Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 05 febbraio 2023  | aggiornato alle 18:53 | 91617 articoli in archivio

MezzoMetro a Senigallia, pizza solidale per i ragazzi della scuola di Pieve Torina

Tra le iniziative a sostegno di Pieve Torina (Mc), paese colpito dall'ultima scossa sismica dello scorso ottobre, anche una cena solidale al MezzoMetro di Senigallia (An), con le pizze del patron Alessandro Coppari

di Carla Latini
 
10 gennaio 2017 | 12:22

MezzoMetro a Senigallia, pizza solidale per i ragazzi della scuola di Pieve Torina

Tra le iniziative a sostegno di Pieve Torina (Mc), paese colpito dall'ultima scossa sismica dello scorso ottobre, anche una cena solidale al MezzoMetro di Senigallia (An), con le pizze del patron Alessandro Coppari

di Carla Latini
10 gennaio 2017 | 12:22
 

Pieve Torina (Mc) è uno dei paesi marchigiani più colpiti dall’ultima scossa dello scorso ottobre. Un luogo delizioso abitato da artigiani e agricoltori ormai quasi completamente distrutto. Il giovane sindaco Alessandro Gentilucci, dopo aver raccontato alle cronache locali e nazionali che Pieve Torina non c’era più, ha fatto una scelta coraggiosa e condivisibile: rimanere e ricostruire.

Alessandro Coppari - MezzoMetro a Senigallia, pizza solidale per i ragazzi della scuola di Pieve Torina
Alessandro Coppari

Sono molte e diverse le iniziative generose che si sono strette attorno ai cittadini del paese e al suo sindaco. La sera precedente alla Befana, il 5 gennaio scorso, Alessandro Coppari, patron di MezzoMetro a Senigallia (An), chiamarla pizzeria sarebbe riduttivo, ha ospitato aziende artigiane e pubblico ghiotto per una tombolata al rialzo. Presente l’amministrazione comunale insieme a Gentilucci che ha raccontato agli intervenuti le tappe del suo progetto. Quando il paese venne dichiarato inagibile ma i cittadini decisero di non mollare spinti dal motto, diventato un cult qui nelle Marche: #ilpresentesgrulla ma #ilfuturononcrolla.

La serata festosa ha assunto l’aspetto di una grande tombolata familiare fra un mezzometrodi pizza e l’altro. Da Mezzometro si mangia una tipica “schiacciata romana” lunga e stretta, così che ogni pezzo ha il suo “cornicione”. Mezzometro è la lunghezza, potete farvela farcire anche a metà. Metà Mezzometro margherita e metà Mezzometro capricciosa. La cottura nel forno a legna merita un’attenzione doppia. Tripla a volte. Perché la temperatura interna non è uguale in fondo come all’entrata. Ci vuole maestria e il pizzaiolo con la pala sembra danzare davanti alla bocca del forno. Le Pizze Mezzometro sono realizzate con le migliori farine che Alessandro sceglie e seleziona. Tutte artigianali e marchigiane.

MezzoMetro a Senigallia, pizza solidale per i ragazzi della scuola di Pieve Torina

Si gioca ancora al rialzo e si scherza quando Alessandro patron sfida Alessandro sindaco a mangiare anche il “cornicione” del suo mezzometro di pizza. In questa pizzeria sul lungomare fra Marzocca e Senigallia anni fa, in tempi non sospetti (ora scrivere e parlare di pizza/gourmet è quasi un luogo comune) nacque una ricerca ed una sfida di cui Alessandro Coppari ed il fratello Alessio, che dirige MezzoMetro Jesi, furono il fulcro principale. Ridare la giusta dignità alla Pizza con la P maiuscola. Se ne occuparono Gambero Rosso e Dissapore parallelamente.

Grazie Alessandro Coppari. Per il calore della serata, per l’idea di chiamare artigiani di ogni settore (ho vinto un bellissimo cappello!), per l’atmosfera e per la fantastica pizza. Grazie Alessandro Gentilucci. Per il coraggio e per la determinazione a non mollare mai. Il ricavato della serata è andato alla ricostruzione della scuola primaria e secondaria. Un tetto sicuro, simbolo della voglia di ricominciare.

MezzoMetro a Senigallia, pizza solidale per i ragazzi della scuola di Pieve Torina

Per chi volesse contribuire direttamente:
IBAN del comune: IT75U 06055 69080 0000 0000 1554
Intestato al COMUNE DI PIEVE TORINA
Causale del versamento: EMERGENZA TERREMOTO 2016.

Per chi volesse organizzare serate o iniziative simili a quella di Alessandro Coppari basta contattare l’amministrazione comunale del paese, telefonando al numero 0737 518022, o mandando una mail all'indirizzo comune@pievetorina.sinp.it.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Bonduelle

Devely Kikkoman
Prugne della California