Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 23:41| 61622 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio

Pentole antiaderenti
Basta fake news!

Pentole antiaderenti 
Basta fake news!
Pentole antiaderenti Basta fake news!
Pubblicato il 10 ottobre 2019 | 08:27

Se il nostro obiettivo è una cucina sana ed equilibrata, è importante non solo selezionare accuratamente gli alimenti ma anche utilizzare strumenti di cottura adeguati.

Nelle cucine professionali le pentole in alluminio antiaderente non mancano mai perché adatte a diverse tecniche di cottura, limitando l’uso di grassi. Ma sulle pentole antiaderenti si è detto di tutto e di più. In giro c’è una gran confusione generata il più delle volte dai media che riportano fake news, magari veicolate dalle lobby dei produttori di pentolame realizzato con materiali alternativi. È un argomento che fa discutere, e per questo abbiamo deciso di approfondire la questione, ancora molto discussa, cercando di chiarire alcuni falsi rumors che da tempo ruotano attorno ai rivestimenti antiaderenti delle pentole.

Pentole Agnelli Al Black (Pentole antiaderenti Basta fake news!)
Pentole Agnelli Al Black

Le sostanze fondamentali sotto esame, quando si parla di pentole antiaderenti, sono due: il Pfoa (acido perfluoroottanoico) e il Ptfe (politetrafluoroetilene). Il Pfoa è un acido impiegato in numerosi materiali utilizzati per rivestire i prodotti destinati all’uso in cucina, ma che non resiste alle alte temperature; il Ptfe, invece, è un materiale chimico che tra le sue principali proprietà ha quella di sopportare le alte temperature.

La differenza quindi tra Pfoa e Ptfe è proprio nella capacità di resistenza alle fonti di calore: il Pfoa patisce le alte temperature (condizione normale per le padelle che vanno in mano ai professionisti del settore) rilasciando elementi nocivi per la salute, per esempio per la tiroide; per questo le pentole antiaderenti realizzate con il Pfoa sono considerate “controindicate”.

Il Ptfe, invece, è un rivestimento assolutamente atossico e sicuro, capace di sopportare le alte temperature (anche oltre i 200°C) e di conferire alle pentole le migliori qualità dell’antiaderenza. Va ricordato inoltre che i maggiori organismi di controllo a livello italiano, europeo e americano hanno dichiarato che il Ptfe può essere adottato in tutta tranquillità per produrre attrezzature antiaderenti che vanno a contatto con gli alimenti.

Le padelle Platinum al microscopio (Pentole antiaderenti Basta fake news!)
Le padelle Platinum al microscopio

Nel 2006, l’Agenzia per la protezione ambientale statunitense (Epa) chiese agli otto principali produttori mondiali di fluoropolimeri di aderire volontariamente ad un programma di riduzione delle emissioni di Pfoa (-95% entro il 2010 e totale eliminazione entro il 2015). Nel riportare la notizia, però, alcuni mezzi di informazione confusero il Pfoa con il Ptfe o Teflon. Da qui, il pasticcio. L’Epa non ha mai messo in dubbio la sicurezza delle pentole antiaderenti che, al contrario, possono essere usate con tutta tranquillità. Di recente, l’Università di Modena e il dipartimento di Chimica della Normale di Pisa ne hanno confermato la non nocività. Dunque, per sgomberare qualsiasi dubbio sull’argomento, si deve affermare che non sono le pentole antiaderenti ad essere nocive, ma il vecchio rivestimento (Pfoa), ormai bandito dalle case produttrici di pentole più serie.

Ovviamente si consiglia, mentre si cucina con le pentole antiaderenti, di non utilizzare oggetti appuntiti o taglienti che possano lasciare solchi sulla superficie degli strumenti di cottura. Qualora, inavvertitamente, doveste segnare il fondo antiaderente, questo non preclude l’antiaderenza dello strumento di cottura e non comporta alcun danno alla salute, ma il vecchio attrezzo usurato deve essere al più presto sostituito. Studi scientifici hanno inoltre dimostrato che eventuali frammenti di Ptfe ingeriti con il cibo, a causa di un rivestimento non più integro, sono trattati dal nostro intestino al pari delle fibre vegetali, quindi espulsi in tutta tranquillità senza creare accumuli o depositi nell’organismo.

Pentole Agnelli, la forza è il Gruppo
Il cliente è al centro grazie alla Forza Vendita: è così che si può sintetizzare la mission di Pentole Agnelli e Fasa Pentole, caratterizzate dall’obiettivo comune di soddisfare sempre di più i propri clienti, che non si accontentano di acquistare semplicemente un prodotto o un servizio, ma chiedono di vivere esperienze profonde d’interazione con i brand. La somma di esperienze, emozioni e ricordi che il cliente matura nella sua interazione con il brand sono trasmesse soprattutto dalla Forza Vendita. Perché Il vero valore di un brand si estrinseca nella conoscenza del proprio cliente e il canale primario per creare questo rapporto lo aprono gli agenti che lo rappresentano.

La “brand promise”: Pentole Agnelli e Fasa Pentole svilupperanno un’esperienza coerente e distintiva dei due brand, costruita sulla promessa di diventare “life partner” per i loro clienti (Pentole antiaderenti Basta fake news!)
La “brand promise”: Pentole Agnelli e Fasa Pentole svilupperanno un’esperienza coerente e distintiva dei due brand, costruita sulla promessa di diventare “life partner” per i loro clienti

Pentole Agnelli e Fasa Pentole confermano quindi il proprio impegno per affermare la centralità delle persone, vera forza dell’azienda e risorsa fondamentale per la crescita. «Per questo crediamo - spiega Angelo Agnelli, direttore generale delle due aziende del Gruppo Agnelli - che una gestione diretta e consapevole della Forza Vendita sia deputata a rivestire un ruolo di primo piano anche nel futuro. Per creare consapevolezza presso i nostri clienti, informandoli su quali prodotti e servizi offriamo, per mantenerli aggiornati sulle novità e sugli sviluppi. Rendere le persone che hanno a che fare con le nostre aziende protagoniste e pronte per affrontare il futuro».

«Le due aziende di pentole del nostro Gruppo - prosegue Angelo - quest’anno hanno registrato un trend di crescita rispetto all’anno precedente. Non solo, ma abbiamo messo a segno un altro considerevole risultato: è aumentata la nostra quota di leadership nel mercato rispetto ai competitors. Le nostre soluzioni di gestione della Forza Vendita sono pensate per coinvolgere il cliente in modo più significativo lungo l’intero percorso di acquisto. Inoltre, l’innovazione del magazzino e la ricerca costante della qualità perseguita dalle aziende del Gruppo, nonché l’awareness dei nostri brand, ci mantengono in posizione di leader nel settore Horeca per quanto riguarda le pentole professionali».

Rendere le persone protagoniste e pronte per affrontare il futuro. Per questo Pentole Agnelli continuerà a promuovere una cultura produttiva innovativa e incentrata sul cliente finale, facendo crescere leader e talenti globali, valorizzandone le professionalità. Operando come un’organizzazione agile e flessibile, aiutando la propria forza commerciale ad acquisire nuove competenze, premiando l’eccellenza e la creazione di valore.

«È necessario saper cogliere le opportunità dell’evoluzione in atto - prosegue Agnelli - per continuare a incrementare il nostro trend ed è indispensabile rendersi protagonisti nel miglioramento: occorrono sempre più preparazione, velocità, conoscenza e apertura mentale. Per il prossimo quadriennio puntiamo all’espansione dell’export e ad una presenza ancora più capillare all’interno del mercato italiano. Siamo fiduciosi e pronti ad attuare un nuovo piano strategico riguardo al rapporto coi clienti, consapevoli che il nostro track record di eccellenza sarà reso possibile solo grazie al talento delle nostre persone, alla forza del brand e a una cultura aziendale fondata sulla fiducia reciproca. Questi obiettivi è possibile raggiungerli solamente se si conoscono davvero i propri clienti ed è proprio a questo punto che un rapporto fiduciario con la Forza Vendita si trasforma in valore aggiunto, soprattutto se integrato ad un’offerta di prodotti e servizi al passo coi tempi».

«L’innovazione tecnologica costante perseguita dal Gruppo, nonché l’awareness del nostro brand - conclude il direttore generale di Pentole Agnelli e Fasa Pentole - ci mantengono in posizione di leadership. Ci presentiamo ad Host, la più importante fiera internazionale del nostro settore, consapevoli che sarà un momento davvero molto importante per le nostre realtà. Ci tengo inoltre a ringraziare tutti coloro che credono in questo progetto sostenendolo con il proprio lavoro, il proprio entusiasmo e la fiducia».

Gli obiettivi di Agnelli e Fasa
  • Consolidare le posizioni di leadership in Italia
  • Proseguire sulla strada del miglioramento qualitativo della produzione
  • Investire su prodotti innovativi
  • Lanciare nuove iniziative di marketing
  • Accrescere l’offerta nel settore
  • Sviluppare prodotti e servizi a valore aggiunto
L’iniziativa #Nontoccatemilapadella, nata 4 anni fa, è un manifesto, una sorta di movimento culturale d’avanguardia. L’obiettivo è sensibilizzare all’importanza degli strumenti di cottura (Pentole antiaderenti Basta fake news!)
L’iniziativa #Nontoccatemilapadella, nata 4 anni fa, è un manifesto, una sorta di movimento culturale d’avanguardia. L’obiettivo è sensibilizzare all’importanza degli strumenti di cottura


Per informazioni: www.pentoleagnelli.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


attrezzature cucina pentole professionali Pentole Agnelli Fasa Pentole padella cucina professionale pentole antiaderenti Pfoa Ptfe Teflon Angelo Agnelli

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).