Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 21 gennaio 2022 | aggiornato alle 13:04 | 81185 articoli in archivio

Il Touring conferma Massimo Bottura in vetta all'Olimpo della Ristorazione 2016

Il cuoco patron dell'Osteria Francescana di Modena, con la conferma di 95 punti, rimane il re indiscusso dell'Olimpo della Ristorazione. Alajmo e Crippa guadagnano 1 punto e salgono a 93. Stabile Enoteca Pinchiorri a 92

01 dicembre 2015 | 15:27

Il Touring conferma Massimo Bottura in vetta all'Olimpo della Ristorazione 2016

Il cuoco patron dell'Osteria Francescana di Modena, con la conferma di 95 punti, rimane il re indiscusso dell'Olimpo della Ristorazione. Alajmo e Crippa guadagnano 1 punto e salgono a 93. Stabile Enoteca Pinchiorri a 92

01 dicembre 2015 | 15:27

Massimo Bottura

Massimo Bottura (nella foto) è ancora una volta il migliore cuoco d’Italia secondo la nuova guida “Alberghi e Ristoranti d’Italia 2016” del Touring club, curata da Teresa e Luigi Cremona. Allo chef dell’Osteria Francescana di Modena vengono riconfermati i 95 punti, che gli permettono di rimanere in vetta all’Olimpo della Ristorazione, ovvero la lista di ristoranti, inaugurata due edizioni fa, che ha “assorbito” le 2 e 3 Medaglie e che comprende tutti quei locali che hanno ottenuto un punteggio di almeno 85/100.

In seconda posizione a pari merito con 93 punti (1 in più rispetto allo scorso anno) Massimiliano Alajmo de Le Calandre di Rubano (Pd) ed Enrico Crippa del Piazza Duomo di Alba (Cn). In terza posizione, con 92 punti (come l’anno scorso), troviamo Italo Bassi e Riccardo Monco dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze.



Sulla guida “Alberghi e Ristoranti d’Italia 2016” i locali d’eccellenza inclusi nell’Olimpo della Ristorazione sono 51: stesso numero rispetto all’anno scorso. Tuttavia sull’edizione 2016 della guida c’è stato un “ricambio”: 6 ristoranti sono infatti scesi sotto gli 85 punti, uscendo dall’Olimpo della Ristorazione, mentre altri 6 hanno fatto il loro ingresso nella lista dei locali d’eccellenza.

Le “new entry” sono:

  • Andrea Berton - Berton - Milano
  • Davide Oldani - D'O - Cornaredo (Mi)
  • Michelina e Maria Luisa Fischetti, Mariagrazia Longo - Oasis: Sapori Antichi - Vallesaccarda (Av)
  • Oliver Glowing - Oliver Glowing - Roma
  • Francesco Sposito - Taverna Estia - Brusciano (Na)
  • Heinrich Schneider - Terra - Sarentino / Sarntal (Bz)
Escono invece dall’Olimpo della Ristorazione:
  • Antonio Guida - Il Pellicano - Porto Ercole (Gr)
  • Roberto Conti - Trussardi Alla Scala - Milano
  • Nino Di Costanzo - Il Mosaico - Casamicciola Terme (Na)
  • Daniele, Lorena e Lionello Cera - Antica Osteria da Cera - Campagna Lupia (Ve)
  • Igles Corelli - Atman - Pescia (Pt)
  • David Tamburini - La Gazza Ladra - Modica (Rg)

L'Olimpo della Ristorazione 2016

CUOCO RISTORANTE PUNTI 2016 PUNTI 2015 VARIAZ.
Massimo Bottura Osteria Francescana - Modena 95 95 =
Massimiliano Alajmo Le Calandre - Rubano (Pd) 93 92 +1
Enrico Crippa Piazza Duomo - Alba (Cn) 93 92 +1
Italo Bassi e Riccardo Monco Enoteca Pinchiorri - Firenze 92 92 =
Heinz Beck La Pergola - Roma 91 90 +1
Antonino Cannavacciuolo Villa Crespi - Orta San Giulio (No) 90 88 +2
Gianfranco Vissani Vissani - Baschi (Tr) 90 90 =
Niko Romito Reale - Castel di Sangro (Aq) 89 89 =
Norbert Niederkofler St. Hubertus - San Cassiano (Bz) 89 89 =
Davide Scabin Combal.Zero - Rivoli (To) 88 88 =
Nadia e Giovanni Santini Dal Pescatore - Canneto sull'Oglio (Mn) 88 88 =
Pier Giorgio Parini Il Povero Diavolo - Torriana (Rn) 88 88 =
Emanuele Scarello Agli Amici - Udine 87 86 +1
Enrico e Roberto Cerea Da Vittorio - Brusaporto (Bg) 87 87 =
Enrico Bartolini Devero - Cavenago di Brianza (Mb) 87 86 +1
Alfonso ed Ernesto Iaccarino Don Alfonso 1890 - Sant'Agata sui Due Golfi (Na) 87 86 +1
Ciccio Sultano Duomo - Ragusa 87 86 +1
Pino Cuttaia e Loredana Cipriano La Madia - Licata (Ag) 87 87 =
Nicola e Pierluigi Portinari La Peca - Lonigo (Vi) 87 88 -1
Sandro e Maurizio Serva La Trota - Rivodutri (Ri) 87 87 =
Moreno Cedroni Madonnina del Pescatore - Senigallia (An) 87 87 =
Mauro Uliassi Uliassi - Senigallia (An) 87 87 =
Carlo Cracco Cracco - Milano 86 86 =
Alessandro Gilmozzi El Molin - Cavalese (Tn) 86 86 =
Fabio Pisani e Alessandro Negrini Il Luogo di Aimo e Nadia - Milano 86 86 =
Ilario Vinciguerra Ilario Vinciguerra - Gallarate (Va) 86 85 +1
Fabrizia Meroi Laite - Sappada (Bl) 86 86 =
Aurora Mazzucchelli Marconi - Sasso Marconi (Bo) 86 86 =
Philippe Léveillé Miramonti l'Altro - Concesio (Bs) 86 86 =
Giancarlo Perbellini Perbellini - Isola Rizza (Vr) 86 87 -1
Marco Sacco Piccolo Lago - Verbania 86 85 +1
Gennaro Esposito Torre del Saracino - Vico Equensev (Na) 86 86 =
Edvige e Paola Gavazzi Al Gambero - Calvisano (Bs) 85 85 =
Davide Palluda All'Enoteca - Canale (Cn) 85 85 =
Gian Piero Vivalda Antica Corona Reale-Da Renzo - Cervere (Cn) 85 85 =
Antonio e Luca Abbruzzino Antonio Abbruzzino - Catanzaro 85 85 =
Andrea Berton Berton - Milano 85 - new entry
Salvatore Tassa Colline Ciociare - Acuto (Fr) 85 85 =
Valeria Piccini Da Caino - Manciano (Gr) 85 85 =
Davide Oldani D'O - Cornaredo (Mi) 85 - new entry
Alfredo Russo Dolce Stil Novo-Alla Reggia - Venaria Reale (To) 85 85 =
Anthony Genovese Il Pagliaccio - Roma 85 85 =
Francesco Apreda Imàgo - Roma 85 85 =
Jörg e Kevin Trafoier Kuppelrain - Castelbello-Ciardes (Bz) 85 85 =
Mattia e Marcello Spadone La Bandiera - Civitella Casanova (Pe) 85 85 =
Igor Macchia La Credenza - San Maurizio Canavese (To) 85 85 =
Michelina e Maria Luisa Fischetti, Mariagrazia Longo Oasis: Sapori Antichi - Vallesaccarda (Av) 85 - new entry
Oliver Glowing Oliver Glowing - Roma  85 - new entry
Corrado Fasolato Spinechile - Schio (Vi) 85 85 =
Francesco Sposito Taverna Estia - Brusciano (Na) 85 - new entry
Heinrich Schneider Terra - Sarentino / Sarntal (Bz) 85 - new entry

La guida 2016
Giunta alla 23ª edizione, più snella e accattivante, la storica guida si è allontanata sempre più dalla formula del classico repertorio proponendo una selezione di indirizzi, che già nella suddivisione non più solo regionale o di località ma anche tematica, cerca di aiutare il lettore nella scelta in base al proprio gusto, al proprio modo di vivere un soggiorno o un’esperienza culinaria. Nelle pagine Olimpo dell’Ospitalità e della Ristorazione si trova l’eccellenza del nostro Paese con gli alberghi di singolare livello ed eleganza e i vertici della ristorazione, mentre in ogni capitolo regionale le sezioni Camere d’autore e Cucina d’autore propongono quegli indirizzi non certo economici ma che si distinguono per quel tocco in più in termini di accoglienza e proposta culinaria.

Per il viaggiatore che non vuole rinunciare alla semplicità degli ambienti, alle atmosfere intime e ai piccoli dettagli, contenendo tuttavia i costi, si riconfermano le selezioni Stanze Italiane e Buona Cucina, si amplia invece l’offerta per il turista che considera la necessità di un soggiorno in spazi alternativi al classico albergo - siano essi ostelli o pensioni datate ma centralissime - e di un pasto veloce ed economico presso paninoteche, hamburgerie o chioschi uscendo dai confini delle sole grandi città. Sia per il dormire sia per il mangiare, a fine capitolo, si trovano gli Altri Suggerimenti, una selezione accurata di proposte con una copertura capillare del territorio nazionale. Ogni regione è introdotta da una moderna cartografia d’insieme con le località per le quali è stato proposto almeno un indirizzo; il volume si completa infine con i pratici indici dei nomi e delle località.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali