Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 29 marzo 2020 | aggiornato alle 04:37| 64423 articoli in archivio
HOME     LOCALI     HOTEL e SPA

Bilancio di Sostenibilità 2014
Lefay Resorts è Total Green

Pubblicato il 23 aprile 2015 | 11:25

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, Lefay Resorts ha presentato il Bilancio della Sostenibilità 2014 redatto secondo le linee guida del “Global Reporting Initiative” e verificato da TÜV Italia

“Siamo orgogliosi di presentare oggi il primo Bilancio della Sostenibilità con il quale ci impegniamo a comunicare e documentare in maniera chiara e trasparente ai nostri stakeholder i risultati ottenuti e gli impegni futuri per raggiungere l’eccellenza nell’ambito della responsabilità ambientale e sociale. La sostenibilità è un valore che sta alla base del progetto Lefay e significa promuovere un modello di turismo di lusso contemporaneo che si integra con valori etici” ha commentato Liliana Leali, Presidente di Lefay Resorts.


Da sinistra: Massimiliano Leali, Alcide Leali Jr, Ettore Favia, Lialiana Leali, Tessa Gelisio, Alcide Leali


La conferenza stampa per la presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2014 di Lefay Resort è stata magistralmente condotta dalla presentatrice Tessa Gelisio che ha saputo toccare tutti i punti fondamentali che fanno di Lefay Resort una struttura di lusso Total Green da prendere come esempio nel mondo.

Si è iniziato parlando degli indicatori di performance economica che si sono confermati in costante crescita anche per il 2014. Il continuo miglioramento del servizio erogato, l’ampia diversificazione dei mercati target oltre che l’intensa attività di comunicazione del brand hanno permesso di raggiungere 47.500 presenze annue, un’occupazione pari al 77% (su 11 mesi di apertura) ed un fatturato operativo pari a 14,2 milioni di euro. Questi risultati sono il frutto di un modello di pensiero "stile" Lefay che si può sintetizzare in 4 punti fondamentali:
1) un design che si integri perfettamente con il territorio
2) tecnologie che riducano il consumo energetico e dunque le emissioni
3) un apporto allo sviluppo sociale ed economico delle Comunità locali
4) la sensibilizzazione degli ospiti e - anche attraverso questi ultimi - dell’opinione pubblica sul tema del rispetto dell’ambiente.

Per quanto riguarda il tema della responsabilità ambientale tutto è iniziato dalla progettazione e realizzazione attraverso la realizzazione di una struttura concepita in perfetta armonia con le caratteristiche morfologiche del paesaggio per minimizzare l’impatto ambientale e permettere la minore dispersione di energia e di calore. Dal punto di vista architettonico i progettisti si sono ispirati alle tipologie tipiche limonaie, caratteristiche costruzioni dell’Alto Garda in pietra e legno. Per gli interni sono stati utilizzati materiali naturali e del luogo come l’ulivo del Garda, il marmo rosso di Verona la noce nazionale.

Nodo fondamentale del progetto Lefay Total Green è la centrale tecnologica che rende Lefay una delle strutture più all'avanguardia nel mondo. Situata alle spalle del Resort, è dotata di tecnologie all’avanguardia per ridurre il consumo energetico nel segno dell’efficienza e dello sfruttamento delle fonti rinnovabili. È composta da una centrale a biomassa, un impianto di cogenerazione a microturbine, un impianto di refrigerazione ad assorbimento. Il Resort è dotato anche di una caldaia a gas metano che funge inoltre da sistema di sicurezza in caso di guasto o di manutenzione straordinaria di altri sistemi.
L'impianto fotovoltaico è invececollocato sopra la sala da pranzo, nel soffitto a cupola del Ristorante “La Grande Limonaia”, ed è in grado di produrre circa 12.200 Kwh l’anno di energia elettrica. Insieme alle microturbine garantisce circa il 60% dell’energia elettrica richiesta, mentre il restante 40% proviene dalla rete pubblica.


Alcide Leali Jr e Tessa Gelisio

Per gestire tutto questo Lefay Resort si avvale di software gestionali all'avanguardia. In particolare l’illuminazione diurna è gestita da un apposito software “informato” sulla luce naturale da un eliometro posto sul tetto. Permette di ridurre l’illuminazione artificiale quando vi è luce naturale sufficiente e durante le ore notturne. Anche l’illuminazione di zone comuni, passaggi tecnici ed aree esterne è monitorata e controllata da rilevatori che permettono economie energetiche. Il Resort dispone inoltre di un impianto di ottimizzazione dei carichi elettrici e gestione delle punte di prelievo.

In definitiva la potenzialità di utilizzo di fonti rinnovabili è pari al 85% per la produzione di energia termica destinata al riscaldamento e per la produzione di acqua calda; al 100% per il raffreddamento degli ambienti e la purificazione dell’aria; al 100% per quanto riguarda l'energia elettrica, per il 60% prodotto internamente, il resto acquistato con certificati RECS.

La struttura attua misure precise per risparmiare l’acqua raccogliendo e immagazzinando acqua piovana in un serbatoio e con la quale irriga le aree verdi. L’acqua delle piscine viene anch’essa riutilizzata dopo un processo di purificazione.



Il tema della responsabilità sociale è stato trattato partendo per prima cosa dalle persone che con il loro lavoro permettono di superare le aspettative degli ospiti. Lefay investe nello sviluppo professionale dei collaboratori prestando molta attenzione al processo di selezione, incentiva progetti di crescita interna e monitora con cadenza regolare l’indice di soddisfazione del proprio team. Lefay Resorts riconosce la formazione come fattore critico del successo: nel 2014 sono state effettuate quasi 6 mila ore di formazione ai collaboratori.

Lefay Resorts contribuisce anche attivamente allo sviluppo e alla promozione del Lago di Garda in Italia e all’estero. Svolge un’intensa attività di relazioni pubbliche e supporto a eventi di natura culturale, sociale e sportiva in collaborazione con enti e associazioni locali. Il Resort si impegna inoltre a favorire l’impiego di personale residente nei Comuni della zona che nel 2014 si è attestato al 58%. Inoltre si avvale di fornitori locali nella stragrande maggioranza, favorendo così lo sviluppo economico in loco: il fatturato di fornitori locali nel 2014 è stato del 60% sul totale.



Nel Bilancio della Sostenibilità 2014 sono dichiarati gli obiettivi di miglioramento dell’azienda a medio e lungo termine. In ambito ambientale l’azienda si impegna a perseguire le azioni di minimizzazione dell’impatto della struttura sul territorio. In ambito sociale l’obiettivo per Lefay Resorts è l’intensificazione della formazione dei Collaboratori e l’introduzione di nuove iniziative per rafforzare il senso di appartenenza all’azienda. Per quel che riguarda la promozione territoriale si continuerà nella ricerca e sviluppo di prodotti locali e nel sostegno dei progetti promossi dagli Enti mirati alla valorizzazione turistica e ambientale dell’area. Lefay si impegna inoltre nel 2016 a conseguire la prestigiosa certificazione “Being: Organic & Ecological SPA” rilasciata dall’Ente Certificatore ECOCERT.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Lefay Resorts Tessa Gelisio Total Green Alcide Leali TUV ITALIA Ettore Favia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®