Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 10 luglio 2020 | aggiornato alle 05:17| 66643 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Turismo, gli investitori amano l'Italia
1,6 miliardi per l'hotellerie nel 2017

Turismo, gli investitori amano l'Italia 
1,6 miliardi per l'hotellerie nel 2017
Turismo, gli investitori amano l'Italia 1,6 miliardi per l'hotellerie nel 2017
Primo Piano del 06 febbraio 2018 | 12:02

Il settore turistico italiano piace sempre più agli investitori, specie quelli internazionali, che nel 2017 hanno investito in strutture alberghieri per 1,6 miliardi di euro, un record storico. La crescita rispetto al 2016 è stata del 7,2%, e quello passato è il terzo anno consecutivo di aumenti significativi.

A fornire questi dati è il rapporto elaborato dalla multinazionale della consulenza EY - Ernst Young, che sottolinea altresì un futuro altrettanto roseo: pare infatti che le strutture più votate al comparto vacanze e in località di mare esercitino un costante aumento di interesse sugli investitori, in particolare perché le destinazioni si stanno spostando da Africa e Medio Oriente verso l'Europa mediterranea.

(Turismo, gli investitori amano l'Italia 1,6 miliardi per l'hotellerie nel 2017)

Le previsioni per il 2018 mettono in evidenza l'elevato interesse di investitori dall'Asia, principalmente interessati a mercati come Milano, Roma, Firenze e Venezia. In cima all'agenda di questi investitori aumentano sempre di più le località top del turismo di fascia alta legato al mare.

L'indagine EY ha censito 47 operazioni di investimento nel settore hotel, tra cui spiccano per valore l'acquisto del Gruppo Boscolo da parte di Värde partners o alberghi simbolo come il complesso Casta Diva sul lago di Como (protagonista dell’operazione il gruppo Attestor), le Terme di Saturnia (rilevate da York capital) o i resort Valtur (Cdp). Gli investimenti internazionali sono stati stimati da EY in oltre 1,1 miliardi di euro, pari a più del 60% del totale.

La città con un maggior volume di operazioni di investimento è Roma con 470 milioni, seguono poi Venezia e Milano. La città lagunare però si distingue per essere la destinazione più costosa: 450mila euro per camera, seguita da Roma con 220mila euro e da Milano con 180mila euro.

Per quanto riguarda la provenienza degli investitori, il ruolo da protagonista secondo EY è dei nordamericani (43%), accanto agli investitori europei (24%). Gli investitori italiani rappresentano circa il 30% del totale.

Dati questi ancora più significativi se collegati al massimo storico raggiunto dal movimento turistico in Italia nel 2017, con circa 60 milioni di arrivi dall'estero. Una parentesi dev'essere aperta anche per quanto riguarda i rendimenti in Italia. Le stime Aica-Confindustria, riprese da EY, mettono in evidenza che la crescita dei ricavi per camera disponibile si è attestata tra 2016 e 2017 intorno all’8,4% in media con una punta del 15% circa a Venezia a fronte di una tariffa media di 146 euro (+4,8%). Il tasso medio di occupazione degli alberghi è risultato pari al 69% con punte dell’81% a Napoli.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


hotellerie hotel investimento Italia Roma Venezia Firenze Milano Boscolo Casta Diva record

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®