ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 28 ottobre 2020 | aggiornato alle 17:40| 68942 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
HOME     CORONAVIRUS    

Covid, app Immuni e ristorazione
rallentano il dilagare dei focolai

Covid, app Immuni e ristorazione 
rallentano il dilagare dei focolai
Covid, app Immuni e ristorazione rallentano il dilagare dei focolai
Pubblicato il 31 agosto 2020 | 18:43

L'app Immuni, nonostante i soli 5,3 milioni di download, ha prevenuto almeno 4 focolai. Un ruolo importante nella prevenzione, come quello della ristorazione, che ha monitorato i clienti chiedendo generalità e contatti.

Con l'emergenza coronavirus che torna a dilagare in Paesi europei come Francia e Germania, l'Italia rimane intorno ai mille nuovi contagi giornalieri (oggi, 31 agosto, sono stati 996). Un aumento, certo, rispetto ai mesi scorsi, ma non così drastico e reso possibile soprattutto dall'individuazione attenta e puntuale di nuovi focolai. In questo ha giocato un ruolo importante l'app Immuni, che dal 13 luglio ha inviato 809 notifiche, bloccando almeno 4 potenziali focolai. Un ruolo simile l'hanno avutioi ristoranti, prima considerati luoghi di possibili contagi, e oggi diventati in maniera indiscutibile perno del sistema dei controlli.

Da Immuni ai controlli al ristorante, contro la diffusione del coronavirus - L'app Immuni e la ristorazione monitorano (silenziosi) i contagi
Da Immuni ai controlli al ristorante, contro la diffusione del coronavirus

Entrambi hanno giocato un ruolo importante nella prevenzione alla diffusione del covid. Immuni ha svolto un servizio che ha tutelato la salute di molti, reso ancora più evidente se si pensa al flop dell'app, che ha registrato finora solo 5,3 milioni di download (ad oggi, 31 agosto), vale a dire il 14% degli italiani che possiede uno smartphone e lo usa regolarmente. Chiaro che, con un maggior appeal (specialmente sui giovani), l'app avrebbe potuto rallentare ulteriormente il diffondersi del covid in questi mesi estivi.



Anche per questo, è da sottolineare, il ministero della Salute sta già lavorando a una nuova campagna, annunciata dallo stesso ministro Roberto Speranza. Anche il comitato tecnico-scientifico è impegnato nella campagna di sensibilizzazione ad adottare l'app, perché appunto è considerata uno dei "punti chiave della strategia complessiva di prevenzione e monitoraggio nel mondo della scuola". Non per ultimo, il via libera ufficiale ricevuto anche dal Garante della Privacy.

Se Immuni ha fatto la sua parte, anche i ristoranti e i locali, dal canto loro, hanno monitorato la situazione. Come? Proprio registrando i dati delle persone al tavolo. La ristorazione italiana, infatti, una volta riaperto, ha monitorato maggiormente le affluenze non solo richiedendo la prenotazione del tavolo, ma soprattutto registrando almeno una persona per tavolo con nome, cognome e numero di telefono (in Campania Vincenzo De Luca ha previsto l'esibizione di un documento d'identità, per evitare che le generalità fornite risultassero poi false). Così facendo, in caso di positivi nel locale, è possibile avvisare chi è stato presente in quel dato momento nel locale, affinché si potesse mettere in quarantena cautelare, evitando così di contagiare altre persone.

I ristoranti, spesso e volentieri additati come luogo di possibile diffusione del virus, si sono quindi rivelati una grande risorsa per la prevenzione, molto più di quanto han fatto le discoteche, ora chiuse almeno fino al 7 settembre. Luoghi dove, nonostante le (comprensibili) proteste dei proprietari, i contagi potevano essere più controllati di quanto sia stato fatto.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


coronavirus Immuni app monitoraggio caso contagio positivo ristorazione generalita covid quarantena Vincenzo De Luca Roberto Speranza

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®