Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 25 ottobre 2021 | aggiornato alle 00:56 | 78899 articoli in archivio

Le Donne del Vino della Toscana brindano al Premio Italia a Tavola

Alcune rappresentanti dell’associazione, tra cui la presidente Donatella Cinelli Colombini e la delegata per la Toscana, Antonella D’Isanto, hanno preso parte alla kermesse fiorentina offrendo in degustazione i loro vini

06 aprile 2016 | 16:51

Le Donne del Vino della Toscana brindano al Premio Italia a Tavola

Alcune rappresentanti dell’associazione, tra cui la presidente Donatella Cinelli Colombini e la delegata per la Toscana, Antonella D’Isanto, hanno preso parte alla kermesse fiorentina offrendo in degustazione i loro vini

06 aprile 2016 | 16:51

Tra i protagonisti del Premio Italia a Tavola, sabato 2 aprile a Firenze, c’erano anche le Donne del Vino della Toscana, che hanno allietato i brindisi del light lunch presso Palazzo Vecchio, che si è svolto dopo il talk show nella Sala dei Cinquecento, moderato dal direttore del Tg2 Marcello Masi, con ospite d’onore il ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini.

Anna Scafuri, Tiziana Frescobaldi, Maria Antonietta Corsi François, Maria Caterina Dei e Donatella Cinelli Colombini
Anna Scafuri, Tiziana Frescobaldi, Maria Antonietta Corsi François, Maria Caterina Dei e Donatella Cinelli Colombini

In rappresentanza dell’associazione c’erano la presidente nazionale Donatella Cinelli Colombini (Casato Prime Donne), la presidente delle Donne del Vino Toscana Antonella D’Isanto (I Balzini), Maria Caterina Dei (Cantine Dei), Maria Antonietta Corsi François (Castello di Querceto), Tiziana Frescobaldi (Marchesi de’ Frescobaldi), Marzia Morganti Tempestini e Paola Rastelli. A loro si è aggiunta, dalle Donne del Vino del Lazio, la giornalista Anna Scafuri.

In primo piano: Donatella Cinelli Colombini. Dietro di lei, da sinistra: Maria Caterina Dei, Paola Rastelli, Anna Scafuri, Marzia Morganti Tempestini, Maria Antonietta Corsi François e Antonella D’Isanto
In primo piano: Donatella Cinelli Colombini. Dietro di lei, da sinistra: Maria Caterina Dei, Paola Rastelli, Anna Scafuri, Marzia Morganti Tempestini, Maria Antonietta Corsi François e Antonella D’Isanto

I vini degustati sono stati forniti dalle aziende:


L’associazione Donne del Vino, tutta al femminile, è nata a Firenze nel 1988 per opera di Elisabetta Tognana, che ne è stata la prima presidente. Riunisce circa 650 socie di tutte le regioni italiane e di tutta la filiera: produttrici, ristoratrici, enotecarie, sommelier, giornaliste ed esperte. L’associazione lavora per accrescere la cultura del vino e il consumo responsabile, promuove il ruolo delle donne del vino nella società e nel lavoro, e porta la voce delle donne alle istituzioni e alle altre organizzazioni del vino italiane ed estere.

Marzia Morganti TempestiniMarzia Morganti Tempestini

Dopo il talk show e il light lunch, che ha abbinato le etichette delle Donne del Vino Toscana con piatti della tradizione del territorio come zuppe e acquecotte, e altre specialità come salumi e formaggi tipici, il pomeriggio di sabato è proseguito al Mercato Centrale di Firenze con il convegno sul pane e sull’olio, a cui sono intervenuti l’on. Luciano Violante, il presidente del Mercato Centrale Umberto Montano e il direttore di Italia a Tavola Alberto Lupini. La sera, cena di gala nelle splendide sale di Palazzo Borghese, con una super-brigata di cuochi, pasticceri, barman e sommelier che ha saputo realizzare una degustazione di eccellenze italiane senza precedenti.

Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, brinda con Anna Scafuri
Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, brinda con Anna Scafuri

Il Premio Italia a Tavola, organizzato e realizzato da Italia a Tavola insieme a Fipe, Confcommercio ed Ebtt, è stato anche l’occasione per premiare i vincitori del sondaggio online Personaggio dell’anno 2015 della ristorazione e dell’enogastronomia e per consegnare alcuni premi speciali: gli Award di Italia a Tavola e Fipe-Confcommercio, che quest’anno sono andati al ministro Franceschini, alla famiglia Cerea, a Niko Romito e a Rosario Scarpato. Altri due premi speciali sono stati attribuiti dal Consiglio regionale della Regione Toscana ad Annie Féolde dell’Enoteca Pinchiorri (Premio “Pegaso”) e a Mariuccia Passera, editore di Italia a Tavola, per i 30 della testata (Premio “Targa”).

Main sponsor del Premio Italia a Tavola sono stati Consorzio Grana Padano, Trentodoc, Consorzio Tutela Vini Soave e Consorzio Olio Toscano Igp; in partnership con importanti associazioni di categoria, rappresentative delle varie anime della ristorazione: Fic, Euro-Toques Italia, Itchefs-Gvci, Conpait, AMPI, Abi Professional, Noi di Sala, Le Soste, Jre, Chic, Ais Toscana e la scuola di cucina Alma. Tra i media partner Radio Bar, Firenze Spettacolo e Radio Toscana.

Foto: Giulio Ziletti - Riccardo Melillo - Nicola Impallomeni - Modestino Tozzi - Giovanni De Angelis


© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali