Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 30 marzo 2020 | aggiornato alle 19:21| 64467 articoli in archivio
Rotari
Rational
HOME     BIRRA    

Birrificio Heineken di Massafra
primo al mondo per il fotovoltaico

Birrificio Heineken di Massafra 
primo al mondo per il fotovoltaico
Birrificio Heineken di Massafra primo al mondo per il fotovoltaico
Pubblicato il 14 dicembre 2016 | 18:17

Primato mondiale per il birrificio del Gruppo Heineken grazie a 13mila pannelli fotovoltaici complessivi e 4,42 GWh di energia elettrica prodotta ogni anno. 1.700 tonnellate di CO2 in meno emesse in atmosfera

Il birrificio Heineken di Massafra (Ta) è primo al mondo per produzione di energia fotovoltaica e per numero di pannelli solari installati, secondo la classifica mondiale “Top 50 Solar Beer Breweries” di SolarPlaza. Con 13mila pannelli complessivi e un’estensione di oltre 51.000 mq, l’impianto installato da Solar Access sul birrificio pugliese del Gruppo è in grado di generare 4,42 GWh di energia elettrica all’anno, con un abbattimento delle emissioni di oltre 1.700 tonnellate di CO2. Grazie al nuovo sistema, circa il 20% del fabbisogno energetico del birrificio di Massafra sarà supportato dalla produzione energetica dei propri pannelli.

Massafra birrificio Heineken il piu green secondo Top 50 Solar Beer Breweries

Il birrificio Heineken di Massafra, eccellenza mondiale si estende, inoltre, a due nuove referenze della famiglia Birra Moretti la certificazione “fatta con il sole”. Dopo Birra Moretti Baffo d’Oro, la prima birra in Italia prodotta interamente con energia fotovoltaica, anche Birra Moretti La Rossa e Birra Moretti Doppio Malto hanno ottenuto la certificazione da parte di Certiquality che ne attesta la produzione con energia rinnovabile equivalente derivante da pannelli solari.

Considerando il totale dell’energia elettrica equivalente associata alla produzione di Birra Moretti Baffo d’Oro, Birra Moretti La Rossa e Birra Moretti Doppio Malto, Certiquality, Istituto di Certificazione della Qualità, ha ufficialmente sancito che il prodotto risulta conforme alle prescrizioni relative al Documento Tecnico 78 (che certifica il fabbisogno energetico connesso alla realizzazione di un prodotto e sua compensazione con pari quantitativo di energia elettrica fotovoltaica).
 
Risultati importanti e concreti che confermano l’eccellenza del Gruppo nell’impiego delle energie rinnovabili, frutto degli investimenti dell’azienda in tema di sostenibilità. Un impegno che nel 2010 ha preso forma nel piano globale “Brewing a Better World”, coinvolgendo tutta la filiera della birra dalle materie prime fino alla spillatura, e che dal 2010 ha portato a ridurre le emissioni di CO2 in produzione di oltre il 55% (pari a 28.000 tonnellate di CO2). Heineken Italia utilizza il 100% di energia elettrica proveniente da fonti energetiche fotovoltaiche certificate. A partire dal 2012 forti investimenti sono stati destinati all’implementazione dei parchi solari installati sui birrifici, portando quello di Massafra a diventare un’eccellenza mondiale.

Massafra birrificio Heineken il piu green secondo Top 50 Solar Beer Breweries
 
«Il risultato ottenuto dal birrificio di Massafra, fiore all’occhiello del Gruppo ed eccellenza per il comparto a livello globale, rappresenta un traguardo di importanza cruciale per Heineken», commenta Alfredo Pratolongo, direttore comunicazione e affari istituzionali Heineken Italia. “L’impegno dell’azienda per l’utilizzo sempre crescente di energie rinnovabili nel proprio mix energetico è di importanza strategica per il Gruppo e in linea con i valori di Heineken, che da sempre ruotano intorno al rispetto per le persone e per l’ambiente. Questa tappa fa parte di un lungo percorso in cui crediamo fortemente e nel quale continueremo a investire in futuro».
 
«Siamo orgogliosi di questo risultato che fa del birrificio di Massafra non solo un caso di eccellenza per il territorio, ma anche un esempio virtuoso a livello mondiale», spiega Alina Taru, direttrice del birrificio di Massafra. «L’attenzione alla sostenibilità è una priorità per il birrificio. Lo scorso anno il Gruppo ha investito oltre 4,2 milioni di euro per migliorare l’impatto della nostra produzione sull’ambiente, riducendo i consumi di acqua e di energia elettrica e termica. Il riconoscimento di SolarPlaza come primo birrificio al mondo per produzione di energia fotovoltaica e per numero di pannelli solari installati è un risultato importante e segna un passo ulteriore nel nostro percorso verso una produzione sempre più sostenibile».
 
L’attenzione per l’ambiente ha portato al birrificio di Massafra importanti risultati negli ultimi anni, non solo in ambito fotovoltaico. Nel 2015 ha ottenuto il risultato migliore in termini di risparmio nelle emissioni di CO2 legate alla produzione, con una diminuzione del 12% rispetto al 2013. Dal 2010 è stato ridotto il consumo idrico del 17,7%, il consumo di energia elettrica del 9,6% e il consumo di energia termica del 15%.
 
Il birrificio di Massafra è tra i primi impianti industriali di Heineken in Europa in termini di eccellenza operativa ed implementazione della metodologia TPM (Total Productive Management), programma che si basa sul miglioramento continuo e sulla riduzione delle perdite dei processi produttivi attraverso il coinvolgimento di tutti i lavoratori. Nel 2016 ha ottenuto la certificazione Silver Award per il TPM Total Productive Management.

Massafra birrificio Heineken il piu green secondo Top 50 Solar Beer Breweries

Il Gruppo Heineken è un caso di eccellenza a livello globale per quanto riguarda i processi produttivi che sfruttano l’energia solare. Con 65.000 pannelli fotovoltaici installati sui tetti dei propri birrifici in tutto il mondo, tra Italia, Olanda, Belgio, UK, Austria e Singapore, Heineken è leader a livello mondiale, tra le aziende birrarie, nell’uso di energia solare.
Il progetto “Brewed by the Sun”, dedicato all’impiego di energia fotovoltaica in produzione, si basa su continui investimenti da parte dell’azienda e ha un ruolo cruciale nel raggiungimento dell’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 in produzione del 40% entro il 2020.

Ad oggi tra i brand del Gruppo prodotti con energia rinnovabile equivalente derivante da pannelli solari spicca l’italiana Birra Moretti, con Birra Moretti Baffo d’Oro, Birra Moretti La Rossa e Birra Moretti Doppio Malto, accanto all’olandese Wieckse Witte, all’austriaca Gösser e alla Tiger di Singapore.
 
Nel 2012 Heineken Italia e il suo partner Solar Access hanno installato 8.136 pannelli solari: 3.984 sui tetti del birrificio di Comun Nuovo (Bg) e 4.152 a Massafra (Ta). Su quest’ultimo, nel 2016 sono stati installati ulteriori 8.848 pannelli solari che hanno portato il parco fotovoltaico complessivo (Comun Nuovo e Massafra) di Heineken Italia a circa 17.000 pannelli, in grado di produrre a pieno regime ogni anno 5,52 GWh di energia, con una riduzione annua di 2.191 tonnellate di CO2.

Massafra birrificio Heineken il piu green secondo Top 50 Solar Beer Breweries
 
Il birrificio Heineken di Massafra si estende su una superficie di 195.000 mq, produce più di 1,8 milioni ettolitri di birra all’anno, con una capacità operativa fino a 2.400.000 hl. In termini di bottiglie tale produzione equivale a circa 540 milioni di pezzi da 33 cl. I principali marchi prodotti a Massafra sono: Dreher, Birra Moretti e Heineken. Il 96% delle birre del Gruppo Heineken vendute in Puglia sono prodotte a Massafra. Il birrificio impiega 180 addetti, inclusi gli stagionali, con un’anzianità media di oltre 13 anni. Il 97% dei dipendenti sono Pugliesi e il 94% del totale è residente nella provincia di Taranto.
 
Nel 2015 l’azienda ha investito 4,2 milioni di euro per il miglioramento degli impianti e la riduzione dell’impatto sull’ambiente del birrificio pugliese. Nel 2016 il birrificio di Massafra ha segnato un ulteriore passo in avanti verso l’evoluzione a World Class Brewery Organization, un percorso verso l’eccellenza con il quale ha ottenuto la certificazione Silver Award per il TPM (Total Productive Management).

A dicembre 2016 è primo al mondo per produzione di energia fotovoltaica e per numero di pannelli solari installati, secondo la classifica mondiale dei “Top 50 Solar Beer Breweries” di SolarPlaza. Il Gruppo Heineken opera nel settore della birra ed è presente in più di 70 Paesi nel mondo con 160 stabilimenti e 81.000 dipendenti. Heineken produce birra in Italia da oltre 40 anni, è presente sul territorio con i 4 birrifici di Comun Nuovo (Bg), Assemini (Ca), Massafra (Ta) e Pollein (Ao) e con un network distributivo.

Partesa, specializzato nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Horeca che opera con 46 centri logistici. Nel nostro Paese il Gruppo comprende anche Dibevit Import, una società attiva nell’importazione e nella distribuzione di birre speciali da tutto il mondo. Con più di 2mila dipendenti, Heineken è oggi il primo produttore di birra nel nostro Paese, dove produce e commercializza oltre 5,3 milioni di ettolitri di birra, investendo in innovazione e sviluppo. Attraverso il piano “Brewing a Better World” Heineken integra la sostenibilità al business, creando valore per l’azienda, la società e l’intero pianeta.


Heineken Italia, Massafra
Strada Statale Appia 7 - 74016 Massafra (Ta)
Tel 099 88811
www.heineken.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


birra Heineken Massafra birrificio Birra Moretti fotovoltaico green Top 50 Solar Beer Breweries

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®