ABBONAMENTI
Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 01 marzo 2021 | aggiornato alle 10:51| 72625 articoli in archivio

Pronti per tornare a viaggiare. Ecco i must-see di New York e i boutique hotel migliori dove soggiornare

Pronti per tornare a viaggiare. Ecco i must-see di New York e i boutique hotel migliori dove soggiornare
Pronti per tornare a viaggiare. Ecco i must-see di New York e i boutique hotel migliori dove soggiornare
Pubblicato il 29 dicembre 2020 | 07:30

Una delle mete più ambite dai viaggiatori si prepara al post-covid con un itinerario tra parchi, quartieri alla moda e monumenti imperdibili. La top list delle cose da fare nella Grande Mela la consiglia American World.

New York, una delle città più amate al mondo, possiede l’indiscutibile capacità di risollevarsi dalle grandi sconfitte per evolversi, senza mai perdere i suoi tratti distintivi: il magnetismo, il fascino intramontabile e la magia che permette ad ogni sogno di realizzarsi. Contenitore di arte, architettura, musica, persone e sentimenti negli ultimi 3-4 anni la città ha accelerato il suo moto perpetuo di cambiamento e per la ripartenza sorprenderà i visitatori con tante novità, indossando una veste più eco green, genuina e attrattiva.

Lo skyline di New York - Pronti per tornare a viaggiare Ecco i 10 must-see di New York
Lo skyline di New York

America World, brand di Quality Group attraverso gli aggiornamenti costanti il suo personale residente a New York e negli Stati Uniti, ha raccolto la top list delle cose da non perdere quando si potrà tornare a viaggiare nella Grande Mela.

Dal Financial District a Battery Park
In un itinerario ideale, alla scoperta del nuovo volto della città, il consiglio è partire dalle origini, dalla sua area più antica, il Financial District, che custodisce ancora oggi alcune delle più antiche opere architettoniche di Manhattan e che rimanda al suo glorioso passato di città portuale. Questo distretto ha cambiato completamente il suo volto con la costruzione del One World Tower, l’Ocolus di Calatrava – oggi l’hub più importante di Manhattan - e il memoriale e il museo dell’11 settembre; il vuoto creato dai soli uffici che trovavano spazio in questo quartiere è stato con la luce di locali, nuovissimi alberghi e negozi che ne fanno oggi uno dei punti più frizzanti della città.

Sempre in quest’area dal Brookfield Place Winter Garden - che conserva al suo interno le palme che erano ubicate nelle Torri Gemelle, ora avvolte da negozi di lusso e ristoranti - parte una passeggiata che porta fino a Battery Park con i suoi piccoli caffè, i locali e le marine dove sono attraccate bellissime barche a vela oltre all’iconico Pier 17, il molo commerciale che, spazzato dall’uragano Sandy, nel 2019 ha riaperto con uno stile più moderno dando spazio a tanti ristoranti e negozi il tutto impreziosito da uno splendido roof top da dove assistere a eventi concerti, godersi un drink e per che no, anche pianificare una crociera a bordo di un veliero, partendo proprio dalla baia.

Battery Park - Pronti per tornare a viaggiare Ecco i 10 must-see di New York
Battery Park

Dal fiume Hudson a tutto il quartiere di Chelsea
Tra le tappe da non perdere c’è sicuramente Hudson Yards: uno degli investimenti immobiliari più cospicui e rappresentativi della storia americana. Un nuovo quartiere costellato da grattacieli futuristici, preziosi appartamenti residenziali, shopping center e ristoranti. Qui, lo scorso marzo, è stata inaugurata la più alta terrazza panoramica dell’emisfero occidentale, The Edge, che offre una magnifica vista su tutta la città, sul fiume Hudson e il New Jersey. La sua vetrata a pavimento è per i più audaci che desiderano guardare a più di 300 metri d'altezza sotto i propri piedi.

Sempre in Hudson Yards ad attendere i visitatori è installata l’opera d’arte urbanistica The Vessel: 154 scalinate, distribuite su 16 piani, con 80 terrazze panoramiche che garantiscono selfie mozzafiato.

Lungo il fiume Hudson - Pronti per tornare a viaggiare Ecco i 10 must-see di New York
Lungo il fiume Hudson

Da questo quartiere parte anche l’Highline, finalmente completato percorre tutto il quartiere di Chelsea per quasi 2,5 chilometri: il vecchio binario ferroviario dismesso e trasformato in giardino botanico pensile e museo d’arte a cielo aperto, a 9 m di altezza. Lungo tutto il percorso è possibile ammirare esposizioni temporanee di artisti locali e scorci molto particolari, dove poter ammirare magnifici murales e la perfetta armonia tra palazzi più moderni e antichi. Il tutto culmina a Chelsea Market dove una vecchia fabbrica di biscotti è stata riconvertita in un grandissimo mercato gastronomico, mecca dei gourmand, con i suoi ristoranti, enoteche, pastifici, panetterie e anche bancarelle di cibo etnico.

Dal parco pubblico di Little Island alla Statua della Libertà
Affacciato sul Chelsea Market, la primavera 2021 vedrà l’inaugurazione di Little Island, un nuovo parco pubblico che mantiene tutte le premesse per diventare uno dei poli d’attrazione più affascinanti della città. La sua architettura che rimanda ad una foglia fluttuante sul fiume Hudson accoglierà prati verdi e dolcissime colline, alberi e arbusti oltre a un anfiteatro per più di 700 persone.

Il World Trade Center - Pronti per tornare a viaggiare Ecco i 10 must-see di New York
Il World Trade Center

Nella baia di New York non può mancare la visita del Museo della Statua della Libertà, inaugurato nel maggio del 2019. Un must imperdibile per chi visita New York per la prima volta ma anche per chi vuole conoscere i segreti dell’icona della città ammirando filmati d’epoca e pezzi della statua grandezza naturale.

Biciclette, traghetti e barbecue all'aperto
Governors Island, che fino a qualche anno fa era sede della guardia costiera di New York, dal 2018 è diventata uno dei parchi preferiti dai newyorkesi per biciclettate e barbecue ma anche per trascorrere una notte sotto le stelle soggiornando in un lussuoso glamping con vista sullo skyline di Manhattan e la Statua della Libertà.

In ottica green sono stati potenziati i collegamenti in traghetto con i vari distretti della città e 10mila biciclette distribuite in 600 punti prelievo, sostituiscono i passaggi in taxi.

La Statua della Libertà - Pronti per tornare a viaggiare Ecco i 10 must-see di New York
La Statua della Libertà

Dove soggiornare a New York
One Brooklyn
Immerso nel verde del Brooklyn Bridge Park, il One Brooklyn è uno dei più` recenti e innovativi boutique hotel di New York. È un’opera di tecnologia e ecologia, ubicato a due passi dalla Promenade di Brooklyn Heights e dal passaggio pedonale per l’iconico ponte. Le camere dispongono di letti con materassi di misto canapa e lenzuola di cotone biologico e riservano scorci unici sull’East River, sul Brooklyn Bridge e sullo spettacolare skyline di Manhattan. Nelle aree comuni la struttura dispone di connessione gratuita WiFi, bar e caffetteria, la palestra - aperta h24 -, una sala proiezioni per 50 persone, un cocktail lounge al decimo piano e uno splendido rooftop panoramico.

Public Hotel
Il Public Hotel e` l’ultimo boutique hotel del famoso hotelier Ian Schrager che ridefinisce il concetto di lusso ad un prezzo accessibile. Ubicato nello storico Lower East Side di Manhattan, adiacente al quartiere trendy di SoHo, il Public Hotel dispone di raffinati spazi comuni curati nei minimi dettagli. L’hotel offre tutti i servizi per soddisfare le esigenze del viaggiatore moderno e sofisticato, con 3 bar, coffee shop, il ristorante Public Kitchen del famoso chef Jean-Georges Vongerichten e l’elegante rooftop lounge.

Soho - Pronti per tornare a viaggiare Ecco i 10 must-see di New York
Soho

Mint House at 70 Pine
Simbolo dello stile Art Déco, il 70 Pine era il terzo edificio più alto del mondo quando fu costruito nel 1932. Originariamente sede della Cities Services Company a New York City, oggi il Mint House at 70 Pine è rinato come un moderno hotel ed edificio residenziale. Nel cuore del quartiere finanziario, Mint House il Lyric Pine offre uno spazio impareggiabile e un design moderno nella città che non dorme mai. Con suite tre volte lo spazio delle tradizionali camere d'albergo di New York, l'hotel offre agli ospiti un ristorante stellato Micheli, Crown Shy, una caffetteria in stile australiano, una drogheria gourmet, centro fitness all'avanguardia, simulatori di golf e una pista da bowling. Nella suite, gli ospiti hanno cucine completamente attrezzate e servizi unici, come il caffè locale di Sey con sede a Brooklyn, giradischi con una curata selezione di vinili, mobili e complementi personalizzati, smart TV e generi alimentari d’eccellenza.

Esperienza di viaggio personalizzata con Flexi New York
Per costruire la propria esperienza di viaggio personalizzata a New York basterà accedere al sito newyork.flexy.travel di America World, comporre il viaggio con le esperienze desiderate e scaricare il proprio itinerario da finalizzare o modificare in agenzia di viaggio.

Per informazioni: www.qualitygroup.it/america-world

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


viaggi itinerari green covid pandemia turismo New York Chelsea Soho Statua della Liberta World Trade Center Torri gemmelle boutique hotel hotel

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®