Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 29 luglio 2021 | aggiornato alle 08:14 | 76862 articoli in archivio

Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2019 Padoan e Pepe i migliori con 96/100

20 settembre 2018 | 16:35

Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2019 Padoan e Pepe i migliori con 96/100

20 settembre 2018 | 16:35

La sesta edizione della guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso si è presentata con una novità: accanto a spicchi e rotelle sono comparsi anche i voti. Franco Pepe e Simone Padoan primi a pari merito (96/100).

La sesta edizione della guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso si è presentata con una novità: accanto a spicchi e rotelle sono comparsi anche i voti. Franco Pepe e Simone Padoan primi a pari merito (96/100).

Che il settore sia in grande espansione non solo a livello quantitativo ma anche qualitativo lo si evince dal fatto che sono ben 50 le new entry per l’edizione 2019. Pizza, servizio e ambiente sono stati i tre parametri scelti dagli “ispettori” per giudicare ogni pizzaiolo con la severità nei voti che si è alzata proprio per via della folta partecipazione che obbliga a cogliere anche le sfumature.

Simone Padoan e Franco Pepe (Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2019Padoan e Pepe i migliori con 96/100)
Simone Padoan e Franco Pepe

Naturalmente i voti sono stati assegnati e calibrati in rapporto alle categorie di appartenenza: pizza napoletana, all’italiana a degustazione, a taglio. Dietro a Franco Pepe e Simone Padoan (96/100) - entrambi candidati all'edizione 2017 del sondaggio di Italia a Tavola per decreatare il Personaggio dell'Anno - due capiscuola indiscussi. Piazzamento d’onore per Renato Bosco ed Enzo Coccia (entrambi a 94/100) anche loro due tra i candidati al sondaggio. Gabriele Bonci (terzo nel sondaggio) al vertice degli interpreti della pizza in teglia con 95/100. Il premio per la Migliore carta delle bevande va a ZenZero Osteria della Pizza di Pisa e Oliva - Da Concettina ai Tre Santi di Napoli. Il premio I Maestri dell’Impasto è stato assegnato a Gennaro Battiloro (altro candidato) e a Francesco e Salvatore Salvo.

Il Premio per le Migliori Pizze dell’Anno va a: Gigi Pipa di Este (Pd) per la categoria pizza a degustazione; Giangi’s Pizza di Arielli (Ch) per la categoria pizza all’italiana; Guglielmo Vuolo di Verona per la categoria pizza napoletana; Alimento di Brescia per la categoria pizza a taglio; Seu Pizza Illuminati di Roma per la pizza dolce. (In allegato tutte le graduatorie)

(Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2019Padoan e Pepe i migliori con 96/100)

Infine qualche curiosità a margine. La regione con il maggior numero di Tre Spicchi è la Campania (13), al secondo posto la Toscana (12); terzo posto per il Lazio con 8 che è, inoltre, regione leader per la pizza in teglia con ben 3 Tre Rotelle. Da sottolineare anche lo sbarco sul podio per la prima volta della Liguria con Officine del Cibo di Sarzana (SP).

Soddisfazione da parte del presidente Paolo Cuccia: «La pizza - ha detto - è uno dei simboli dell’italianità nel mondo. La sesta edizione della guida Pizzerie d’Italia è ancora più attenta a questo grande patrimonio nazionale, capace di cogliere quei piccoli dettagli che fanno la differenza, principalmente l’utilizzo di materie prime di qualità. Inserendo i voti, Gambero Rosso ha deciso di dare ancora più rilevanza all’arte dell’impasto, alla valorizzazione dei prodotti del territorio e alla miriade di eccellenze che da sempre contraddistinguono l’Italia e la sua biodiversità».

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       

15/11/2018 16:28:32
1)
vi scrivo in merito all articolo che secondo me non e veritiero ,mio papa e stato campione d Europa 1983 e ancora oggi sforna le migliori pizze in assoluto provare per credere cordiali saluti Saiola
ferdinando saiola
commerciante
pizzeria ristorante sciabecco