Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 01 aprile 2020 | aggiornato alle 10:30| 64494 articoli in archivio
 
Rational
HOME     BIRRA    

Birra, consumi in calo Assobirra: ridurre la tassazione

Birra, consumi in calo Assobirra: ridurre la tassazione
Birra, consumi in calo Assobirra: ridurre la tassazione
Pubblicato il 18 marzo 2009 | 15:35

La crisi colpisce il settore birrario: nel 2008 consumati oltre 76 milioni di litri in meno rispetto al 2007. Trend negativo anche per il 2009. Assobirra contro la proposta di aumentare le imposte sulla produzione. A rischio la competitività del settore, già messo in crisi dalla concorrenza europea

La crisi colpisce anche il settore birrario italiano. Secondo i dati di AssoBirra, l'Associazione degli industriali della birra e del malto, nel 2008 sono stati consumati oltre 76 milioni di litri di birra in meno rispetto al 2007, in pratica 230 milioni di lattine o bottiglie da 330 ml rimaste invendute. E il trend negativo non sembra arrestarsi neanche nella prima parte del 2009. Nel bimestre gennaio-febbraio le vendite hanno infatti fatto registrare valori di segno negativo superiori al -13, con un picco nel solo febbraio del -22%. E oggi sono in discussione 5 emendamenti presentati nelle Commissioni Finanze attività produttive e agricoltura della Camera del Deputati che propongono di aumentare le imposte sulla produzione e il consumo di birra per finanziare altre iniziative di sostegno alle imprese. Nel contesto di una crisi congiunturale dei consumi, AssoBirra esprime la propria viva preoccupazione per la competitività del settore birrario.

 L'industria della birra italiana
L'industria della birra è presente nel Paese da quasi due secoli e genera un'occupazione indiretta equivalente a 135.000 posti di lavoro, di cui 120.000 nel settore della ristorazione e ricettività. Nelle 14 fabbriche di birra e negli oltre 250 birrifici artigianali dislocati in Italia vengono prodotti oltre 13 milioni di ettolitri di birra, andando a coprire il 72,7% dei consumi interni. Il settore birrario costituisce inoltre un'importante fonte di reddito per la produzione agricola del Paese, poiché le malterie lavorano tutto l'orzo da birra coltivato in Italia e la filiera birraria utilizza anche rilevanti quantitativi di mais di produzione interamente nazionale, oltre a rappresentare uno dei maggiori clienti dell'industria italiana del vetro e dell'alluminio.
AssoBirra ricorda che la tassazione della birra in Italia è già assestata su livelli fra i più elevati di tutta l'Europa continentale e nel solo biennio 2004-2006 l'imposta è stata innalzata di oltre l'80 (l'accisa è anche gravata di Iva), arrivando a pesare fino al 30/35% sul prezzo di vendita finale, con un'incidenza di circa 25-35 centesimi di euro per litro.

In Italia sempre più birre straniere

Non è un caso, allora, che la crescita dei consumi di birra in Italia, (31,1 litri pro capite nel 2007) sia coinciso con il boom delle importazioni, salite del 30% negli ultimi 3 anni. Il settore birrario è infatti già messo a dura prova da un fortissimo differenziale fiscale rispetto agli altri Paesi europei che favorisce le importazioni in evasione d'imposta e genera non di rado comportamenti elusivi dell'accisa, anche grazie alla scomparsa delle barriere doganali all'interno dell'Unione Europea.
è il caso della Germania, che rappresenta da sola quasi il 60% dell'import di birra e da anni riversa sul mercato italiano, in particolare nel settentrione, gran parte del proprio eccesso strutturale dell'offerta. Ma, più in generale, l'industria italiana continua a risentire in misura rilevante della competizione fiscale sleale di alcuni Paesi dell'Europa centro-orientale fondata su norme nazionali meno rigorose delle nostre in merito alla denominazione del prodotto. In Italia infatti sono i parametri che influiscono sulle caratteristiche qualitative (grado plato) a determinare la tassazione del prodotto birra (accisa). Ne consegue che in vari altri Paesi europei è possibile produrre ed esportare in Italia con la denominazione "birra" un prodotto che tale non sarebbe ai sensi della nostra normativa, vendendo a prezzi che rischiano di mettere fuori mercato gli operatori nazionali.

Fonte: Agi

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®