ABBONAMENTI
Rotari
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 01 marzo 2021 | aggiornato alle 11:44| 72627 articoli in archivio
HOME     EDITORIALI    
di Alberto Lupini
direttore
Alberto Lupini
Alberto Lupini
di Alberto Lupini

Liberalizzazioni sì,
ma anche contro le lobby della rete

Liberalizzazioni sì, 
ma anche contro le lobby della rete
Liberalizzazioni sì, ma anche contro le lobby della rete
Pubblicato il 17 luglio 2017 | 11:23

C’è il rischio che la legge sulle liberalizzazioni scorra come acqua fresca sulla triste realtà di portali basati su imbroglio e ricatto (pensiamo a TripAdvisor). Speriamo che stavolta i parlamentari vadano fino in fondo

C’è qualcosa di vecchio, e un po’ peloso, nell’attuale dibattito sulle liberalizzazioni e sul provvedimento sulla concorrenza che dovrebbe finalmente vedere la luce di questi giorni. Quanti sostengono da tempo la battaglia per un’economia più libera e con meno vincoli lamentano, non a torto, che la legge sarebbe stata annacquata nel ping-pong fra Camera e Senato. Stupisce però che fra le molte e valide ragioni per sostenere questa ipotesi, uno dei più brillanti economisti italiani, Francesco Giavazzi, in tandem con Alberto Alesina, dalle colonne del Corriere della sera, contesti la scelta di cercare di porre dei paletti al fenomeno delle fake news (nonché alla propaganda del terrorismo jihadista) su internet.

Liberalizzazioni sì, ma anche contro le lobby della rete

Una posizione che avrebbe dignità di confronto, se non fosse che il docente di Harvard l’ha banalizzata sostenendo che la norma «produrrà l’effetto di fare scomparire dall’Italia servizi online per prenotare un albergo, come Booking.com, Trivago, TripAdvisor, così come già è scomparso Uber». E non contento Giavazzi chiude poi questa frase ad effetto con la solita aria fritta del tipo: «un bel risultato per un Paese in cui il turismo è così importante»...

Con tutto il rispetto, di tutti gli effetti che potrebbe avere il cercare di rendere la rete meno arena di odio e falsità, quella di azzoppare il turismo ci sembra francamente la più inverosimile. Anzi. Scontato che oggi internet è fondamentale per il settore, fra i soggetti che secondo il noto economista sarebbero a rischio di estinzione (?) ci sono proprio quelli più contestati (e sanzionati in tutta Europa) per abuso di posizione dominante e distorsione del libero mercato. Autentiche lobby senza alcuna regola o controllo. Contro Booking gli albergatori italiani hanno condotto una durissima battaglia perché i risultati delle ricerche dei consumatori non erano frutto dell’offerta reale del mercato, ma erano rielaborate dalla società per favorire questo o quel soggetto. Sarebbe questo il libero mercato a cui aspira Giavazzi? A noi sembra solo far west.

Francamente non abbiamo di queste paure e temiamo, al contrario, che la legge sulle liberalizzazioni scorra come acqua fresca sulla triste realtà di questi portali dove l’imbroglio e il ricatto (pensiamo a TripAdvisor) la fanno da padroni imponendo nei fatti delle gabelle a cui gli operatori (complici anche i sindacati di categoria) devono a volte sottostare. Altro che supporto al turismo che potrebbe venire meno. Fra l’altro non si capisce come il solo accennare ad eliminare l’anonimato nei commenti (che riguardano servizi di hotel o ristoranti, non un giudizio su qualche politico o su qualche banca...) potrebbe essere un vulnus alla liberalizzazione ed alla concorrenza. Al contrario sarebbe una moralizzazione in un mercato oggi davvero inquinato e in alcuni casi con condizionamenti a livello criminale. Se la libertà da tutelare per Giavazzi è quella che un ristorante debba improvvisamente perdere 60 posizioni nelle ridicole classifiche del Gufo solo perché il giorno prima ha detto no alla gabella della formula TripAdvisor Plus, proprio non ci piace. E speriamo che stavolta i parlamentari vadano fino in fondo.

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


liberalizzazioni legge parlamento concorrenza lobby internet libero mercato prenotazioni online recensioni online Francesco Giavazzi Alberto Alesina fake news TripAdvisor Trivago Booking ricatto imbroglio TripAdvisor Plus

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

19/07/2017 09:50:33
1) Uno sfogo
Scusatemi, A proposito di recensioni, perché’ nessun politico si fa portavoce di una proposta di legge che autorizza la recensione su di un portale solo se l’azienda nel mirino fa parte volontariamente di quel circuito? Possibile che, tra tante tutele che esistono per tutti, un hotel o ristorante debba essere costretto ad essere inserito in un circuito che non desidera? Scusate lo sfogo ma non ne possiamo più
Carlo Mancini

Hotel Tritone

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

TUTTI GLI EDITORIALI


Loading...


Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®