Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 19 ottobre 2021 | aggiornato alle 07:13 | 78755 articoli in archivio

Franco Pepe a contatto coi clienti Il tavolo ad un passo dal forno

di Vincenzo D’Antonio
11 dicembre 2017 | 16:18

Franco Pepe a contatto coi clienti Il tavolo ad un passo dal forno

di Vincenzo D’Antonio
11 dicembre 2017 | 16:18

Ad essersi meritato l’ingresso tra i tesori Patrimonio dell’Unesco non è stato il prodotto pizza, sebbene prodotto celebre nel mondo, bensì la comunità dei pizzaioli: la loro cultura, la loro tradizione.

Ad essersi meritato l’ingresso tra i tesori Patrimonio dell’Unesco non è stato il prodotto pizza, sebbene prodotto celebre nel mondo, bensì la comunità dei pizzaioli: la loro cultura, la loro tradizione.

I valenti pizzaioli, arte sedimentatasi nei secoli, hanno saputo costruire con saggia pazienza e tanto sacrificio la fortuna di questo comfort food antesignano del concetto glocal nella dine out. L’arte patrimonializzata è frutto di processo osmotico, sorta di community evergreen, tra il pizzaiolo ed i suoi clienti. È vero, si esita quel solare disco fumante denominato pizza; ma l’esito, con la sua plurisecolare ritualità assume ad altare il banco di lavoro ed il forno.


Franco Pepe (Franco Pepe a contatto coi clienti Il tavolo ad un passo dal forno)
Franco Pepe

E giammai a caso, nei locali di più robusta tradizione, banco di lavoro e forno si trovano al centro del locale. Il pizzaiolo non espleta la sua arte dando le spalle ai suoi clienti, bensì assume al loro cospetto postura frontale: osserva, conversa quando può, introita suggerimenti ed osservazioni.

E questa intuizione della riscoperta della relazione osmotica con il cliente, l’ha sagacemente avuta e tempestivamente messa in opera il maestro pizzaiolo Franco Pepe. Non sede distaccata, bensì sorta di ridotto ricavato all’ultimo piano del suo locale teatro Pepe in Grani a Caiazzo (Ce).

L’altare, ovvero un banco di lavoro ed un forno a legna e il tavolo ad arco con posto per otto clienti. Authentica è il nome di questo ridotto. Il ferro, il legno e la pietra, materiali primordiali a rendere unica questa nuova creatura di Franco Pepe. E qui il maestro pizzaiolo Franco Pepe saprà regalare ai suoi clienti provenienti da tutto il mondo, deliziose esperienze cognitive ed emozionali.

Per informazioni: www.pepeingrani.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali