Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
martedì 20 novembre 2018 | aggiornato alle 22:37 | 56497 articoli in archivio
HOME     LOCALI     HOTEL e SPA
di Alberto Lupini
direttore
di Alberto Lupini
direttore

La Laguna nel piatto al The Gritti Palace

Pubblicato il 31 ottobre 2018 | 09:41



Affacciato sul Canal Grande a Venezia, il Club del Doge de The Gritti Palace è simbolo dell'ospitalità all'italiana a 360°. Offre alla clientela una cucina di alto livello che fa risaltare le potenzialità del territorio.

Già di per sé, la location vale la scelta della struttura: una vista mozzafiato sulla laguna della città, che spazia dall'Isola di San Giorgio Maggiore alla Basilica di Santa Maria della Salute, passando per Punta della Dogana. Il palazzo nobiliare all'interno del quale è stato realizzato l'hotel risale al 1475: il lusso e lo sfarzo originali, al Gritti Palace si completano con un'atmosfera tipicamente familiare, dove l'ospite può scoprire la vera art de vivre tutta italiana.

(La Laguna nel piatto al The Gritti Palace)

E come può mancare, nell'ampio spettro di questo stile di vita tipico del Belpaese, un grande spazio riservato alla cucina? Di questo si occupa l'executive chef Daniele Turco nelle cucine del Ristorante Club del Doge, cercando di accontentare le diverse esigenze di una clientela a dir poco internazionale: «Gli ospiti vogliono sentire la freschezza e la stagionalità del prodotto nel piatto, ma soprattutto desiderano provare l'esperienza di una cucina regionale, le emozioni che questa è in grado di trasmettere».

(La Laguna nel piatto al The Gritti Palace)
Daniele Turco con lo staff di cucina del Gritti Palace

Per dare la miglior cucina del territorio occorrono le migliori materie prime del territorio: «L'ingrediente è fondamentale. Non è sempre facile trovarlo, noi ci mettiamo molto impegno, affidandoci ai fornitori di fiducia. Cerchiamo di trovare tutti i giorni il meglio per i nostri clienti». Perché il cliente straniero che frequenta il Gritti Palace, una volta seduto a tavola, vuole vivere il luogo in cui si trova, quindi Cucina italiana, certo, ma anche il più autentico territorio della Laguna: «Cerchiamo di usufruire di quello che il nostro territorio ci regala, inseriamo piatti e ricette tipici di cucina regionale, senza mai trascurare la ricerca».

(La Laguna nel piatto al The Gritti Palace)

Con questa mentalità e con il passare delle stagioni il ristorante Club del Doge del Gritti Palace si è sempre più distinto a Venezia per la sua offerta gastronomica, tanto da poter vantare, come accade in questi casi, piatti che «dalla carta non possiamo proprio togliere. Uno di questo è il Risotto Hemingway. Qualche volta ce lo reinventiamo, aggiungendo qualche ingrediente più fresco o utilizzando tecniche di preparazione più moderne, ma non possiamo non riproporlo alla nostra clientela più affezionata». Allo stesso modo l'assortimento di cicchetti, sfiziosi stuzzichini tipici veneziani che al ristorante Club del Doge vengono declinati in una versione "gourmet", diversi di stagione in stagione a seconda della disponibilità dei prodotti.

(La Laguna nel piatto al The Gritti Palace)

Una cucina che esprime, quindi, il territorio, mediato attraverso la sapiente mano dello chef, capace di renderlo intrigante ed elegante nel piatto. Una cucina che al Club del Doge non rimane un tabù. Proprio come Dante, che nel suo Convivio (peraltro scritto proprio qui, nel territorio ai tempi sotto il dominio di Venezia) suggerisce di fare un "banchetto" della propria cultura, anche il Gritti Palace racconta ai clienti i segreti dei suoi menu grazie alla scuola di cucina del Palace. «All'inizio i risultati erano abbastanza buoni, l'impennata di richieste c'è stata negli ultimi due anni. C'è sempre più curiosità per una scuola che ad oggi ha anche la sua bella storia. Con l'ultima offerta inoltre andiamo ad interagire con il cliente, che non sta più fermo ad osservare ma partecipa, tocca con mano la materia prima».

(La Laguna nel piatto al The Gritti Palace)

Chi sceglie la scuola di cucina del Gritti Palace va la mattina al mercato, viene aiutato quando deve scegliere la migliore materia prima; sulla strada del ritorno poi si ferma con gli altri partecipanti, accompagnati, presso alcuni dei bacari più noti della città, per poi tornare in cucina e lavorare i prodotti scelti. Un'esperienza coinvolgente, che va a completare un servizio davvero a cinque stelle.

Per informazioni:
www.marriott.com/hotels/travel/vcegl-the-gritti-palace-a-luxury-collection-hotel-venice
www.clubdeldoge.com

Venezia Venice Daniele Turco Laguna tavola The Gritti Palace Doge Restaurant Daniele Turco Cucina italiana Cucina regionale scuola di cucina turismo hotel albergo spa


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548