Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 21 settembre 2021 | aggiornato alle 04:03 | 77980 articoli in archivio

Covid-19, superati i 20mila malati A Bergamo +552 casi in un giorno

Attualmente sono 20.603 i casi positivi in Italia (+2.853). Sono arrivate a 1.809 le vittime, un aumento di 368 morti in un solo giorno (sabato l'aumento era di 175). I guariti sono 2.335.

15 marzo 2020 | 18:32

Covid-19, superati i 20mila malati A Bergamo +552 casi in un giorno

Attualmente sono 20.603 i casi positivi in Italia (+2.853). Sono arrivate a 1.809 le vittime, un aumento di 368 morti in un solo giorno (sabato l'aumento era di 175). I guariti sono 2.335.

15 marzo 2020 | 18:32

Borrelli, il bollettino delle 18
In Italia sono stati superati i 20mila malati. Attualmente sono 20.603 positivi, 2.853 più di ieri. Il numero complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, ha raggiunto 27.747.
Sono arrivate a 1.809 le vittime del coronavirus in Italia. In un solo giorno un aumento di 368 morti - sabato l'aumento era stato di 175 rispetto a venerdì.
Sono 2.335 le persone guarite in Italia, 369 più di ieri.
Delle 20.603 persone attualmente contagiate in Italia, 9.268 si trovano in isolamento domiciliare, 9.663 sono ricoverati con stimoni e 1.672 sono in terapia intensiva.

Covid-19, superati i 20mila malati A Bergamo  552 casi in un giorno

Coronavirus, Gallera: a Bergamo 552 casi in un giorno
E' Bergamo la provincia con più contagiati dal Coronavirus in Lombardia: 3.416 con un aumento in un giorno di 552: lo ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook. A Brescia i contagi sono 2.473 (+351), a Cremona 1.792 (227), a Pavia 722 (100), a Mantova 327 (60), Monza e Brianza 339 (+115). Nella città metropolitana di Milano i contagiati sono 1.750 (+200) di cui 711 in città (79), dunque con numeri in proporzione alla popolazione più bassi di altre zone.

Coronavirus: Regione Lazio, 436 casi, 16 morti e 24 guariti
Sono 436 nella Regione Lazio i casi positivi al Covid-19. Di questi, 142 sono in isolamento domiciliare, 223 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 31 sono ricoverati in terapia intensiva, 16 sono deceduti e 24 guariti". Lo rende noto la Regione sulla pagina Facebook 'Salute Lazio'.

Gallera: in Lombardia 1.218 morti, 13.272 positivi
"I positivi sono 13.272, più 1.587, i ricoverati in ospedale sono 4.898, più 602 rispetto a ieri, c'è una crescita costante ma non esponenziale. In terapia intensiva aumentano solo di 25, 757 in totale, un dato molto più ridotto rispetto alla media di 45 ma non cantiamo vittoria, anche perché i decessi sono 1.218, con una crescita di 252": lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

Conavirus, Gallera: città vuote, effetti fra una settimana
Questa domenica, la quarta dal primo caso di Coronavirus, "le nostre città sono molto vuote". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook spiegando che gli effetti di questa attenzione "si vedranno fra una settimana" dato che il virus ha una o due settimane di incubazione. Quindi "i risultati contiamo di vederli fra una settimana". Oggi si 'sconta' la domenica con tanta gente in giro della settimana scorsa.

Coronavirus, in Emilia Romagna 3.093 casi; 43 morti in 24 ore
In Emilia-Romagna salgono complessivamente 3.093 i casi di positività al coronavirus, 449 in più rispetto all'aggiornamento di ieri. I decessi aumentano di 43 passando a 284. Lo comunica la Regione in una nota.

Bozza, prefetto può requisire alberghi per quarantene
Il prefetto può requisire strutture alberghiere, ovvero altri immobili idonei, per ospitarvi le persone in sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario o in permanenza domiciliare. E' una misura confermata nell'ultima bozza di decreto. Il capo della Protezione civile può inoltre requisire in uso o in proprietà', da ogni soggetto pubblico o privato, "presidi sanitari e medico-chirurgici, nonché beni mobili di qualsiasi genere".

Guerini, a Bergamo in serata 20 medici militari
Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha annunciato l'arrivo, a partire dalla serata di oggi, di altri 20 medici militari per dare supporto all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. L'immediato invio è stato possibile grazie allo stretto e tempestivo coordinamento con lo Stato Maggiore della Difesa che ha individuato, tra le Forze Armate, il personale militare sanitario.

Dipendente positivo, Ministero Infrastrutture chiude 2 giorni
A seguito di un caso di contagio da Covid-19 di un dipendente del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, nelle giornate di lunedì 16 e martedì 17 marzo presso la sede del Ministero delle infrastrutture e trasporti di Porta Pia si procederà alla completa sanificazione degli ambienti. Lo fa sapere il Ministero, precisando che in questi giorni la ministra Paola De Micheli proseguirà il suo lavoro, con il suo staff, presso gli uffici del Mit in zona Eur, nei quali ha sede la Guardia Costiera

Coronavirus, Viminale: 20mila denunciati in 4 giorni
Sono state 550.589 le persone controllate dalle forze dell'ordine l'11, il 12, il 13 ed il 14 marzo, in seguito ai decreti con le misure per il contenimento del Coronavirus: 20.003 i denunciati per inottemperanza degli ordini dell'autorità, 493 per dichiarazione falsa a pubblici ufficiali. Gli esercizi commerciali controllati in quei quattro giorni sono stati 253.837: 982 i titolari denunciati. Questi i dati resi noti dal Viminale.

Bozza, spinta a produzione mascherine
E' consentito produrre mascherine chirurgiche in deroga alle vigenti norme. E' quanto prevede la bozza del decreto, ancora suscettibile di modifiche. Le aziende produttrici che intendono avvalersi della deroga devono inviare all'Iss autocertificazione sulle caratteristiche tecniche delle mascherine,rispettando tutti i requisiti di sicurezza. L'Iss in 2 giorni si pronuncia circa la rispondenza delle mascherine alle norme vigenti. Confermati anche gli incentivi a fondo perduto alle imprese che già le producono.

Coronavirus, Zaia: pronto a coprifuoco se non si sta a casa
"Le proiezione sul contagio da Coronavirus sono in crescita, se non si seguono le regole si rischia il crash sanitario e prima di questo il coprifuoco". Lo ha detto il Governatore del Veneto, Luca Zaia, sull'emergenza Coronavirus. "I nostri modelli statistici ci dicono che bisogna stare in isolamento - ha aggiunto - perché la prima cura contro il Coronavirus è curare sé stessi stando a casa evitando di avere contatti anche con i parenti e vicini di casa". Zaia, a fronte della troppa gente che continua ad uscire, ha ipotizzato un'ordinanza per chiudere parchi pubblici, giardini e spazi aperti di ritrovo.

Raggi, non siate stupidi, no barbecue e picnic
Denunciati professori e dirigenti di una scuola in periferia di Roma: avevano organizzato una festa con musica e barbecue nonostante le restrizioni previste in materia di prevenzione del contagio da coronavirus. Cinque ragazzi invece sono stati denunciati perché facevano un picnic in un parco. "Non siate stupidi, non fate come loro e restate a casa. Grazie ai Carabinieri per i controlli", scrive la sindaca Virginia Raggi su Twitter.

Coronavirus, Sala: "Arrivate mascherine dalla Cina"

Coronavirus, in Sicilia 188 positivi, 32 piu' di ieri
Sono 188 (32 piu' di ieri) le persone risultate positive al coronavirus in Sicilia fino ad ora. Questo il quadro riepilogativo della situazione nell'isola, cosi' come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unita' di crisi nazionale. Dall'inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 2.452, sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanita', invece, 188 campioni. Risultano ricoverati 71 pazienti (16 a Palermo, 33 a Catania, sette a Messina, uno a Caltanissetta, due ad Agrigento, due a Enna, sei a Siracusa e quattro a Trapani) di cui 15 in terapia intensiva, mentre 108 sono in isolamento domiciliare, sette sono guariti (due a Palermo e Agrigento, uno a Enna, Messina e Ragusa) e due deceduti.

Coronavirus, Conte: "Massima attenzione per situazione in Lombardia"
"C'e' massima attenzione per la situazione in Lombardia". Lo dichiara il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Coronavirus, Burioni: "Quasi pronta terapia intensiva San Raffaele"

Coronavirus, Fontana: "Abbiamo bisogno di respiratori"
Per creare nuovi posti di rianimazione "abbiamo diversi progetti alternativi", ma per metterli in pratica "abbiamo bisogno di macchinari per ventilare i polmoni". Lo ha detto a Sky Tg24 il presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana.

Coronavirus, anestesista Bergamo: "Reggeremo pochissimo"
"Se il trend dell'epidemia da SarsCov2 continuera' con questo ritmo, Bergamo reggera' ancora per pochissimo: gli ospedali sono saturi ed anche i posti in Regione Lombardia si stanno esaurendo". E' la testimonianza all'ANSA di Ivano Riva, anestesista e rianimatore all'Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e vice presidente dell'Associazione degli anestesisti rianimatori ospedalieri italiani Aaroi-Emac Lombardia. Ormai, afferma, "intubiamo in Terapia intensiva anche piu' di 7 persone al giorno e lavoriamo senza sosta, con in media un turno di riposo ogni 14 giorni".

Coronavirus, primo morto in Sardegna, era imprenditore 42enne
E' morto stamane in rianimazione a Cagliari, nell'ospedale Santissima Trinita', dov'era ricoverato da 2 marzo scorso, il primo malato di Covid-19 diagnosticato in Sardegna. Le sue condizioni si erano irrimediabilmente aggravate negli ultimi due giorni, tanto che era stato necessario sottoporlo a dialisi. L'imprenditore, 42 anni, titolare di in locale a Cagliari, si era ammalato dopo un viaggio di lavoro a Rimini nella seconda meta' di febbraio. Dopo il ricovero il paziente non si era mai ripreso ed era rimasto intubato. Lascia la moglie e un figlio piccolo.

Coronavirus, a Milano 9.924 controlli, 240 denunciati
A Milano sono stati effettuati nella giornata di ieri controlli nei confronti di 4.937 persone e 4.987 esercizi commerciali per verificare che ottemperassero a quanto stabilito dal governo per contenere la diffusione del coronavirus. In totale sono stati denunciati 19 titolari di attivita', mentre a 3 titolari di esercizi commerciali sono state comminate sanzioni amministrative. Sono gli ultimi dati forniti dalla Prefettura di Milano, in base ai quali, inoltre, sono state denunciate 221 persone, di cui 6 false attestazioni o dichiarazioni.


© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali