Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 08 agosto 2020 | aggiornato alle 07:52| 67135 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

Atmosfere settecentesche
alla cena dei Cavalieri della polenta

Atmosfere settecentesche 
alla cena dei Cavalieri della polenta
Atmosfere settecentesche alla cena dei Cavalieri della polenta
Pubblicato il 17 dicembre 2018 | 12:59

Al ristorante-hotel Settecento di Presezzo (Bg), un menu a base di polenta bergamasca, all’insegna della tradizione ma anche dell’innovazione. In programma a Bergamo un importante raduno di confraternite enogastronomiche.

Il nome “Settecento” non è stato dato a caso. L’edificio, riportato a nuovo splendore, comprende una casa padronale del secolo XVIII nel quale è inserita una chiesetta preesistente del Seicento. Oggi la cappella sconsacrata è una originalissima sala da pranzo, una delle quattro, eleganti e raccolte, che può vantare il ristorante-albergo “Settecento”, un’oasi di pace, di arte e di gustosa enogastronomia a pochi chilometri da Bergamo, a Presezzo, direzione Lecco.

(Atmosfere settecentescheper la cena dei Cavalieri della polenta)

In ogni angolo del ristorante e delle 56 camere dell’albergo si respira un senso estetico spiccato e un motivo c’è: la famiglia Gotti, che ha ridato vita all’antico edificio, è titolare di un noto studio d’architettura. Oltre alla cappella sconsacrata, sono notevoli l’androne d’ingresso, il colonnato, le sale a volta con gli stucchi, la pregevole cantina recuperata e adibita a vineria, il pozzo interno e quello esterno. Senza dimenticare la piscina, la sala convegni, la sala dedicata ai banchetti e un ampio dehors coperto.

In questa ovattata location si è svolto l’incontro prenatalizio dell’Ordine dei Cavalieri della Polenta, sodalizio, oggi presieduto da Mario Lameri, che da decenni si impegna a difendere il valore delle tradizioni bergamasche, con particolare riferimento ai cibi tradizionali come appunto è la polenta di mais. La cucina del Settecento ha preparato un menù davvero interessante, grazie ad una brigata di cucina molto affiatata, diretta da Angelo Viscardi con la sempre attenta regia del patron Alessandra Gotti, cuoca per vocazione, esperta nei minimi e più svariati sapori, ma al tempo stesso direttore attentissimo dell’intera impegnativa struttura.

(Atmosfere settecentescheper la cena dei Cavalieri della polenta)
Gnocchi di mais con ragù di coniglio

Già prima di accomodarsi a tavola, l’aperitivo è stato ricco e vario, declinato in vari finger food non banali. A tavola poi sono arrivati: Gnocchi di mais con ragù di coniglio; Ombrina con salsa alla mediterranea e crostone di polenta; Filetto di vitello con polentina mantecata allo zola dolce e la sua salsa; Selezione di formaggi con polenta gialla; Panettone e pandoro con crema di mascarpone.

(Atmosfere settecentescheper la cena dei Cavalieri della polenta)
Ombrina con salsa alla mediterranea e crostone di polenta

Unanimi i consensi per il ricco e curatissimo menù, soprattutto per aver dimostrato come la polenta bergamasca possa benissimo entrare ad impreziosire piatti anche raffinati e in un certo senso innovativi. I vini in abbinamento: Prosecco di Valdobbiadene Manzoni, Refosco Riserva Molon, Offida Bianco Centanni.

Ad impreziosire la riunione, la presenza di Giovanni Malanchini (consigliere regionale e segretario dell’Ufficio di presidenza della Regione Lombardia), la poetessa Anna Rudelli, gli sponsor Moretti (farine e ovoderivati) e caseificio Arrigoni Battista di Pagazzano. Interessante la proposta avanzata da Malanchini: prendendo spunto dal raduno interprovinciale di confraternite enogastronomiche che ogni anno a settembre i Cavalieri della Polenta organizzano a Bergamo, si potrebbe rendere l’evento di maggiore richiamo e partecipazione, con il patrocinio della Regione Lombardia e della Federazione Circoli Enogastronomici (Fice). «La Regione - ha detto Giovanni Malanchini - intende spendere le risorse che sono necessarie per il settore agro-alimentare. Lo scopo dei Circoli enogastronomici è quello di valorizzare le ricchezze agricole del territorio, quindi il progetto di un raduno di grande richiamo rientrerebbe in questa prospettiva». Il progetto verrà esaminato e approfondito nelle prossime settimane.

Per informazioni: www.settecentoristorante.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alimenti cavalieri della polenta menu ristoranti confraternita polenta Bergamo Giovanni Malanchini Regione Lombardia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®