Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 14 novembre 2019 | aggiornato alle 15:42| 62012 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Pinchiorri rischia il processo:
Amareggiato, mi aiuterà la famiglia

Pinchiorri rischia il processo: 
Amareggiato, mi aiuterà la famiglia
Pinchiorri rischia il processo: Amareggiato, mi aiuterà la famiglia
Pubblicato il 30 settembre 2019 | 09:32

Parla il titolare della storica Enoteca di Firenze, tre stelle Michelin, dopo l’ultima denuncia per stalking ricevuta da una ex dipendente. Nel frattempo la Procura ha chiuso l’inchiesta aperta a suo carico a fine 2018.

Si dice “stanco e amareggiato”, ma è deciso ad andare avanti, Giorgio Pinchiorri, 75 anni, titolare della storia Enoteca che porta il suo nome e che lui, insieme alla compagna Annie Féolde, anche lei cuoca tra le più rinomate al mondo, gestisce dal 1974.

Giorgio Pinchiorri (Pinchiorri rischia il processo: Amareggiato, mi aiuterà la famiglia)
Giorgio Pinchiorri

Venerdì notte l’ultima tegola, dopo l’ennesimo appostamento fuori dal ristorante dove lavora una sua ex dipendente di 33 anni, di cui Pinchiorri si è invaghito da tempo, al punto da corteggiarla in modo così ossessivo con regali indesiderati, sms e appostamenti per strada, da costringere la donna a rivolgersi più riprese alle forze dell’ordine, con segnalazioni e denunce.

Neppure un provvedimento del questore che lo intimava a non avvicinarsi alla sua vittima, ha fatto desistere Pinchiorri a proseguire il suo corteggiamento sfrenato, che ora potrebbe costargli un processo per stalking. Nel tardo pomeriggio l’uomo è stato raggiunto al telefono, mentre era in compagnia della sua famiglia: «Sono stanco e amareggiato per la piega che ha preso questa storia - ha dichiarato al Corriere - Ne ho passate tante, il terribile incidente subito a 20 anni, la morte di mia madre e l’incendio che nel novembre 1992 avvolse la cantina dell’Enoteca con le bottiglie di Armagnac, passerò anche questa. Sono convinto che la mia famiglia mi aiuterà a superare questo momento».

Nessun commento sulla vicenda, neppure da parte del suo avvocato, Cristina Paoli. Una vicenda che va avanti dal 2015, quando la 33enne, aspirante sommelier e amica di famiglia dei Pinchiorri, iniziò a lavorare come cameriera nella celebre Enoteca. Avances e doni sempre più costosi che hanno spinto la donna a cambiare posto di lavoro solo un anno dopo, ma che sono proseguiti nel tempo, fino all’ultimo episodio di settimana scorsa.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


locali enoteca pinchiorri firenze stalking processo procura cameriera sommelier cuoco famiglia denuncia Giorgio Pinchiorri Annie Feolde cristina paoli

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).