Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 24 agosto 2019 | aggiornato alle 07:16| 60542 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     BEVANDE     SPIRITS

Il whisky piace alle donne
E ora impazza anche nei cocktail

Il whisky piace alle donne
E ora impazza anche nei cocktail
Il whisky piace alle donne E ora impazza anche nei cocktail
Pubblicato il 13 febbraio 2019 | 14:54

Di nicchia, sì, ma aperto a un pubblico sempre più ampio e variegato. È il settore del whisky, che il 2 e 3 marzo vivrà due giornate da protagonista al Roma Whisky Festival, giunto quest’anno alla sua ottava edizione.

«Si viene innanzitutto perché è un evento piacevole. Chi ama il whisky e vuole continuare a stare in questo mondo, tende a verificare le uscite che ogni distilleria e ogni importatore propongono per l’anno in corso». A parlare è Pino Perrone, whisky consultant del Festival, insieme ad Andrea Franco e alla scozzese Rachel Rennie.

«Ogni anno - spiega - vengono aperte all’incirca 1.200 bottiglie di whisky. Nessuno potrà mai provarle tutte, ma è indubbio che la manifestazione offra una grande opportunità per avvicinarsi a questo settore». Quest’anno, com’è ormai tradizione, ci sarà l’imbottigliamento in fiera di una botte intera di whisky, comprata ad hoc per l’occasione: «Abbiamo iniziato nel 2013 con delle parcellizzazioni – dice ancora Perrone - che tecnicamente consistono nell’acquisto di una parte di una botte. Ora che invece siamo cresciuti, abbiamo una struttura e possiamo fare corsi e masterclass, siamo arrivati ad acquistare una botte intera».

(Il whisky piace alle donneE ora impazza anche nei cocktail)

Confermato lo spazio dedicato a cognac e armagnac, va consolidandosi anche il ruolo del whisky nella mixology, come ingrediente sempre più importante per la preparazione di cocktail: «Un tempo si pensava che la tannicità del whisky e il fatto che fosse invecchiato in legno, potesse essere un ostacolo per il suo utilizzo nella composizione dei cocktail - prosegue Perrone - Si è visto invece che non era così e che si poteva utilizzare con ottimi risultati. La rigidità del passato non c’è più, ora si usano soprattutto i torbati e sono state fatte delle ricerche anche sul molecolare. Sempre più cocktail bar prevedono whisky come ingrediente. Noi ci siamo accorti subito che il mercato andava in questa direzione e come festival siamo stati i primi a crederci e ad aiutare affinché si potessero conoscere queste realtà».

Oggi sempre più persone si avvicinano al whisky; una tendenza che si percepisce anche dalle presenze al Festival: «Si cominciano a vedere - conclude Perrone - le famiglie con i passeggini, molte ragazze e molte donne. Si sta uscendo finalmente da quel concetto un po’ vetusto, di bevanda da uomini e basta, da meditazione e si sta aprendo anche a nuove fruizioni. Il mercato è in pieno movimento e la possibilità che offre un festival è di assaggiare le disponibilità in commercio, oltre che di vivere in un ambiente curato, magari non formale, molto friendly, però elegante».

Per informazioni: www.romawhiskyfestival.it

distillato spirits whisky cognac Pino Perrone Roma Whisky Festival barman cocktail mixology bar locali bartender

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)