Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 23 agosto 2019 | aggiornato alle 22:39| 60542 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli

Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione
Schingaro alla guida del Due Camini

Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione 
Schingaro alla guida del Due Camini
Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione Schingaro alla guida del Due Camini
Pubblicato il 07 aprile 2017 | 11:50

Domingo Schingaro, che punta a portare in tavola l’essenza della sua regione, torna nelle cucine del ristorante Due Camini nel resort pugliese. Nel ricercare freschezza e stagionalità è coadiuvato da Andrea Ribaldone

La Puglia, le sue materie prime, i suoi profumi e le sue tradizioni: a Borgo Egnazia a Fasano (Br) l’offerta enogastronomica segue il fil rouge dell’autenticità e della stretta connessione con il territorio, per offrire agli ospiti esperienze “introvabili altrove”, come vuole la filosofia di questo straordinario luogo immerso nella natura pugliese. Filosofia che trova la sua massima espressione nel ristorante gourmet Due Camini, che riaprirà i battenti l’8 aprile.

Andrea Ribaldone e Domingo Schingaro - Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione Schingaro alla guida del Due Camini
Andrea Ribaldone e Domingo Schingaro

Alla guida si conferma, per il secondo anno consecutivo, lo chef Domingo Schingaro. Classe 1980, barese, Domenico (detto Domingo) Schingaro è arrivato nelle cucine di Borgo Egnazia all’inizio del 2016. Forte di esperienze all’estero (Hotel Grosvenor House a Londra), in Italia (I Due Buoi ad Alessandria) e a Expo 2015 (resident chef del ristorante Identità Expo). A lui il compito di continuare il grande progetto gastronomico incominciato lo scorso anno: tra i suoi obiettivi la valorizzazione del patrimonio enogastronomico locale, la tutela e reinterpretazione della tradizione culinaria e il coinvolgimento dei migliori produttori locali.

Tra i piatti che meglio rappresentano questa sua impostazione, troviamo ad esempio Gnumareddi, lampascioni e cicoria (rivisitazione di un tipico street food pugliese), Ali di razza alla mugnaia, limone femminiello del Gargano (razza fritta servita con salsa al prezzemolo, maionese al limone e gel di alloro), e poi ancora Taralli bolliti, finanziera di pesce e borragine, ovvero la riproposizione del classico tarallo (solo bollito, non passato in forno) accompagnato da un ragù di interiora di pesce. Piatti con una predominanza netta di verdure, sempre sapientemente valorizzate: i cavolfiori scottati come se fossero delle bistecche, le carote di Polignano preparate in “vari modi”, la scelta degli ingredienti in base alle stagioni e combinati giocando tra l’amaro, il dolce, il sapido e il croccante.

Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione Schingaro alla guida del Due Camini

Ma al Due Camini ogni dettaglio richiama la Puglia: tra le novità della stagione, meritano una menzione i nuovi piatti, creati ad hoc dal Laboratorio di Ceramiche Del Monaco di Grottaglie (Ta), da un’idea del creativo Pino Brescia (che ha firmato l’intero progetto di Borgo Egnazia). Si tratta di pezzi unici realizzati a mano che si ispirano ai tradizionali “Cunzapiatt”, piatti in ceramica che venivano riparati con una particolare tecnica di cucitura, in uso un tempo tra le famiglie che non potevano permettersi di acquistarne di nuovi. E poi il pane: fatto rigorosamente in casa con lievito madre e cotto in forno a legna, recuperando così preparazioni e gesti antichi.

A completare il tutto, un attento studio di abbinamento tra pietanze e vini: la carta del Due Camini è la sintesi tra le migliori etichette pugliesi, nazionali e internazionali. Una cantina con oltre 750 etichette (70% vino pugliese, 20% vini nazionali e il 10% vini esteri) che rappresentano l’orgoglio della produzione di qualità enoica pugliese. Una grande selezione che tiene conto della storia, dell’autenticità, dell’autoctonia e della rappresentatività che questi vini e produttori hanno saputo esportare in tutto il mondo. Un’area è riservata al progetto “Super Apulian”: creato tre anni fa dal wine experience manager Giuseppe Cupertino, si pone come obiettivo la creazione di verticali storiche dei vini blasone della regione.

Il ristorante Due Camini è aperto tutti i giorni, tranne il martedì. Pranzo dalle 12.30 alle 14.30 (solo su prenotazione), cena dalle 19.30 alle 22.30. Il ristorante è aperto anche agli ospiti che non soggiornano a Borgo Egnazia. Bambini: ammessi dai 12 anni in su.

Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione Schingaro alla guida del Due Camini

Cinque ristoranti e una spesa, per un’offerta gastronomica unica
Oltre a firmare quotidianamente il menu del ristorante gourmet Due Camini, Domingo Schingaro supervisiona tutta l’offerta food di Borgo Egnazia è anche il responsabile della “spesa”, ovvero della scelta delle materie prime che sono alla base delle ricette proposte in tutti e sei ristoranti della struttura. La sua predilezione va agli ingredienti locali, molti dei quali provenienti dagli orti di Masseria San Domenico (pomodori, cavolfiori, cime di rapa, insalate), scelti con cura in base a freschezza e stagionalità. Nell’impresa è coadiuvato dal coach Andrea Ribaldone (chef della nuovissima ”Osteria Arborina” di La Morra, nelle Langhe).

Oltre al Due Camini, l’offerta gastronomica di Borgo Egnazia si declina in altri quattro ristoranti, ognuno con una sua specificità e tutti aperti anche agli ospiti esterni. Per un tuffo nelle ricette della più autentica tradizione pugliese c’è la trattoria Mia Cucina, il regno delle “massaie”, dove i piatti vengono preparati davanti agli occhi dei clienti e dove si possono assaporare cibi rustici, pizze fragranti cotte nel forno a legna e tanti prodotti semplici ma gustosissimi.

Borgo Egnazia, riparte l'alta ristorazione Schingaro alla guida del Due Camini

Ma anche La Frasca richiama l’atmosfera rustica tipica delle tavole pugliesi, con una particolare predilezione per tutto ciò che è a chilometro zero e per i piatti della dieta mediterranea, con grande spazio alle verdure. Sulla scenografica spiaggia di Cala Masciola, all’ombra di candide tende, si trova invece la Pescheria da Vito, ristorante perfetto sia per pranzi leggeri che per romantiche cene in riva al mare.

Il menu punta naturalmente sul pesce, che gli ospiti possono scegliere dal grande bancone con l’aiuto del pescatore Giampiero. Pesce freschissimo, mai decongelato, mai d’allevamento e, per quanto possibile, a chilometro zero. Novità dell’anno saranno i “Beach Butler” a disposizione degli ospiti che desidereranno pranzare sotto l’ombrellone, nella tranquillità della loro privacy (il cliente dovrà soltanto apporre la bandiera rossa per poter ordinare il pasto).

Infine, per i più piccoli, c’è Da Puccetta, ristorante che propone un menu ad hoc che varia ogni giorno, ma sempre all’insegna del “mangiare giocando”: piatti sani ma divertenti, per far provare loro gusti diversi e avvicinarli nel migliore dei modi a un’alimentazione equilibrata.

Per informazioni: www.borgoegnazia.it

Domingo Schingaro Domenico Schingaro Due Camini Borgo Egnazia stagione resort Puglia Andrea Ribaldone ristorante

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)