Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 02 luglio 2020 | aggiornato alle 18:24| 66524 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Calorie nei menu? Una provocazione poco amata...

Calorie nei menu? Una provocazione poco amata...
Calorie nei menu? Una provocazione poco amata...
Pubblicato il 16 luglio 2008 | 00:00

Altolà cibi troppo calorici. Con l'obiettivo di tutelare la salute del consumatore, ad Ascea (Sa), piccolo comune sulla bellissima costa del Cilento, è stato introdotto l'obbligo dell'indicazione delle calorie nei menu. L'ordinanza - la prima in Europa - che obbliga i ristoratori a indicare nel menu accanto ad ogni piatto il numero delle calorie è stata emessa i giorni scorsi dal primo cittadino Mario Rizzo. Una decisione che è stata come un temporale estivo e non ha mancato di suscitare perplessità tra gli adetti ai lavori.

«I ragazzi campani - ha detto il sindaco di Ascea Mario Rizzo - sono i più esposti d'Italia al rischio obesità proprio qui, nel regno della dieta mediterranea. Voglio  riaffermare il diritto alla salute pubblica e il valore di pesce azzurro, legumi e prodotti del territorio».
Rizzo ricorda anche che «secondo la società italiana dell'obesità, il trend attuale porterà nel 2025 l'obesità infantile al 12,2% (+205%)» e cita la Commissione europea che lo scorso anno ritenne utile, proprio come strumento di prevenzione dell'obesità e delle malattie ad essa collegate, organizzare la "Giornata Europea del mangiare e cucinare sano".
Insomma, ad Ascea è legge quello in cui ha fallito a New York l'assessore alla Sanità Thomas Frieden, autore di un'analoga proposta, bacchettato dalla Corte Federale dopo la protesta delle catene di fast food. Il telefono del primo cittadino di questo minuscolo paradiso  cilentano è divenuto rovente dopo il vespaio suscitato dalla notizia battuta dalle agenzie. Ed ecco centinaia di articoli sulla stampa nazionale e internazionale, immancabili giudizi di opinion leaders e di esperti.

Uno tra tutti, quello dello psichiatra Alessandro Meluzzi che rivendica il piacere di mangiare. «Il puro edonismo – dice - dove lo mettiamo?». I dubbi sono leciti: é giusto farci sommergere dal senso di colpa affrontando una frittura di paranza? E chi calcolerà volta per volta il valore calorico di un piatto, compreso quel filino d'olio ormai d'obbligo? Non ultimo, c'è anche il rischio che il cliente distratto confonda il numero delle calorie con il costo di ciò che ordina. Forse l'esempio di Ascea non verrà imitato - e in fondo c'è chi se lo augura - ma il messaggio è arrivato.

Mariella Morosi


Articolo correlato:
Da Ascea un interessante primato: indicare le calorie nei menu per tutelare la salute del consumatore

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Orobica Pesca
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®