Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 11 dicembre 2019 | aggiornato alle 16:08| 62509 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO

Vinitaly, in aumento le pre-adesioni
dei buyer italiani ed esteri

Vinitaly, in aumento le pre-adesioni 
dei buyer italiani ed esteri
Vinitaly, in aumento le pre-adesioni dei buyer italiani ed esteri
Pubblicato il 27 marzo 2009 | 16:16

Segnali positivi dal prossimo Vinitaly. Aumentano del 50% le pre-adesioni dei buyer esteri e del 20% quelle degli italiani. Il centro studi VeronaFiere-Vinitaly presenta 4 studi che descrivono le aree di crescita all’estero e in Italia

Dal 43° Vinitaly, in programma a Verona dal 2 al 6 aprile prossimi, arrivano segnali positivi per il settore. Il primo dato è quello dell'aumento del 50% rispetto al 2008 delle pre-adesioni degli operatori esteri specializzati e del 20% quelle degli italiani. Il secondo è del Centro Studi VeronaFiere-Vinitaly che presenterà giovedì 2 aprile alle ore 15 lo scenario 'La crescita continua”, frutto di più ricerche che hanno coinvolto alcune migliaia di testimonial, i quali rappresentano il più completo osservatorio realizzato sul settore vino. Le ricerche sono: 'Vino, il mercato che verrà” (Università Federico II - Edizioni l'Informatore agrario), con la prima 'autoanalisi” realizzata coinvolgendo direttamente i produttori; 'Il mercato del vino nella Gdo” (Iri Infoscan), con il monitoraggio delle vendite nella grande distribuzione; 'Il vino nei locali italiani di qualità”, che presenta il trend dei consumi di vino nei locali top della ristorazione italiana e, per la prima volta, nei winebar/enoteche trend setter in Italia (Unicab-Axiter); 'Gli italiani e il vino” (Bocconi Trovato & Partners), che identifica le varie categorie di consumatori.

 Ciò permette a Vinitaly di proporre ad aziende e operatori della filiera spunti di riflessione e indicazioni utili per l'impostazione delle strategie commerciali e di marketing. Dalle prime anticipazione, ad esempio, in una prospettiva di breve-medio termine (fino a 5 anni) emerge che Cina, Messico, Brasile, Germania e Regno Uniti sono i Paesi più promettenti per i vini basic, con Germania e Brasile interessanti anche nella fascia 'popular premium” assieme a Norvegia, Canada e Paesi Bassi. Questo può aiutare le aziende export-oriented a riflettere sul fatto che molti mercati sono interessanti, ma che non tutti sono uguali. Dal suo osservatorio privilegiato, inoltre, Vinitaly può affermare anche che, al di là del momento contingente, la Russia è fra le realtà più interessanti nella fascia 'premium” dopo Hong Kong, India, Singapore e Stati Uniti. In quest'ultimo Paese, alta è l'attenzione anche per i 'super premium”, come pure in Russia, ad Hong Kong, in Cina e Svizzera.

Giovanni Mantovani«Sul mercato interno, le ricerche evidenziano come gli italiani siano più sensibili alla qualità più che alla quantità - sottolinea il direttore generale di VeronaFiere, Giovanni Mantovani. Nel 2008 è aumentata la propensione all'acquisto di vini a denominazione di origine anche nella distribuzione organizzata, con una crescita sensibile della fascia di vini con prezzo superiore ai 5 euro. A differenza di quanto immaginato, poi, quello italiano non è un mercato maturo. Vari gli indicatori raccolti dagli studi di Vinitaly a conferma di questa tesi: per gli italiani il vino non è fuori moda e chi beve non lo fa perché è trendy, ma, soprattutto, a fronte di un consumo pro capite in calo ci sono 7 italiani su 10 che dichiarano di non essere ferrati in materia, mentre 1 su 4 chiede corsi gratuiti di avvicinamento alla conoscenza del vino, 1 su 2 ritiene indispensabile un'educazione corretta al consumo e più di 2 su 3 chiedono campagne a favore del consumo di qualità».

Il consumo di vino nei ristoranti e nei winebar, invece, ha registrato una contrazione nel 2008 più per effetto delle misure contro l'abuso di alcol che per la crisi economica. Ciò deve far riflettere, nell'impostazione delle strategie aziendali, come il rispetto delle regole stia facendo emergere nuove abitudini, tra queste la mescita al bicchiere o la ricerca di vini più leggeri.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).