ABBONAMENTI
 
Rational
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 15 maggio 2021 | aggiornato alle 00:50| 74894 articoli in archivio
Rational
Molino Quaglia
HOME     CORONAVIRUS    
di Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
di Federico Biffignandi

Prima corridori, ora innamorati?
Il decreto degli esami di coscienza

Prima corridori, ora innamorati? 
Il decreto degli esami di coscienza
Prima corridori, ora innamorati? Il decreto degli esami di coscienza
Pubblicato il 28 aprile 2020 | 10:58

Per congiunti il Governo intende anche fidanzati o relazioni stabili. Parte l’ironia su questa postilla che consente uscite più frequenti. Ma la legge ci impone anche di porci domande sui nostri sentimenti.

Dopo che il nostro Premier Giuseppe Conte ha annunciato che nella Fase 2 avremmo potuto spostarci anche per andare a far visita ai “congiunti” ci siamo subito affrettati ad ironizzare sull’italiano medio che, in preda al panico, sarebbe ricorso al suo cerca risposte preferito (Google) per capire chi fossero tali “congiunti”. E in effetti così deve essere stato visto che i vari trend dei social segnalavano il tag “congiunti” prepotentemente in cima alla lista.

Sospiro di sollievo per i fidanzatini - Prima corridori, ora innamorati? Il decreto degli esami di coscienza
Sospiro di sollievo per i fidanzatini

Mentre Conte parlava ce li immaginavamo un po’ i fidanzatini “arrapati” che seguivano in punta di divano le sue parole sperando che scattasse la formuletta magica che gli potesse far capire che sarebbe stato possibile riabbracciare il proprio partner. Ce li immaginavamo con il salotto fantozziano allestito tipo partita della Nazionale: zuppa di cipolle, mutande di flanella, birra ghiacciata e conferenza di Conte. Ed invece quel “congiunti” ha congelato tutto, un po’ come se il Ragionier Filini avesse chiamato a casa dicendo che il Grande Capo voleva tutti a rapporto di fronte alla proiezione della Corazzata Potemkin. Ma come del resto ha congelato tutti la spiegazione sugli spostamenti interregionali e così anche sulle mascherine, ma pure sulla attività motoria che può essere tutto o niente.

Insomma, il solito linguaggio politichese ha spiazzato tutti e il consueto gioco a interpretare ciò che c’è scritto nel decreto è partito immediatamente. Risultato? Nemmeno chi lo ha redatto questo documento ufficiale probabilmente sapeva realmente il significato di congiunti. Da vocabolario Treccani significa “parente” e quindi genitori, fratelli o sorelle, zii, nonni. Delusione delle coppiette. Ma secondo il vocabolario del Governo per congiunti si intende anche fidanzati o affetti stabili. Esplosione di gioia delle stesse coppiette.

Fa sorridere e intenerire pensare a quanti messaggini sono partiti con il countdown, ma fa anche riflettere. Primo, ribadiamo, per la poca chiarezza del linguaggio dei decreti: se deve essere così per formalità il nostro Premier col ciuffo poteva almeno chiarirlo in diretta, non ci crediamo che non abbia pensato alla sensibilità dei giovani. Secondo: si ripresenta il consueto stile un po’ italianeggiante di studiare o ascoltare una legge pensando subito a come aggirarla dimenticando che esiste sempre un buon senso che può mettere d’accordo tutti. Dare il via libera agli incontri coi fidanzatini non è un liberi tutti, ma è una concessione che va misurata.

Già, la misura, questa sconosciuta. Già ce li immaginiamo amanti, neo innamorati, fidanzati storici, storielle nate e poi interrotte che improvvisamente vengono pervase dal fuoco dell’amore. Anzi, pardon: delle relazioni stabili. Tutti corridori a inizio epidemia, tutti innamorati dell’amore a fine (si spera) epidemia. Ben venga, meglio innamorati che finti atleti forse. Ma soprattutto ben venga che ci si fermi - seriamente o per scherzo - a ragionare sulla responsabilità di ognuno con sé stessi e nei confronti degli altri, a porsi la domanda se sto uscendo davvero per coltivare una relazione stabile, anche semplicemente a domandarsi cosa significhi congiunti e se sia il caso per una volta di ragionare con misura piuttosto che con la pancia e l’istinto di ingozzarsi.

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


CORONAVIRUS virus mascherine lockdown fase 2 premier fidanzati congiunti relazioni genitori nonni giuseppe conte

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®