Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 12 dicembre 2019 | aggiornato alle 21:06| 62542 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     MEDIA     STAMPA, WEB, TV e APP

Allena il palato, studia e sa scrivere
L'identikit del critico gastronomico

Allena il palato, studia e sa scrivere 
L'identikit del critico gastronomico
Allena il palato, studia e sa scrivere L'identikit del critico gastronomico
Pubblicato il 01 maggio 2019 | 14:40

Non posso considerarmi un cuoco, ma ho una vera passione per il buon cibo e il mangiar bene”. È possibile trasformare un’affermazione di questo tipo in un mestiere nel panorama food&wine? La risposta è sì.

Si chiama critico gastronomico ed è una delle figure professionali di maggior tendenza degli ultimi tempi. Show televisivi, redazioni giornalistiche, libri a tema food, manifestazioni gastronomiche e workshop: sono davvero tante le occasioni per ricoprire il ruolo di critico, soprattutto se consideriamo le possibilità offerte dalle piattaforme digitali come blog, social network e canali YouTube.

(Gli step per diventare un critico gastronomico)

Tutti voglio diventare critici gastronomici, ma nessuno sa come si fa. Prima di vestire i panni di uno dei ruoli più belli al mondo, è importante capire quali siano i “primi passi” per diventare un esperto di buona cucina. In questo articolo cercheremo di fornire gli aspetti che definiscono l’identikit dell’aspirante professionista enogastronomico, elencando i prerequisiti necessari per ritagliarsi il proprio orticello di successo all’interno di questo ambiente.

Partiamo, quindi, da una delle domande fondamentali: Di cosa si occupa un critico gastronomico? Il principale compito di un critico è di esprimere giudizi obiettivi riguardanti la cucina e il servizio offerto da parte di un ristorante, attraverso la stesura di una “recensione”.

A tal proposito, è essenziale munirsi di un’eccellente capacità di giudizio, coltivabile solo con lo studio quotidiano delle tecniche e delle tendenze di settore (pratica necessaria per fare paragoni ed esprimere giudizi).

Altra caratteristica da avere sempre a portata di mano è l’obiettività, indispensabile per esprimere opinioni imparziali e oneste. Infine, l’ultima qualità da possedere è una forte indole per la scrittura. È, infatti, molto difficile poter redigere commenti e articoli senza una competenza avanzata in giornalismo e scrittura editoriale.

Una volta acquisiti i tre fondamenti, occorre metterli in pratica. Esistono, infatti, numerosi metodi per affinare il proprio stile e metro di giudizio:
  • Allenando costantemente il palato, assaggiando materie prime e ricette sempre nuove (ad esempio, iniziando a cucinare e a ordinare piatti che non si conoscono).
  • Esercitandosi con la stesura di articoli, scrivendo di argomenti diversi e interessanti.
  • Alimentando le proprie conoscenze continuando a leggere notizie di settore e, ovviamente, frequentando ristoranti di ogni tipo.
  • Se possibile, iscrivendosi a corsi di cucina di alto livello, in modo da conoscere le reali difficoltà e i metodi di lavoro che si celano dietro ogni portata.

Solo alla fine di questo percorso fatto di “tanta teoria e molta pratica” sarà possibile inoltrare la propria candidatura a giornali e riviste di settore, provando così a diventare autentici critici gastronomici di professione.

Per informazioni: www.jacleroi.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


critico critico gastronomico giornalismo recensione cucina corso di cucina tecnica ristorante gusto allenamento editoria stampa media

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).