Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 05 agosto 2021 | aggiornato alle 10:51 | 76978 articoli in archivio

A Ferrara torna Misen In tavola l’Italia delle sagre

di Tiziano Argazzi
19 marzo 2019 | 16:49

A Ferrara torna Misen In tavola l’Italia delle sagre

di Tiziano Argazzi
19 marzo 2019 | 16:49

Il 30 e 31 marzo i padiglioni fieristici di Ferrara profumeranno di “cose buone”. Un connubio tra cucina di qualità e tradizione. È infatti in programma il Misen, il Salone Nazionale delle Sagre.

Il 30 e 31 marzo i padiglioni fieristici di Ferrara profumeranno di “cose buone”. Un connubio tra cucina di qualità e tradizione. È infatti in programma il Misen, il Salone Nazionale delle Sagre.

Si tratta di un evento unico nel suo genere organizzato, da Ferrara Fiere Congressi e dall’Associazione turistica Sagre e Dintorni. Le sagre, oltre ad essere la massima espressione della tradizione gastronomica a chilometro zero, sono momenti per divertirsi e degustare il meglio della tradizione casalinga. Sagra è da sempre sinonimo di festa, allegria e convivialità. Un tempo legate alla celebrazione di prodotti della terra, oggi sono per lo più organizzate per esaltare un certo prodotto gastronomico e promuoverne l’identità culturale e territoriale. Infatti cucina di altissima qualità, passione, divertimento e riscoperta delle tradizioni sono gli ingredienti alla base del grande successo delle sagre paesane.

(A Ferrara torna Misen In tavola l’Italia delle sagre)

E per rimarcare ancora di più questo stretto legame tra gusto, conoscenza e buona tavola, i padiglioni fieristici estensi, per due giorni, torneranno a riempirsi dei sapori delle tradizioni culinarie di buona parte d’Italia grazie alle 80 sagre presenti, la maggior parte concentrate in Emilia, Lombardia e Veneto, e ai tantissimi assaggi gratuiti (nella passata edizione sono stati più di 300mila) di specialità gastronomiche, un mosaico da comporre stand dopo stand per la gioia delle migliaia di visitatori del Salone. Hanno confermato la presenza anche sagre provenienti dalle province di Cremona, Trento, Novara e Viterbo.

Misen sta per “Mostra Interprovinciale Sagre Enogastronomiche” ma dal 2002, anno della prima edizione, ad oggi ha allargato i propri orizzonti e, da diversi anni, mette in vetrina anche specialità di molte regioni italiane. In tal modo entrando nei padiglioni fieristici di Ferrara si riesce a viaggiare tra le eccellenze gastronomiche italiane muovendo solo pochi passi.

Il bilancio dell’edizione dello scorso anno è stato di tutto rispetto. Oltre quindicimila i visitatori, chilometri e chilometri di sfoglia tirata, una infinità di cappellacci, cappelletti, tortelloni e gnocchi distribuiti gratuitamente, quintali di ragù utilizzato condirli, montagne di cozze e vongole, salame alla brace e manicaretti.

(A Ferrara torna Misen In tavola l’Italia delle sagre)

Anche quest’anno con un solo biglietto d’ingresso, si potranno consumare i piatti di tutte le sagre presenti e trascorrere piacevolmente un fine settimana tra attrazioni, show cooking, gare, performance, balli e shopping.

Intorno all’arte culinaria ruoteranno anche diversi appuntamenti succulenti e spettacolari, come il “Gran Galà della Salama” e la “Disfida del Cappellaccio Ferrarese” senza dimenticare i corsi, le dimostrazioni e degustazioni rivolte a chiunque voglia apprendere i segreti della buona tavola in compagnia di rinomati chef. Il laboratorio di panificazione e la scuola di sfoglia sono un altro degli appuntamenti imperdibili del Misen: mastri fornai e sfogline professioniste insegneranno ai visitatori l’arte del trasformare acqua, farina e uova in pane e pasta fresca.

(A Ferrara torna Misen In tavola l’Italia delle sagre)

È stata riconfermata anche l’area didattica dedicata alle degustazioni, che proporrà interessanti approfondimenti curati dal mastro birraio Luigi Stecca, nonché l’ampio settore espositivo: tra un assaggio e l’altro si potrà infatti curiosare tra i mercatini creativi degli hobbisti, scoprire i prodotti tipici dell’area commerciale, tornare bambini con l’area del modellismo e fare un tuffo nel passato con le auto d’epoca.

Grande attenzione anche ai convegni. Riguarderanno, nello specifico, le attualità del mondo alimentare e delle sagre, coinvolgendo studenti e operatori del settore. Il Misen quest’anno sarà anche sport, con la Vis Basket, eccellenza cestistica giovanile del territorio estense, che trasformerà il Padiglione n.1 in un palazzetto dello sport, con tornei e giochi di intrattenimento. Uno spazio speciale sarà dedicato ai camperisti, a cui viene garantita la sosta gratuita nel parcheggio riservato, in prossimità del quartiere fieristico.

Per informazioni: www.salonedellesagre.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali