Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 26 settembre 2021 | aggiornato alle 15:48 | 78152 articoli in archivio

Dodici mesi con... Lavazza o Fernet Branca? Ecco i calendari per il 2021

Lavazza colloca l’uomo al centro con immagini di 13 maestri della fotografia. Fernet-Branca, in collaborazione con la Scala, presenta un'edizione limitata di 175 copie. Bracca e Pineta celebrano l'arte dell'acqua.

di Piera Genta
06 dicembre 2020 | 15:18

Dodici mesi con... Lavazza o Fernet Branca? Ecco i calendari per il 2021

Lavazza colloca l’uomo al centro con immagini di 13 maestri della fotografia. Fernet-Branca, in collaborazione con la Scala, presenta un'edizione limitata di 175 copie. Bracca e Pineta celebrano l'arte dell'acqua.

di Piera Genta
06 dicembre 2020 | 15:18

Il Calendario Lavazza 2021 dopo sei anni dedicati alla sostenibilità ambientale colloca l’uomo al centro. Nasce The New Humanity 2021, ideato e realizzato sotto la direzione creativa dell'agenzia Armando Testa, progetto artistico multidisciplinare che propone un insieme di contributi originali di esponenti di eccellenza del mondo della fotografia, della musica, della poesia, del design, dell’architettura, dell’impegno sociale.

Il progetto si declina in un calendario e in un magazine, per la prima volta a disposizione del pubblico di tutto il mondo, in edizione limitata, tramite un’attività di raccolta fondi a sostegno di Save The Children, l'Ong di cui Lavazza è partner da quasi 20 anni, che da oltre 100 anni si batte per salvare i bambini a rischio e per garantire loro un futuro.

Il Calendaro di Fernet-Branca (foto Laura Ferrari) e di Lavazza (foto Rogers) - Dodici mesi con... Ecco i calendari 2021

Il Calendaro di Fernet-Branca (foto Laura Ferrari) e di Lavazza (foto Rogers)

Immagini di 13 maestri della fotografia per Lavazza
Nel calendario, attraverso il loro personale sguardo e la loro peculiare cifra stilistica, tredici maestri della fotografia riportano la propria visione dell’umanità di oggi in tredici immagini evocative che fanno appello alla nostra sensibilità affinché ognuno cerchi dentro di sé nuove strade per ritrovare l’essenza dell’uomo e dell’essere comunità: Christy Lee Rogers, Denis Rouvre, Carolyn Drake, Steve McCurry, Charlie Davoli, Ami Vitale, Martha Cooper, David LaChapelle, Martin Schoeller, Joey L., Eugenio Recuenco, Simone Bramante e Toiletpaper.

Nel magazine che accompagna il Calendario, inoltre, ci sono sei ambassador di questo appello, sei voci chiamate a interpretare e amplificare i molteplici significati della Nuova Umanità: l’architetto Carlo Ratti, la fashion designer Stella Jean, lo scrittore Alessandro Baricco, l’attrice Kiera Chaplin, la cantautrice Patti Smith, la CEO di Save The Children International Inger Ashing.

Calendario Fernet-Branca 2021 con la Scala di Milano
In occasione dei 175 anni di Fernet-Branca gli allievi dell’Accademia Teatro alla Scala danno vita al Calendario Fernet-Branca 2021 per celebrare il talento in un progetto che raccoglierà fondi per una Borsa di Studio per frequentare l’Accademia.

L’ispirazione di questo progetto è nata dai calendari storici della Branca, realizzati per la prima volta nel 1886 e rapidamente diventati un oggetto di culto atteso ogni anno. In ogni edizione si portava alla luce, attraverso lo sguardo ed il talento di famosi artisti del tempo, un soggetto di particolare valore per la società civile e nel quale, in coerenza con la propria missione di azienda "sostenibile", Branca mostrava la propria vicinanza alla comunità e la coscienza del proprio ruolo nella società.

Ne sono un valido esempio, fra gli altri, il Calendario del 1892 per i 400 anni dalla scoperta dell’America e quello del 1904 dedicato al genio di Marconi. Sospesi nel periodo delle guerre mondiali, oggi, nell’anno della celebrazione dei 175 anni dalla creazione di Fernet-Branca, è nata l’idea di tornare a realizzare il calendario Branca mantenendo la sua missione originaria e rendendolo contemporaneo nel ruolo giocato all’interno della comunità.

Edizione limitata in 175 copie
Un'edizione limitata in 175 esemplari a cui hanno partecipato gli allievi dei quattro dipartimenti della scuola scaligera (musica, danza, palcoscenico-laboratori, management) dall’ideazione alla realizzazione del progetto. L’intento era di celebrare il talento femminile legato ai vari mestieri dello spettacolo (dalla classicità della ballerina alla contemporaneità della lighting designer) ma anche la proiezione verso il futuro.

Il Calendario del Gruppo Bracca e Pineta e dei Parchi delle Alpi Cozie - Dodici mesi con... Ecco i calendari 2021
Il Calendario del Gruppo Bracca e Pineta e dei Parchi delle Alpi Cozie

L’arte dell’acqua nel calendario di Bracca e Pineta
“Quando l’acqua diventa arte” è il tema del calendario 2021 che lo storico Gruppo Acque Minerali Bracca e Pineta realizza da più di trent’anni.

Un viaggio dal Nord al Sud Italia con alcune tappe all’estero lasciandosi affascinare dall’acqua. Protagonisti degli scatti: la fontana di Trevi a Roma, le geometrie dei pilastri e degli archi di palazzo Mondadori a Segrate (Mi) e il fascino tutto al naturale delle grotte di Castellana, della grotta Azzurra a Capri e delle cascate delle Marmore nel Ternano.

Completano la magia del calendario l’installazione temporanea Floating Piers a Sulzano; l’Albero della vita e piazza Gae Aulenti a Milano, l’installazione Rain Room, l’hotel di ghiaccio Icehotel a Stoccolma, lce Music Festival sul Ghiacciaio Presena e per concludere con le sculture di ghiaccio e i cristalli di neve osservati al microscopio.

Obiettivo natura per il Calendario dei Parchi delle Alpi Cozie
Da un’idea del Parco Naturale Orsiera Rocciavré come supporto didattico per gli educatori delle scuole del territorio nel fornire spunti di riflessione per affrontare le tematiche inerenti all’importanza della conservazione del patrimonio ambientale nasce il Calendario dei Parchi delle Alpi Cozie con l’edizione 2021 dedicata ai funghi che quest’anno compie 30 anni. Viene distribuito gratuitamente a tutte le scuole della Val di Susa, dalle materne alle superiori.

È un calendario a tema naturalistico che sfrutta le competenze dei propri guardiaparco che hanno messo a disposizione fotografie, disegni e testi. Un’opera realizzata in proprio senza spese di creatività e di redazione. Gli scritti ricchi di spiegazioni didattiche e di curiosità sono di Luca Giunti, gli acquerelli di Elio Giuliano e Valentina Mangini.

I funghi con le loro “spore e ife” sono i nuovi protagonisti, non si tratta di un manuale per la raccolta funghi – ci tiene a sottolineare Luca Giunti, ma uno strumento ideato per porre l’accento sul rispetto degli equilibri naturali dei boschi, perché quello dei funghi è un mondo fantastico, complesso, interconnesso. Spesso invisibile e quasi sempre ignorato. Infatti normalmente, come in questo calendario, ci occupiamo di una ridottissima minoranza di loro, quelli che cerchiamo appassionatamente e mangiamo con gusto. (testo di Luca giunti tratto dal calendario Parchi Alpi Cozie 2021). La collezione completa dei calendari è scaricabile dal sito

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali