Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 05 aprile 2020 | aggiornato alle 06:31| 64629 articoli in archivio
Rotari
Rational
HOME     LOCALI     HOTEL e SPA
di Leonardo Felician
Leonardo Felician
Leonardo Felician
di Leonardo Felician

Mercure Rodez Cathedrale
Albergo storico di una città millenaria

Mercure Rodez Cathedrale 
Albergo storico di una città millenaria
Mercure Rodez Cathedrale Albergo storico di una città millenaria
Pubblicato il 20 gennaio 2018 | 10:12

Oggi è il Mercure Rodez Cathédrale, ma si chiamava Grand Hotel Le Broussy quando fu fondato più di 100 anni fa, nel 1891. Ha visto transitare e soggiornare numerose personalità di spicco.

A volerlo Pier Brussy al posto di una casa e di una piccola locanda. Rinnovato nel 1930 sotto la direzione di un architetto locale aggiungendo un tocco più moderno al suo notevole stile Art Decò si è trasformato nell’albergo di lusso della cittadina di Rodez, poco più di un’ora a nord est di Tolosa, nella regione francese meridionale dell’Occitanie.

(Mercure Rodez Cathedrale Albergo storico di una città millenaria)

Il piano terra della facciata, il pavimento della hall di entrata e del caffè sono coperti di mosaici dai disegni geometrici, che combinano eleganza e funzionalità. La parte superiore del portone di ingresso dell’albergo è ornata dal monogramma di Pierre Brussy su sfondo dorato. Nel restauro del 1930 sono stati inseriti elementi in ferro battuto: porte e rampe della scala. La forma delle porte e delle finestre con i loro angoli tagliati viene ripresa all’interno dagli specchi e dalle pitture che ornano i muri. Dettagli artistici d’epoca sono anche i lampadari in ferro battuto a forma di appendiabiti, ingegnosi e di elevate qualità estetiche. Nonostante qualche modifica, la maggior parte del mobilio e degli anni ‘30 è ancora al suo posto con banchi, tavoli, abat-jours, costituendo così un raro insieme d’epoca.

Rodez, capoluogo del dipartimento dell’Aveyron, ha una storia bimillenaria: il suo nome deriva dalla popolazione dei Ruteni, una popolazione celtica che fondò una cittadina fortificata sulle cime di una collinetta che dominava la vallata. Conquistata dai romani prese il nome di Segodunum. L’archeologia e la storia di tutto il territorio è visibile nel museo Fenaille che possiede una collezione unica di statue menhir del Rouergue. Le sue collezioni comprendono anche sculture di altre epoche, dall’antichità al Medioevo, quando si sviluppò un'intensa rivalità fra i conti che governavano il Borgo e i vescovi che governavano la Città alta, dal Rinascimento all’età contemporanea. La splendida cattedrale gotica di Notre-Dame, tra le meno conosciute, ma molto meritevoli, il Museo Denys-Puech e il sorprendente nuovissimo museo dedicato all’artista contemporaneo ultranovantenne Pierre Soulages nativo di Rodez completano il panorama culturale delle visite.

Per informazioni: www.mercure.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Francia Rodez Occitanie Segodunum Pierre Soulages Pierre Brussy Museo DenysPuech

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®