 'Oltrepò, l'accento sul territorio”, primo progetto integrato territoriale, la Camera di commercio di Pavia e la Provincia di Pavia potranno sviluppare le basi per la costruzione del primo Distretto vitivinicolo lombardo, d'intesa con la filiera di settore, le organizzazioni di categoria e le aziende.

Il progetto
Il 'Progetto integrato di valorizzazione delle manifestazioni promozionali del sistema vitivinicolo dell'Oltrepò Pavese” è il risultato di un lavoro comune, coordinato e continuativo, tra la Camera di commercio, la Provincia di Pavia, il Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese e i Comuni di Casteggio, Stradella e Broni. L'obiettivo del progetto è appunto quello di valorizzare le occasioni di promozione dell'Oltrepò, attraverso una gestione programmata e unitaria degli eventi. Non si tratta soltanto di una comunione di intenti ma di un vero e proprio sforzo di approcciarsi in modo nuovo al marketing del territorio, mettendo in pratica un progetto di interscambio culturale e turistico. La volontà espressa dagli enti, sottoscrittori di un apposito Protocollo di intesa, è quella di trasmettere un'immagine dell'Oltrepò Pavese unito dalla stessa vocazione e intenzionato a veicolare una percezione coerente di sé presso il turista-consumatore.

Il primo passo è già stato compiuto e si è tradotto nella promozione coordinata di quattro eventi dedicati al tema del vino che avranno luogo nei prossimi mesi in terra oltrepadana: Alla Salute, Oltrevini, Vinuva e Simposio internazionale. La Camera di commercio ha creduto fortemente in questo spirito positivo che ha espresso idee e progettualità reali. Non solo, essa si è impegnata operativamente nella realizzazione di uno degli eventi: il Simposio internazionale, che sarà curato dall'Azienda speciale PaviaMostre in collaborazione con l'Università Cattolica del Sacro cuore di Piacenza, e che avrà luogo il 21 ottobre nella splendida cornice della Certosa Cantù a Casteggio. Durante la giornata interverranno esponenti del mondo scientifico nazionale e internazionale che si confronteranno sul tema 'Tipicità del vino e preferenze del consumatore”.

La filosofia del progetto e i vantaggi per il territorio
è già stato approntato un piano di comunicazione integrato, a cura di Casteggio servizi srl in collaborazione con il Consorzio di tutela vini Oltrepò, ed è stato studiato un logo unico e riconoscibile, già sperimentato con successo dal Consorzio, abbinato ad un proprio slogan essenziale 'Oltrepò: l'accento sul territorio”, i quali verranno utilizzati per la comunicazione delle azioni promozionali.

La filosofia di questa nuova strategia progettuale fa leva su alcuni punti considerati imprescindibili:
1. il trinomio 'lentezza, relax, naturalezza”, che richiama i temi del cammino e della sosta rilassante, lenta e ristoratrice, che vede il vino protagonista, principe di gusto e di piacere, in luoghi unici e ricchi di natura, storia e arte;
2. il richiamo alla convivialità e al buon umore, come espressione del senso di accoglienza dell'Oltrepò Pavese;
3. la salute, come sfondo tematico, che fa da corollario alle molteplici esperienze del 'buon vivere” che l'Oltrepò è in grado di offrire.
Il filo conduttore è sintetizzato dal motto 'Oltrepò: terra di sosta e di buon vino”.

Questa nuova formula partecipativa arrecherà senz'altro notevoli benefici per il territorio interessato e farà da volano per il benessere delle collettività insediate e attigue. In particolare vanno sottolineati i seguenti vantaggi, che derivano dalla gestione del progetto:
- la moltiplicazione dell'impatto comunicazionale rispetto alla gestione attualmente individuale degli interventi di promozione e diffusione più efficace e su larga scala, con un contenimento dei costi di realizzazione ottimizzati dall'unitarietà del progetto;
- l'aumento dell'attrattività del territorio e dell'afflusso di nuove risorse, con conseguente accrescimento del valore sociale dell'area (si innesca, cioè, il circolo virtuoso 'soddisfazione-attrattività-valore”);
- la divulgazione di bellezze paesaggistiche e storico-culturali di aree 'minori” per molti ancora sconosciute, favorendone adeguata visibilità;
- ultimo, ma non certo in ordine di importanza, è poi il fatto che con questo progetto coordinato si innesca un volano di accelerazione nel processo per la costituzione del soggetto unico del Distretto del vino, capace di coordinare e ottimizzare le attività del sistema distrettuale.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).