Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 14 agosto 2020 | aggiornato alle 16:59| 67228 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

Slow Food al Casual Restaurant
Alex Manzoni riscopre la spalla di pecora

Slow Food al Casual Restaurant 
Alex Manzoni riscopre la spalla di pecora
Slow Food al Casual Restaurant Alex Manzoni riscopre la spalla di pecora
Pubblicato il 12 novembre 2018 | 15:57

Nel suo entusiasmo di cercare sempre soddisfazioni, Silvio Magni, della Condotta Slow Food Valli Orobiche, ha organizzato una serata nell’elegante Casual Restaurant di Bergamo Alta di Enrico Bartolini (1 stella Michelin).

Una serata nel pieno spirito di Slow Food: occasioni conviviali importanti alla scoperta di grandi realtà gastronomiche del territorio e di vignaioli emergenti. Infatti, il principio ispiratore della serata sono stati soprattutto i prodotti della tradizione bergamasca interpretati dallo chef Alex Manzoni in maniera innovativa.

(Slow Food al Casual Restaurant Alex Manzoni riscopre la spalla di pecora)

Così il menu si è sviluppato, e non poteva essere altrimenti, in una serie di sfiziosità che hanno accompagnato tutta la cena. Gli stuzzichini di benvenuto (Cannolo fritto di Stracchino all’antica delle Valli Orobiche; Cialda di Mais Rostrato Rosso di Rovetta e pancetta nostrana; Sandwich con lumache di Morengo ed emulsione al rafano) sono stati accompagnati dallo Spumante Metodo Classico Brut Ca’ Broncelli 2013, una vera chicca che l’architetto Oliviero Manzoni, vignaiolo per passione, produce sulle colline di Berbenno (Bg) con uve Chardonnay e Pinot Nero. Una gradita sorpresa per tutti i commensali: bollicine e acidità di valore che danno freschezza degustativa.

È seguito l’antipasto (Cavolfiore, nocciola e acciuga), quindi degli inediti Tortelli di scarola dei Colli, santoreggia e frutti rossi, dal sapore composito e intrigante. Il piatto forte è stato la “Spalla di pecora gigante bergamasca di Clusone, senape e carotine al burro”, con la volontà - come ha ribadito a fine cena lo chef Manzoni - di recuperare anche nel menu alla Carta la carne di questo ovino ingiustamente dimenticato. Si è finito con un delicato “Parfait al miele d’acacia di Roncobello, melograno e gelato all’Agrì di Valtorta”.

Luciano Chenet e Silvio Magni (Slow Food al Casual Restaurant Alex Manzoni riscopre la spalla di pecora)
Luciano Chenet e Silvio Magni

Parte della materia prima è stata fornita a chilometro zero da Cooperativa dei Colli (cavolfiori e scarola), l’allevatore Massimo Balduzzi di Clusone (carne di pecora bergamasca), l’apicoltore Luca Paganoni (miele).

In accompagnamento sono stati scelti due vini rossi, due Merlot in purezza di una piccolissima azienda famigliare sulle colline di Palazzago (Bg), la slowfarm Le Driadi, condotta con grande passione da Gabriella e Luciano Chenet. Acquistato un vigneto abbandonato (poco più di 1 ettaro), nel 2016 la prima vendemmia, con l’avvio dell’iter biologico che si concluderà nel 2019 (lo stesso nome Driade, ninfa metà donna e metà albero, ricorda la volontà di rispettare al massimo i tempi e i modi della natura).

(Slow Food al Casual Restaurant Alex Manzoni riscopre la spalla di pecora)

«Sono vigneti aspri e pendenti - afferma Gabriella, donna del vino a tempo pieno - strappati all’abbandono, recuperati con grande passione. Quello che vogliamo fare è produrre vino nel massimo rispetto del nostro territorio, delle nostre vigne, dei nostri vini. E non si può lavorare con rispetto senza amare e curare la campagna, rispettare la vinificazione riducendo in ogni fase del ciclo della natura ogni interferenza se non quelle necessarie».

Per ora la produzione è di circa 5mila bottiglie, tutto pregiato Merlot in purezza Doc Colleoni: l’annata 2017 (Driade felice) affinata in acciaio e bottiglia; l’annata 2016 (Alto della Poiana) affinata in barriques per 18 mesi e 6 mesi in bottiglia. Vini di grande corposità e sicuramente longevi, vini da comprare a occhi chiusi. Intanto i coniugi Chenet pensano già al futuro: con coraggio hanno piantato Marzemino e il bianco Bronner, resistente alle malattie fungine, che quindi non avrà bisogno di trattamenti specifici in vigna. Siamo curiosi, a suo tempo, di vedere i risultati.

Per informazioni: www.enricobartolini.net/ristorante-casual-bergamo
www.slowfoodvalliorobiche.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ristorante pizzeria restaurant Casual Restaurant Slow Food Valli Orobiche Silvio Magni Enrico Bartolini Alex Manzoni chef pecora chilometro zero

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®