Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 30 marzo 2020 | aggiornato alle 16:12| 64459 articoli in archivio
Rotari
Rational
HOME     BIRRA    
di Giovanni Angelucci
Giovanni Angelucci
Giovanni Angelucci
di Giovanni Angelucci

La birra artigianale nella cultura italiana
+1.900% i birrifici negli ultimi 10 anni

La birra artigianale nella cultura italiana 
+1.900% i birrifici negli ultimi 10 anni
La birra artigianale nella cultura italiana +1.900% i birrifici negli ultimi 10 anni
Pubblicato il 14 febbraio 2017 | 11:00

L’Istat ha inserito la birra artigianale nel Paniere 2017 confermando la tendenza degli ultimi dieci anni che ha creato notevole interesse attorno al settore. A oggi sono circa un migliaio i birrifici attivi in Italia

Ancora un traguardo per la birra artigianale. Questa volta, dopo aver ricevuto il riconoscimento ufficiale da parte della legge che ne ha dato la definizione ufficiale - prodotta da piccoli birrifici indipendenti e non sottoposta, durante la fase di produzione, a processi di pastorizzazione e microfiltrazione -  la birra viene inserita tra le dodici novità del Paniere Istat 2017. Ogni anno l'Istituto nazionale di statistica rivede l'elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento da cui parte lo studio della misura dell'inflazione.

La birra artigianale nella cultura italiana +1.900% di birrifici negli ultimi 10 anni

L'aggiornamento tiene conto delle novità emerse nelle abitudini di spesa delle famiglie e dei consumi consolidati. Il numero su cui verrà calcolata l'inflazione è stato portato a 1.481, e la novità che più interessa il mondo dell’agroalimentare è l’inserimento della birra artigianale. Insieme a lei anche i preparati vegetariani e vegani, i preparati di carne da cuocere, i centrifugati di frutta, gli smartwatch, le action camera ed i servizi assicurativi per le abitazioni, a dimostrazione del ruolo da protagonista che ormai la birra riveste nella quotidianità del nostro paese.

Inattesa la notizia dell’inserimento che certifica l’importante crescita del movimento, ormai in positivo da diversi anni ma mai come ora forte e in ottima salute. Una conferma, in pratica, di un andamento generale che segna positivo ormai da diverso tempo, reso possibile anche dai primi pionieri che hanno creduto in questo prodotto e sono riusciti a trasformare il proprio hobby in business e nuovo settore lavorativo.

Per avere un’idea della crescita avvenuta si tenga conto che nel 2004 in Italia si contavano poche decine di piccoli birrifici, mentre dal 2008 ad oggi hanno iniziato a moltiplicarsi. Con i dati di Coldiretti alla mano si legge che negli ultimi 10 anni sono aumentati addirittura del 1.900%. L’alto livello qualitativo e lo stile italiano ben delineato e riconosciuto ha permesso anche una valida esportazione all’estero, e oggi si contano circa un migliaio di birrifici sul territorio nazionale con crescite superiori al 20% e una produzione complessiva di oltre 450mila ettolitri (dati del 2014). C’è chi trova l’ingresso della birra nel paniere un processo fisiologico legato ad un prodotto di successo che sta godendo del suo periodo di boom, per qualcun’altro è ancora difficile da credere. In ogni caso è la birra artigianale italiana che vive la sua meritata vita.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


birra birra artigianale birrificio paniere Istat italiani Italia mercato tendenza crescita inflazione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®