Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 22 settembre 2021 | aggiornato alle 23:22 | 78058 articoli in archivio

Roma, Casina Valadier riparte con stile, gusto e un’anima verde

Al via il nuovo corso della struttura immersa nel polmone di Villa Borghese che innova il suo cammino e diventa sostenibile, etico, naturalistico, volto alla valorizzazione delle sue bellezze storico-artistico-culturali

04 luglio 2021 | 17:30

Roma, Casina Valadier riparte con stile, gusto e un’anima verde

Al via il nuovo corso della struttura immersa nel polmone di Villa Borghese che innova il suo cammino e diventa sostenibile, etico, naturalistico, volto alla valorizzazione delle sue bellezze storico-artistico-culturali

04 luglio 2021 | 17:30

Casina Valadier inaugura un nuovo corso per il decennio 2020/2030 sposando una filosofia sostenibile ed etica per la salvaguardia, la conoscenza e la diffusione del patrimonio socio-artistico-culturale-architettonico, nonché gastronomico, di questo luogo storico immerso nel polmone di Villa Borgese a Roma.

L'elegante Casina Valadier, Villa Borghese, Roma Roma, Casina Valadier riparte con stile, gusto e un’anima verde

L'elegante Casina Valadier a Villa Borghese


Sostenibilità, eticità, cultura e valorizzazione del Made in Italy

Dalla primavera/estate 2021 intraprende un cambiamento paradigmatico che si snoda lungo il percorso temporale del prossimo decennio, abbracciando una innovativa idea di cultura, di gusto e di intrattenimento secondo una visione contemporanea che si snoda su diverse direttrici: sostenibilità, eticità, consapevolezza e cultura e valorizzazione del made in Italy.

Si parte dal gusto inteso come piacere da vivere attraverso l’esperienza culinaria, impreziosita dal rivelamento al pubblico dell’intera filiera sia gastronomica che enologica che è, rigorosamente, from farm to fork (dal produttore al piatto), curata dallo chef Massimo D’Innocenti.

Wellness fisico e mentale

Si prosegue nell’attenzione alla salute che viene sia intesa come il perseguimento del wellness fisico, attraverso studi di menu e bevande calibrati per rendere l’esperienza sempre ben equilibrata, interpretata come miglioramento complessivo del benessere delle persone attraverso lo sviluppo di attività di empowerment personale e sociale, organizzando, per esempio, talkispirazionali e motivazionali per mattinate creative riservate ai professionisti (creative mornings di ispirazione anglosassone) o incontri yoga e di meditazione sul rigoglioso prato.

Il nuovo progetto di Casina Valadier riflette, inoltre, l’evoluzione del suo stesso concept, dai valori ricercati e gli stili di vita orientati all’healthy living, per esperienze personalizzate, autentiche e coinvolgenti attraverso proposte che offrano un’immersione totale in un ambiente integro, pulito, sicuro e tutelato, senza uscire dalla propria città.

Massimo D'Innocenti Roma, Casina Valadier riparte con stile, gusto e un’anima verde
Massimo D'Innocenti


Ripartono gli eventi al ristorante Vista

Green pass alla mano, ripartono finalmente anche gli eventi all’aperto e il wedding, fiore all’occhiello di Casina Valadier, grazie agli ampi spazi del giardino dove sarà possibile festeggiare immersi nel fiorito tappeto d’erba, orgoglio della proprietà.

Un paradiso di benessere, dunque, il cui punto di forza, oltre agli eventi e alle cerimonie, è appunto il ristorante Vista, dove le materie prime sono selezionate secondo protocolli etici: solo ingredienti di stagione e selezionati da produttori che usano sistemi di produzione sostenibili, della filiera corta e anche biologici. A interpretare questa nuova visione culinaria, Massimo D’Innocenti, resident chefche ha progettato un menu basato sulla prossimità della provenienza delle materie prime e la realizzazione di un orto verticale con frutta, verdura ed erbe aromatiche che va ben oltre il concetto, ormai di moda, del chilometro zero. Il nuovo programma di “no waste” prevede, inoltre, la riduzione di rifiuti e scarti, nonché il rispetto per il mondo vegetale, aumentando la qualità e promuovendo la propria autosufficienza con preparazioni tutte home made.

Tecniche antiche e menu bilanciato

La cucina mostra nel piatto una comprensione istintiva dei sapori, esaltandone il gusto, allineata sull’importanza delle questioni ambientali. Si riscoprono anche le tecniche antiche, quali le fermentazioni, utilizzate in passato dai Romani per dare sapidità e salubrità ai piatti. Insieme al suo team, lo chef ha studiato un menu totalmente bilanciato nel gusto ma anche nell’apporto nutrizionale con tecniche di lavorazione che preservino le proprietà nutritive e risaltino le caratteristiche organolettiche.

Roll di verdure grigliate con brodo di pomodoro arrosto e caprino del Lazio Roma, Casina Valadier riparte con stile, gusto e un’anima verde
Roll di verdure grigliate con brodo di pomodoro arrosto e caprino del Lazio


Tra i piatti troviamo l’Insalata con anguria marinata al tè verde, pomodori freschi e fermentati, kefir, cetrioli e menta e il Cannolo di pomodoro disidratato con ricotta e caponata di melanzane. E ancora Polpo arrostito alla paprika con insalatina di fagioli del purgatorio e sedano e i Sedanini turanici bio del Pastificio Agricolo Mancini con guanciale amatriciano, pomodoro datterino e pecorino Deroma. Sempre tra i primi gli Gnocchi saltati con spigola bio, “palma d’oro”, limone e menta.

Hortus Bar & Bistrot

Fiore all’occhiello del progetto di innovazione finalizzato alla svolta green e healthy, è l’Hortus Bar & Bistrot, un inaspettato salotto cittadino all’aria aperta, intimo ed elegante. Tavoli in ghisa, fiori, piante di agrumi, spezie ed essenze, insieme a candele e luci  soffuse creano un’atmosfera raffinata. A dividere i tavoli, creando così piccoli spazi intimi e riservati, siepi di fragoline di bosco provenienti da Nemi, il più piccolo borgo dell’area dei Castelli romani noto per la produzione di frutta da sottobosco. Materie prime di qualità e grandi tecniche di mixology sono gli ingredienti principali della carta dei drink che comprende cocktail classici rivisitati e nuove ricette esclusive, utilizzando spezie e aromi mixati in chiave originale. Anche il cocktail bar rispecchia la filosofia di sostenibilità e rispetto per l’ambiente abbracciata da Casina Valadier. Gli ingredienti utilizzati in abbinamento agli spirits nella preparazione dei drink sono, infatti, a chilometro zero. Non solo. L’Hortus Bar è studiato per essere “plastic free” e per limitare l’impatto ambientale che causano le cannucce e i bicchieri monouso.

Per informazioni: casinavaladier.it


© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali