Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 15 novembre 2019 | aggiornato alle 06:28| 62023 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     EVENTI     MANIFESTAZIONI
di Andrea Cianferoni
Andrea Cianferoni
Andrea Cianferoni
di Andrea Cianferoni

Sbarca a Siena BuyFood
la vetrina del gusto Made in Italy

Sbarca a Siena BuyFood 
la vetrina del gusto Made in Italy
Sbarca a Siena BuyFood la vetrina del gusto Made in Italy
Pubblicato il 04 giugno 2019 | 11:56

Si svolgerà a Siena nel complesso espositivo di Santa Maria della Scala venerdì 7 giugno la prima giornata evento dedicata ai prodotti Dop, Igp e Agriqualità della Toscana. Il quadro sulle partenze per le ferie, ormai imminenti, emerge da uno studio del Barometro Vacanze Ipsos-Europ Assistance.

Sono già più di 50 le aziende confermate, insieme a 15 Consorzi e Associazioni di tutela e decine di buyer provenienti da tutto il mondo. Un vero e proprio viaggio a tappe che percorrerà idealmente tutto il territorio regionale attraverso il racconto e la promozione dei prodotti toscani certificati. Dall’olio extravergine al pane, dal prosciutto al pecorino passando alla cinta senese e arrivando poi ai cantucci e ai ricciarelli, solo per citare alcuni dei prodotti in passerella.

I prodotti locali saranno protagonisti di Buyfood (Sbarca a Siena Buyfood la vetrina del gusto Made in Italy)
I prodotti locali saranno protagonisti di BuyFood

BuyFood Toscana 2019 è organizzata dalla Regione Toscana in collaborazione con PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze, grazie alla collaborazione del Comune di Siena ed il supporto della Fondazione Qualivita. Alla conferenza stampa di presentazione a palazzo Strozzi Sacrati sono intervenuti il vicepresidente Camera di Commercio di Firenze e Presidente PromoFirenze Claudio Bianchi, l’assessore al Commercio e al Turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli,  il responsabile Direzione Servizi per lo Sviluppo Rurale di ISMEA Fabio del Bravo, il direttore Fondazione Qualivita Mauro Rosati, ed il direttore Fondazione Sistema Toscana «Un’edizione zero - come ha spiegato l'assessore regionale all'agricoltura Marco Remaschi - che nasce dalla convinzione della forza e della qualità dei prodotti tipici toscani, per rafforzare l'idea che la Toscana non solo offre prodotti d'eccellenza, ma lavora sulla tracciabilità, sul rapporto col consumatore, sull'innovazione. Con questa edizione diamo il via ad un percorso che può innescare vantaggi importanti per tutta la filiera agroalimentare, anche perchè le produzini di qualità sono fortemente legate all'identità territoriale».

La manifestazione è organizzata dalla Regione Toscana (Sbarca a Siena Buyfood la vetrina del gusto Made in Italy)
La manifestazione è organizzata dalla Regione Toscana

La Toscana è una delle regioni più apprezzate per la sua offerta agroalimentare. Vanta ben 16 Dop e 15 Igp che la piazzano al primo posto insieme al Veneto per numero di riconoscimenti. Ben 31 prodotti unici che, proprio per la loro eccellenza, hanno ottenuto il riconoscimento dall'Unione Europea, che ne garantisce caratteristiche inimitabili e fortemente legate al territorio di produzione. La Toscana delle eccellenze agroalimentari, secondo i dati Ismea elaborati per BuyFood Toscana 2019, valgono 111 milioni di euro, escludendo il comparto (assai rilevante) del settore panetteria e pasticceria che, secondo una stima, potrebbe portare il totale a 130 milioni di euro. A livello di singola provincia toscana, la più importante in termini di valore prodotto in ambito delle indicazioni geografiche e denominazioni di origine toscane del food (indicate come "IG") risulta essere Grosseto con 35 milioni di euro, seguita da Siena con 24 milioni di euro e Arezzo con 18 milioni di euro. Interessante anche il dato sull'export delle IG: ha un valore totale stimato di quasi 50 milioni di euro.

I principali mercati di destinazione sono Usa (38%), Germania (21%), Regno Unito (13%), Canada (5%) e Giappone (3%). Queste cinque destinazioni coprono l'80% dell'export. Sono attesi a Siena, nel complesso di Santa Maria della Scala (piazza Duomo) oltre 50 buyer provenienti da tutto il mondo, tra cui Australia, Brasile, Canada, Corea del Sud, Emirati Arabi, Giappone, Hong Kong, Israele, Russia, Stati Uniti. Cinquanta le aziende presenti, insieme ai rappresentanti di 16 fra Consorzi e Associazioni di tutela, che saranno i veri protagonisti della giornata.

BuyFood Toscana 2019 è realizzata da Regione Toscana in collaborazione con PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze, grazie alla collaborazione del Comune di Siena e al supporto della Fondazione Qualivita. L'evento si avvale della sinergia di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio toscano. Cinque le categorie di prodotti presenti: "formaggi, latte e derivati", rappresentati dal Pecorino delle Balze Volterrane DOP e dal Pecorino Toscano DOP; "olio extra vergine d'oliva", che avrà per alfieri l'Olio extravergine di oliva Chianti Classico DOP, l'Olio extravergine di oliva Seggiano DOP, l'Olio extravergine di oliva Toscano IGP; "pani, dolci e farine", con i Cantucci Toscani IGP, il Pane Toscano DOP, il Panforte di Siena IGP e i Ricciarelli di Siena IGP, a cui si aggiungono, per l'Agriqualità, la pasta secca e ripiena; "prodotti vegetali", rappresentati dal Farro della Garfagnana IGP, dal Marrone del Mugello IGP e Castagna Monte Amiata IGP, oltre all'orzo tostato Agriqualità; "salumi e carni fresche", presenti in forze con Cinta Senese DOP, Finocchiona IGP, Prosciutto Toscano DOP e Vitellone bianco dell' Appennino Centrale IGP.

Ad aprire i lavori alle 9.30 di venerdì 7 giugno i saluti dell'assessore regionale all'Agricoltura Marco Remaschi, del sindaco di Siena Luigi De Mossi e del presidente della Camera di commercio di Arezzo e Siena Massimo Guasconi. A seguire, la presentazione della ricerca a cura di Cesare Mazzetti(Fondazione Qualivita) e lo show-cooking condotto dalla foodwriter Giulia Scarpaleggia, in arte Juls' Kitchen. Alle 14.30 l'incontro stampa aperto dall'assessore Remaschi e dal sindaco De Mossi e, dedicato a scoprire dati e tendenze relative alla qualità dei prodotti agroalimentari toscani - a cura di Mauro Rosati della Fondazione Qualivita - e alla presentazione dei prodotti a marchio Dop e Igp, condotta da Luisanna Messeri, con la partecipazione di 16 Consorzi di tutela e di originali testimonial.

Nel pomeriggio, inoltre, si susseguiranno una serie di incontri B2B tra aziende e buyer, secondo un fitto calendario di appuntamenti.  L'evento è dedicato agli addetti ai lavori, ma il clima contagerà l'intera città di Siena, grazie alla collaborazione di Fipe Confcommercio e Confesercenti con il coordinamento della Fondazione Qualivita: da venerdì 7 a domenica 9 giugno, infatti, i ristoranti aderenti alle due associazioni di categoria offriranno degustazioni e speciali menu a tema. Alla prima edizione di BuyFood Toscana si affianca così il primo "Fuori BuyFood", programma di eventi collaterali che guiderà turisti e residenti in un viaggio nel gusto toscano, ma toscano davvero.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


eventi manifestazioni buyfood siena toscana prodotti tipici dop igp salumi vino regione toscana fondazione qualivita olio olio extravergine formaggi pecorino consorzio di tutela fipe confcommercio confesercenti mauro remaschi consorzi aziende

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).