TuttoFood
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
martedì 26 marzo 2019 | aggiornato alle 01:04 | 58142 articoli in archivio

Prima la Taverna del Colleoni, ora Gritti
Tempi duri per la ristorazione di Bergamo

Pubblicato il 01 febbraio 2019 | 12:49

Dopo la notizia della chiusura della Taverna del Colleoni, locale storico a Bergamo Alta, ora tocca al più fresco Ristorante Ezio Gritti. E così Bergamo perde due nomi di rilievo della sua ristorazione.

Ha già fatto notizia la chiusura del Colleoni, che ora torna a riecheggiare dopo l'annuncio della saracinesca "per il momento" abbassata del ristorante firmato Ezio Gritti in via Vittorio Veneto.

Due insegne di prestigio che lasciano la città un po' meno viva, proprio nel momento in cui l'amministrazione comunale ha deciso di puntare sulla riqualificazione del centro con un piano di lavori di restyling da piazza Dante al Donizzetti, passando per largo Belotti e il Sentierone.

(Prima la Taverna del Colleoni, ora Gritti Tempi duri per la ristorazione di Bergamo)
Ezio Gritti

Gritti ha inaugurato da poco più di due anni, eppure la sua avventura negli spazi dell'ex Ciao pare già avviarsi a conclusione. Ezio, ai tempi stella Michelin dell'Osteria di via Solata poi cuoco a Bali per un paio d'anni, era rientrato nella sua Bergamo trionfante, scegliendo un luogo iconico per la sua cucina: «Sono stati due anni belli, ricchi di soddisfazione. Sono molto dispiaciuto per quello che è accaduto, proprio adesso che era arrivato il momento di raccogliere i frutti. Quando ho saputo che l'attività era stata messa in vendita ho cercato chi volesse investire, ma i tempi erano troppo stretti». Gritti si rivolge a L'Eco di Bergamo con tanta amarezza nelle sue parole, ma se ne va «a testa alta. Lascio un locale senza debiti e con una clientela, anche straniera, che soprattutto negli ultimi tempi dimostrava di apprezzare il nostro lavoro. Peccato, un'occasione mancata».

Non è dello stesso pensiero Fabio Leoncini, nel 2016 socio di maggioranza, col tempo divenuto proprietario unico: «Ho grande stima di Ezio e ne riconosco le doti professionali, ma era necessario individuare un'offerta più allettante per il mercato di Bergamo. E su questo non c'era identità di vedute. Se Ezio trova un finanziatore in grado di dargli il sostegno che io non posso dargli sono pronto a trovare un accordo, ma i tempi sono stretti. Nel frattempo, in attesa di un cambio di gestione, non ci resta che chiudere».

Il futuro del locale è tutto da scrivere. Non è esclusa una riapertura nei prossimi mesi, con investitori e chef rinnovati, che ancora, però, non sarebbero stati individuati. Meno incertezze invece per quanto riguarda la chiusura della Taverna del Colleoni, che si è trovata costretta non potendo «sopportare l'affito - ha dichiarato Pierangelo Cornaro, gestore dell'attività per ben 28 anni - e tutti gli altri costi sempre più alti. Avremmo anche dovuto eseguire anche lavori di ristrutturazione per importi per noi impensabili».

Cornaro parla di affitti, parla di spese, parla di una banca proprietaria che, con i dirigenti bergamaschi, gli concedeva di restare, ma che, dopo alcuni cambi ai vertici, non l'ha fatto più, fedele solo agli azionisti. Parla delle lettere che gli arrivano da tutto il mondo e che lo rattristanto tanto quanto il sapere che dovrà separarsi da quella che ha definito «un'equipe di ragazzi eccezionale, 14 persone, e lavoravamo tantissimo».

ristorante restaurant Ristorante Ezio Gritti Ezio Gritti Bergamo Fabio Leoncini Pierangelo Cornaro Taverna del Colleoni Citta alta Bergamo alta


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548