Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 02 febbraio 2023  | aggiornato alle 18:28 | 91565 articoli in archivio

Tappa al Centurion Palace per il Sina Chefs’ Cup Contest

di Claudio Zeni
 
16 luglio 2019 | 11:54

Tappa al Centurion Palace per il Sina Chefs’ Cup Contest

di Claudio Zeni
16 luglio 2019 | 11:54
 

Questa sera l'Antinoo's Lounge & Restaurant, il ristorante del prestigioso albergo di Venezia, farà da palcoscenico alla competizione tra coppie di chef stellati giunta alla 7ª edizione.

Protagonisti della tappa veneziana saranno lo chef olimpico Tino Vettorello e lo stellato Mauro Buffo; chef resident sarà l’executive Giancarlo Bellino. Il tema di questa nuova edizione del contest è il design.

L'albergo di Venezia teatro del Sina Chefs' Contest (Tappa al Centurion Palace per il Sina Chefs’ Cup Contest)
L'albergo di Venezia teatro del Sina Chefs' Cup Contest

Tino Vettorello, del ristorante “Tre Panoce” di Conegliano Veneto (Tv), cucinerà lo “Spago al prosecco… prosecco al spago”, un primo piatto ispirato dalla “Sedia Acapulco”, la sedia messicana per eccellenza che deve il suo nome all'omonima città, mentre Mauro Buffo del ristorante 12 Apostoli di Verona proporrà un “Cremoso al burro di arachidi, croccante di aglio nero e gel al ribes e mezcal”, un piatto ispirato all’arte e al design di Botero.

L’Executive chef Giancarlo Bellino, invece, proporrà due ricette: antipasto “Vento d’Estate” (triglia, pecorino, fichi e mandorle) e come secondo piatto “Anguilla croccante con sorbetto all’aceto balsamico”.

Il menu prevede 4 portate (vini e acqua inclusi) con show-cooking 110 euro (per i possessori dell’Antinoo’s Card 85 euro). Queste le prossime tappe: Firenze il 24 settembre, Parma l’8 ottobre e Milano il 22 ottobre, con la finale a seguire. La nuova edizione della Chefs’ Cup trae ispirazione dal design, per poter creare inedite e originali: forme, colori, progettazione, stili, per una gara di show cooking a coppie in 9 tappe italiane, tutte aperte al pubblico, con l'idea che, oggi, l'enogastronomia è una vera e propria forma d'arte, con la possibilità da parte del pubblico, in questo caso, di fruire e digerire letteralmente le "opere d'arte" degli "artisti" chef.

Il brindisi delle serate è affidato alle bollicine italiane del prosecco spumante Frattina, marchio di qualità ed eccellenza della tradizione vitivinicola italiana che nasce dalla selezione di uve da alcuni tra i territori più vocati nelle zone di produzione della Docg al confine tra Veneto e Friuli, la cui particolare fermentazione consente di ottenere un vino spumante gradevolmente fruttato e dal gusto vivace.

Per prenotazioni: sinacenturionpalace@sinahotels.com - Tel 041 34281

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Mulino Caputo