Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 27 gennaio 2020 | aggiornato alle 11:47| 63145 articoli in archivio

Pizzeria 'O Munaciello
La bontà di Napoli incontra Miami Beach

Pizzeria 'O Munaciello 
La bontà di Napoli incontra Miami Beach
Pizzeria 'O Munaciello La bontà di Napoli incontra Miami Beach
Pubblicato il 30 agosto 2018 | 15:41

La pizza è quel genere di alimento che piace a tutti e il mestiere del pizzaiolo è diventato sempre di più una professione riconosciuta. Lo dimostra il Corso Professionale per Bakery Chef, al via il 24 settembre a Milano.

A Miami chi delizia con le sue creazioni è Carmine Candito, il pizzaiolo del ‘O Munaciello - presente a Firenze e Miami -  che non ha certamente bisogno di fare corsi e che, insieme alla socia Valentina Borgogni, ha portato soprattutto da Napoli ma anche da Firenze prodotti, sapori, cibo e naturalmente pizza.

Carmine Candito e Valentina Borgogni (Pizzeria 'O Munaciello La bontà di Napoli incontra Miami Beach)
Carmine Candito e Valentina Borgogni

«Io penso che non esista al mondo una città amata come Napoli - afferma Carmine Candito - e qui negli Usa ne ho la conferma tutti i giorni. Qui ho portato la mia “pizza nera” fatta con un impasto lievitato dalle 24 alle 48 ore, preparato aggiungendo una piccola quantità di carbone vegetale attivo che le conferisce il colore nero con effetto immediato: il carbone vegetale ha la capacità di trattenere i gas che si sviluppano dalla fermentazione nel processo digestivo, rendendo così l’alimento altamente digeribile senza gonfiare l’addome ed è consigliata a tutte quelle persone che riscontrano intolleranze a pasta, pane e pizza e tutti i prodotti contenenti glutine».

«Con la mia socia Valentina Borgogni - prosegue Candito - abbiamo da 10 anni il ristorante e pizzeria  ‘O Munaciello a Firenze, è stato un successo e una scommessa vinta in una città che ama la sua cucina toscana, ma la nostra allegria e gioia di vivere è stata vincente, principalmente per i prodotti campani che abbiamo portato, prima da Napoli a Firenze ed ora a Miami, la dolce sensualità dell’olio campano, qui l’ospite che si ferma trova nel piatto, quasi per magia, racconti di  lunghe distese di viti, mozzarelle campane, il Vesuvio».

(Pizzeria 'O Munaciello La bontà di Napoli incontra Miami Beach)

«Miami Beach - aggiunge Valentina Borgogni - vede 2 milioni di turisti italiani ogni anno. ‘O Munaciello a Firenze ormai è arrivato ad un punto di eccellenza, e avevamo voglia di “allargarci”, la cucina italiana negli Stati Uniti è seguita, amata, ricercata e, come prima base negli Usa, ci siamo fermati a Miami Beach, dove siamo già in un vortice di gente che fa la fila fuori del locale, gente che ritorna, attori e calciatori italiani che ci vengono a cercare, gli amici italiani, i fiorentini, i napoletani».

«E Miami è compatibile allo spirito campano - continua Borgogni - qui è sempre festa, un estate che non finisce mai, con i colori abbaglianti del mare che si intravede dal nostro locale. Basti pensare agli italiani che ormai da tradizione passano le feste di natale qui, la gente che è sempre fuori, la spiaggia sempre piena di ragazzi».

Per informazioni: www.munaciello.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ristorante pizzeria restaurant iat italiaatavola Miami Beach Stati Uniti Firenze Napoli O Munaciello Carmine Candito Valentina Borgogni pizza nera impasto lievitazione Bakery Chef

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).