Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 dicembre 2021 | aggiornato alle 09:03 | 79957 articoli in archivio

Martucci, dai Masanielli alla Puglia Presto una pizza-farm di 50 ettari

Il miglior pizzaiolo al mondo secondo 50TopPizza (a pari merito con Franco Pepe) raddoppia: da Caserta a Ruvo di Puglia. Qui una nuova struttura con una cucina ispirata a quella etno-botanica di Mezza Pagnotta.

26 maggio 2020 | 15:30

Martucci, dai Masanielli alla Puglia Presto una pizza-farm di 50 ettari

Il miglior pizzaiolo al mondo secondo 50TopPizza (a pari merito con Franco Pepe) raddoppia: da Caserta a Ruvo di Puglia. Qui una nuova struttura con una cucina ispirata a quella etno-botanica di Mezza Pagnotta.

26 maggio 2020 | 15:30

La pizzeria migliore del mondo? Insieme a Franco Pepe con la sua Pepe in Grani, secondo secondo 50TopPizza, c'è I Masanielli di Francesco Martucci. Proprio quest'ultimo ha deciso recentemente di raddoppiare, lontano però dal Casertano, dove fino ad oggi si è conquistato i complimenti di clienti e guide. Per andare a ritrovarlo bisogna spostarsi in Puglia. Martucci non si è lasciato andare con i dettagli, non ancora almeno. Aspetta che i lavori della sua seconda creaazione siano giunti a compimento: siamo in contrata Piede Piccolo, a metà strada tra Andria e Ruvo di Puglia. L'insegna però c'è già, e riporta "Posta Mangieri - Murgia e cucina". Insomma, Martucci si porta dietro un po' di Campania, ma non avrà paura ad attingere anche dal paniere pugliese, più precisamente murgiano.

Siamo lontani dalla Puglia più "turistica". Siamo nella Puglia meno vissuta ma forse più autentica, con una masseria in pietra che rimbalza nelle poche foto postate finora e tutt'attorno il verde. Un progetto che, una volta concluso, sarà qualcosa di gigantesco: 50 ettari di terra con annesso un agriturismo.

Francesco Martucci - Martucci, dai Masanielli alla Puglia Presto una pizza-farm di 50 ettari
Francesco Martucci

Un progetto che ha preso piede in nome dell'amore. Un progetto che, come sottolinea Repubblica, porta con sé il nome di una donna, Lilia. Francesco e Lilia si conoscevano da ragazzini, poi «ci siamo perduti per 16 lunghi anni, nemmeno un contatto, il blackout». Alla fine si sono ritrvati in Puglia e «innamorati come gli adolcescenti che eravamo, di noi e di questo posto».

Quindi, la pizza di Martucci che riprende vita in una vera e propria Pizza-Farm, ma anche un forte influsso della cucina pugliese tradizionale, ispirata però alla cucina etno-botanica di Mezza Pagnotta a Ruvo di Puglia (a cui Martucci è particolarmente affezionato).

Questo il commento che è stato postato sulla pagina Facebook di Mezza Pagnotta: "Francesco che dirti... Quando qualcuno riesce a percepire nella stessa maniera in cui l’abbiamo fatto noi sin da bambini, la bellezza e la ricchezza di questo luogo, io ne rimango emozionato. Grazie innanzitutto per investire i tuoi sentimenti su questa pietra murgiana, e per aver creduto anche nella nostra cucina. Buona fortuna".

foto gallery: La Repubblica

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali