Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 25 gennaio 2020 | aggiornato alle 16:26| 63136 articoli in archivio
di Claudio Riolo
Claudio Riolo
Claudio Riolo
di Claudio Riolo

Tra eleganza e allegria
Gigi Mangia coccola il cliente

Tra eleganza e allegria 
Gigi Mangia coccola il cliente
Tra eleganza e allegria Gigi Mangia coccola il cliente
Pubblicato il 29 dicembre 2018 | 17:49

Il ristorante Gigi Mangia, nato come locale d’accoglienza, rinomato per l’originale menu, i dolci e i vini di nicchia è diventato per ospiti selezionati; pochi tavoli, dieci, da quattro persone, poco spazio.

Oltre che accogliente, è molto ospitale; un po’ come stare a casa propria, tanto che si sta bene da soli e si può gustare anche un solo piatto. Non si dimentichi che un ristorante è come una piazza, si ode tutto, tanto che l’esercizio pubblico, durante il ventennio fascista, era considerato l’orecchio del duce. Quindi l’atmosfera è ovattata, ogni tavolo è un’isola.

Gigi Mangia (Tra eleganza e allegria Gigi Mangia coccola il cliente)
Gigi Mangia

Le regole di Gigi sono semplici. Per primo, lui c’è e rassicura gli ospiti con la sua bonomia, i divertenti nonsense verbali; secondo: la scelta rigorosa dei buoni cibi semplici; infine i vini di qualità a prezzo contenuto, anche sotto i dieci euro. Vini di tutte le regioni e di altre nazioni. Non si può prescindere dai turisti, che vengono anche da lontano e hanno i loro diritti, desiderano i piatti caratteristici di cui hanno sentito parlare, cercano la proverbiale bonomia siciliana che si aspettano.

Gigi sa che la buona cucina nasce dal rapporto tra l’ospite e il cuoco, com’era in casa un tempo, perché la padrona di casa conosceva i commensali e i loro gusti, a differenza della cucina di strada, che cambia secondo occasione e caso. Gigi va in cucina, prova e, se il piatto va, lo approva.

Molti riconoscimenti - anche quello di piatto dell’anno - ha ricevuto la Cassata di pescespada: fettine di pescespada, tabulè con semola, carote, pomodori secchi, pomodori pachino, piselli, gambero rosso di Mazara, arance, pistacchi di Bronte e mandorle di Avola.

Tra i piatti intramontabili l’Arancina damare, il timballone, la fantasmagorica - ricci con vongole e gamberi - e gli spaghetti di Montalbano, sempre molto richiesti. Secondo stagione e disponibilità del mercato anche Capesante al gratin, Risottino alle verdure, Gamberoni al lardo, Spaghetti alla bottarga di muggine, Sedanini con ragù al forno, Tortino di patate alle olive nere e Polpo marinato.

I dessert più richiesti, opera di Carolina, sono Rosalia, alle arance amare, la Pizzuta, con crema di ricotta e marron glacé, e una Panna salata col sale della miniera di Petralia e il pistacchio tostato. Monumentale carta dei vini con oltre 250 etichette comprese bollicine e 200 distillati. Gigi, è figlio d’arte. Ai primi del ‘900 il nonno gestiva un salumificio a Napoli, vicino alla ferrovia, e poi si trasferì a Palermo. Nel ‘43 la salumeria in centro era già famosa e ricercata. Gigi, aprì il ristorante il 21 marzo 1989.

Per informazioni: www.gigimangia.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ristorante pizzeria restaurant Gigi Mangia Palermo locale menu cliente cucina chef Sicilia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).