Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 04 luglio 2020 | aggiornato alle 22:56| 66553 articoli in archivio
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO
di Mariella Morosi
Mariella Morosi
Mariella Morosi
di Mariella Morosi

Apre a Roma il Mercato Centrale
20 botteghe del gusto a Termini

Apre a Roma il Mercato Centrale 
20 botteghe del gusto a Termini
Apre a Roma il Mercato Centrale 20 botteghe del gusto a Termini
Primo Piano del 05 ottobre 2016 | 18:16

Replicato il format del Mercato Centrale di San Lorenzo a Firenze, che a Roma ha trovato spazio nell’ala Mazzoniana della Stazione Termini. Una piazza ideale dove il cibo possa raccontarsi, senza immagini né slogan. Ognuna delle 20 botteghe dispone anche di un laboratorio di lavorazione e forni e fornelli per le cotture

Sono le grandi sale della Cappa Mazzoniana della Stazione Termini di Roma ad ospitare il Mercato Centrale (via Giolitti 36 - www.mercatocentrale.it), un format di successo già applicato da due anni al Mercato Centrale di San Lorenzo a Firenze da Umberto Montano, imprenditore della ristorazione che da oltre quarant’anni si occupa di cibo di qualità. Appena inaugurato, vuole essere una piazza ideale dove il cibo possa raccontarsi da solo, dove i suoi valori non debbano aver bisogno né di immagini né di slogan, perché a raccontarli sono gli artigiani che li fanno. Ognuna delle 20 botteghe infatti, oltre allo spazio espositivo dei prodotti, ha alle spalle un laboratorio di lavorazione e forni e fornelli per le cotture. I viaggiatori e i visitatori possono acquistare i prodotti o gustarli sul posto, in confortevoli piccole postazioni.



Il concept è stato appositamente studiato per la riqualificazione della Cappa Mazzoniana, opera degli anni Trenta dell’architetto futurista Angiolo Mazzoni, abbandonata da anni e in precedenza sede del dopolavoro dei ferrovieri. Imponente e altissima la famosa cappa di marmo portoghese, che attraversa tre piani. Il primo è il vero e proprio mercato con le botteghe, mentre il secondo ospita lo spazio vino, il ristorante dello chef Oliver Glowig che interpreterà i piatti più famosi della cucina romanesca, e infine la dispensa curata da Salvatore De Gennaro, ristoratore campano di Vico Equense. Al terzo piano si svolgeranno iniziative culturali, soprattutto cinema e teatro, a titolo gratuito e in collaborazione con le istituzioni cittadine.

Il format, che ha segnato il successo dell’analoga iniziativa fiorentina di cui è partner il Comune della città, è di Umberto Montano in partenariato con Grandi Stazioni, la società che si occupa della valorizzazione delle stazioni ferroviarie nei centri storici, e con il gruppo ECVacanze di Claudio Cardini, attivo nel settore del turismo e dei campeggi. Come a Firenze, l’idea è quella di proporre il cibo di qualità nel suo contesto culturale, in un mercato che diventa come una volta luogo di condivisione e di convivialità. Pane o salumi, cioccolato o formaggi, sono tutti prodotti selezionati e d’autore.



Ecco qualche nome di artigiani del gusto presenti nelle botteghe: Gabriele Bonci, maestro dell’arte bianca, famoso per la leggerezza di pani, pizze e le focacce, Stefano Callegari, inventore a Testaccio del famoso Trapizzino, triangolo di pasta imbottito di specialità romanesche la cui fama ha varcato l’Atlantico e a cui presto sarà dedicato un locale a New York. Poi ci sono Martino Bellicambi di Pastella, che firma fritti asciutti e croccanti, Egidio Michelis per le paste fresche, il macellaio e salumaio Roberto Liberati, Edoardo Galluzzi dell’Antica Pescheria Galluzzi, il verduraio Alessandro Conti di Capo de’ Fiori famoso per i carciofi e le puntarelle, Gabriele La Rocca, fungaio di Oriolo Romano, e il piemontese Beppe Giovale, affinatore di formaggi.

Al cioccolato Steiner è dedicato uno stand che vende anche fiori in memoria della tradizione di una volta che prevedeva che i dolci donati fossero accompagnati da un omaggio floreale. Saranno presenti anche prodotti e artigiani della tradizione fiorentina già attivi al Mercato Centrale di Firenze, con le loro specialità, come la carne chianina usata per gli hamburger. Non mancherà l’offerta per vegetariani e vegani, il caffè di MondiCaffè e le birre. Tutto l’arredo e i materiali - legno ferro e ceramica - usati nel progetto di riqualificazione dallo studio Q-Bic di Firenze dei fratelli Luca e Marco Baldini sono stati scelti per offrire la massima visibilità al prodotto e a coloro che ci lavorano.



Soddisfatto, all’inaugurazione del Mercato, l’imprenditore Umberto Montano che ha ringraziato tutti quelli che a vario titolo hanno contribuito a realizzare il progetto romano: «È stato un impiego di risorse e capitali - ha detto - che si apre a molte aspettative ed ora è auspicabile una solida sinergia tra noi, il nostro partner e alcuni soggetti istituzionali. Questo progetto ha già generato 300 nuovi posti di lavoro. Il fulcro del Mercato sono gli artigiani e questo è stato possibile grazie alla loro capacità di produrre, selezionale, preparare somministrare e vendere prodotti rispettando uno scrupoloso disciplinare di qualità condiviso e sottoscritto e proponendolo a prezzi sostenibili. Questa stazione non deve essere più soltanto uno spazio di transito ma deve diventare un luogo accogliente dove fermarsi e incontrarsi. Per questo sono allo studio molte attività collaterali, complementari e servizi per il pubblico. Il tutto in piena integrazione con il territorio».

Umberto Montano
Umberto Montano

Per il direttore commerciale di Grandi Stazioni, Stefano Nereu, l’iniziativa rivaluta tutto il quartiere Esquilino: «Assecondando la nuova tendenza della ricerca del cibo di qualità - ha dichiarato - aggiungiamo un servizio importante alla Stazione Termini dove transitano ogni giorno 500mila persone. Inoltre il mercato è al centro della città ed è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi pubblici».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Mercato Centrale Firenze San Lorenzo Roma Cappa Mazzoniana Stazione Termini Umberto Montano Stefano Nereu Made in Italy a tavola enogastronomia italiana bottega

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®