Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 05 agosto 2020 | aggiornato alle 21:55| 67099 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     EVENTI     MANIFESTAZIONI

Grandi vini per una buona causa
Torna l'Asta del Barolo

Grandi vini per una buona causa 
Torna l'Asta del Barolo
Grandi vini per una buona causa Torna l'Asta del Barolo
Pubblicato il 26 marzo 2019 | 11:56

L'Asta del Barolo torna con una nuova formula: l'appuntamento è domenica 12 maggio alle 11.00 al Castello comunale Falletti di Barolo (Cn). Saranno circa una sessantina i lotti.

Come sempre il Barolo sarà l'assoluto protagonista: la nuova formula vuole privilegiare il grande rosso piemontese famoso nel mondo, attorno al quale si discute, si studia... e che naturalmente si degusta.

(Grandi vini per una buona causa Torna l'Asta del Barolo)

60 lotti circa, appunto, bottiglie rare, gioielli di un patrimonio di grande interesse per gli estimatori. Sono infatti previsti collegamenti e presenze da tutto il mondo. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Onlus 1Caffè dell'attore Luca Argentero.

Si tratta di «un momento culturale in cui i grandi cru di Barolo, le annate storiche, le etichette che hanno fatto la storia e le bottiglie di produttori che non ci sono più - ha sottolineato Gianni Gagliardo, ideatore della manifestazione - salgono sul palcoscenico e aiutano a conoscere meglio il Barolo. Queste bottiglie raccontano la storia bellissima della gente semplice delle Langhe e delle loro vigne magiche».

L'Asta del Barolo è stata ideata per la prima volta nel 1998 come evento aziendale, ma sin da subito condiviso da molti produttori, tanto che nel 2010 la famiglia Gagliardo decide di donare l'evento al territorio. Per la nuova gestione viene fondata l'Accademia del Barolo, di cui fanno parte produttori storici con una comune filosofia.

Il meccanismo dell'Asta è semplice: i lotti sono allocati ad un prezzo base, molto interessante, poi si va al rialzo guidato dal battitore. La risposta, soprattutto dai mercati internazionali, è sempre stata in crescita. Collegamenti da Hong Kong, Singapore, Dubai, Shangai, New York e altre metropoli sono una delle caratteristiche dell'Asta. L'altro elemento di successo è la "location", il luogo di produzione stesso: ciò consente di trovare pezzi rarissimi, custoditi negli archivi personali di collezionisti e produttori.

«L’Asta del Barolo ci ha permesso - ha spiegato Gianni Gagliardo - di sensibilizzare le grandi case d’asta internazionali specializzate a dar maggior considerazione al nostro vino ; ha offerto a tanti estimatori ed esperti la possibilità di effettuare un acquisto sicuro, di aggiudicarsi pezzi unici, ma ha anche stimolato il desiderio di venire in Piemonte per visitare le cantine, i borghi e i ristoranti. Esplicitare questo desiderio, questa stima globale è certamente stato e continua ad essere, un importante momento di promozione».

Per informazioni: www.accademiadelbarolo.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Asta del Barolo Barolo vino asta beneficenza 1Caffe Luca Argentero Onlus etichetta Gianni Gagliardo Langhe

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®