Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 20 gennaio 2020 | aggiornato alle 14:25| 63015 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
di Vincenzo D’Antonio
Vincenzo D’Antonio
Vincenzo D’Antonio
di Vincenzo D’Antonio

Tocco di Sicilia in Irpinia
Da Marennà, la cucina di Barrale

Tocco di Sicilia in Irpinia 
Da Marennà, la cucina di Barrale
Tocco di Sicilia in Irpinia Da Marennà, la cucina di Barrale
Pubblicato il 06 maggio 2018 | 14:07

Verde è il cuore della Campania. E questo cuore verde, tra dolci colline e austeri picchi montani, è l’Irpinia. Irpinia, terra di grandi vini. Tre delle quattro Docg campane, difatti, sono in territorio irpino.

Sono il Fiano di Avellino, il Greco di Tufo e il Taurasi. E in quell’autentico gioiello di architettura che è il moderno plesso dell’azienda vitivinicola Feudi di San Gregorio, è incastonata gemma di ristorazione: Marennà. A condurre Marennà, prode cuoco, galantuomo siciliano trapiantato in Irpinia, il talentuoso Paolo Barrale, presidente Chic - Charming italian chef.

Paolo Barrale (Tocco di Sicilia in Irpinia Da Marennà, la cucina di Barrale)
Paolo Barrale

Pareti di vetro, terrazzo solarium, ondoso mare verde, il verde dei monti Irpini. L’ambiente è elegante, confortevole, tavoli ben distanziati tra loro, cucina a vista. Si susseguono i welcome dalla cucina con finger food arditi per quanto originali e, suadente omaggio alla sua Sicilia, una Tartelletta alla Norma davvero squisita.

Nei calici dapprima il Dubl da uve falanghina e poi a tutto pasto, grande scoperta, il nuovo rosato fatto da Feudi di San Gregorio: Visione, da uve aglianico. Di grande bontà le pizzette al pomodoro ed i babà salati. Giungono in tavola gli antipasti, auguste rivisitazioni del cuoco Paolo che di suo immette estro e tecnica. Gamberi, panna piselli prosciutto; carciofo, scampi e gelato alle alici.

(Tocco di Sicilia in Irpinia Da Marennà, la cucina di Barrale)
Risotto al nero, seppie, piselli, cocco e mandarino

Due ottimi primi: Risotto al nero, seppie, piselli, cocco e mandarino. Tavolozza di sapori, cromatismi, effluvi di aromi. Il cuoco conferma la sua grande maestria nel solleticare percezioni che seguono il percorso Ovg. Ovvero prima giunge la percezione olfattiva, poi la gioia per gli occhi (vista) e poi, a sublimare il tutto e a dare piacevolezza somma, la gioia per il palato (gusto).

Tale percorso, già palese con il risotto, trova conferma anche con il secondo primo: Tagliolini alle olive itrane, ragù di coniglio all’ischitana, santoreggia e maggiorana. Le erbe aromatiche crescono lungo i viali che delimitano la stupenda struttura aziendale. Gradevolissimo, il secondo: Maialino nero, mela annurca radicchio e carcadè. La disinvoltura con la quale Paolo gioca con la sua Sicilia costiera e con i monti del mezzogiorno peninsulare (Lucania e Calabria oltre ad Irpinia e Sannio) palesano verità talvolta nascosta: l’Appennino è la montagna del Mediterraneo.

(Tocco di Sicilia in Irpinia Da Marennà, la cucina di Barrale)
Tagliolini alle olive itrane, ragù di coniglio all’ischitana, santoreggia e maggiorana

Fuor di sineddoche, i piatti sono bellissimi a vedersi e funzionali ed altrettanto dicasi della posateria. Garbato e professionale il servizio di sala, al governo del quale è il maitre sommelier Angelo Nudo. Angelo Nudo è anche esperto caseario e intrigano le sue appassionate proposte presenti nel carrello dei formaggi. Ma è esperienza cognitiva ed emozionale che vorremo vivere una prossima volta.

Si conclude, pertanto, con l’eccellente creazione dolce di Paolo: Pastiera scomposta, trionfo del già citato originale percorso Ovg. Con la pastiera, a concludere pranzo memorabile, in appropriato calice il Privilegio, da sole uve appassite di Fiano: perfetto l’abbinamento. Mirate proposte di menu degustazione completano l’offering. Marennà, una stella Michelin, è il posto buono, il posto giusto per non frettolosi pranzi e per meravigliose cene. In voluto understatement di comunicazione, alcune confortevoli camere affinché le poche curve che riportano a valle si possano affrontare dopo riposo notturno. E davvero di Paolo Barrale si può dire che se è vero come è vero che è andato via dalla sua Sicilia, mai la sua Sicilia è andata via da lui.

Per informazioni: www.marenna.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Marenna Paolo Barrale cucina Avellino Irpinia menu stella Michelin Feudi di San Gregorio Chic

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).