Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 22:33| 61622 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

Bergamo, Panathlon e Slow Food
ricordano Mimmo Amaddeo

Bergamo, Panathlon e Slow Food 
ricordano Mimmo Amaddeo
Bergamo, Panathlon e Slow Food ricordano Mimmo Amaddeo
Pubblicato il 03 ottobre 2019 | 16:55

A poco più di due anni dalla scomparsa, la personalità poliedrica dello storico ristoratore è stata ricordata in una riunione del Panathlon Club di Bergamo e di Slow Food Valli Orobiche.

La riunione si è tenuta nel ristorante Da Mimmo ai Colli, alla periferia di Bergamo, condotto molto professionalmente da Massimo, uno dei sette figli di Mimmo. Una vita lunga e avventurosa quella di Mimmo, deceduto all’età di 92 anni, che è stata ripercorsa individuandone i tre filoni principali: Mimmo padre “dolce e sensibile”, come lo ha definito la figlia Loredana; Mimmo grande uomo di sport; Mimmo grande pizzaiolo, ristoratore e amico di Slow Food.

Attilio Belloli, Loredana e Massimo Amaddeo, Silvio Magni (Bergamo, Panathlon e Slow Foodricordano Mimmo Amaddeo)
Attilio Belloli, Loredana e Massimo Amaddeo, Silvio Magni

Sentito e commovente l’intervento iniziale di Loredana Amaddeo: «Mio padre, un uomo speciale, generoso e solidale, che ha trasmesso ai figli i valori della speranza e della sincerità». Di Mimmo uomo di sport hanno parlato il presidente del Panathlon, Attilio Belloli, il socio Maurizio Gamba e Roberto Vezzoli, campione del mondo di tiro dinamico, allievo di Mimmo, definito da Vezzoli “persona di grande carisma”.

Presentato dal giornalista Eugenio Sorrentino, nella serata Vezzoli è entrato ufficialmente a far parte del Panathlon Bergamo. Campione di tiro a segno, Stella d’oro al merito sportivo, Mimmo è stato per anni delegato di Bergamo della Unione italiana Tiro a Segno. A lui va il grande merito di aver ricostruito e ampliato l’impianto di Tiro a Segno di Alzano Lombardo.

Maccheroni in crema di peperoni, ricotta salata e polvere di peperone crusco (Bergamo, Panathlon e Slow Foodricordano Mimmo Amaddeo)
Maccheroni in crema di peperoni, ricotta salata e polvere di peperone crusco

All’architetto Silvio Magni, fiduciario di Slow Food Valli Orobiche, il compito di ricordare Mimmo come pizzaiolo (ha portato la pizza a Bergamo già nel 1956) e grande ristoratore, da sempre sensibile ai princìpi che animano Slow Food: attenzione ai prodotti locali (prima quelli della sua terra, la Calabria, poi quelli orobici), impegno per servire un cibo “buono, pulito e giusto”. Princìpi che ancora oggi animano le iniziative dei figli Roberto e Massimo nei vari settori della ristorazione, princìpi rispettati anche nella preparazione del menù della serata, di stampo tipicamente calabrese: parmigiana di melanzane di mamma Lina; maccheroni in crema di peperoni e ricotta salata; coniglio arrosto alla calabrese con caponatina piccante; mousse di ricotta al cedro e fichi. In abbinamento un vino rosato da vitigno autoctono Calabrese in purezza, prodotto a Palizzi (Rc) da Terre Grecaniche in vigneti confiscati alla mafia. Mimmo, da lassù, ha certamente sorriso e approvato.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ristorante pizzeria restaurant da mimmo ristorante ristorazione bergamo slow food valli orobiche panathlon pizzaiolo ristoratore calabrese Maurizio Gamba Roberto Vezzoli mimmo amaddeo eugenio sorrentino Silvio Magni attilio belloli massimo amaddeo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).