Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 27 ottobre 2021 | aggiornato alle 14:28 | 78989 articoli in archivio

L'olio di Villa Colonna Da sempre prima la qualità della quantità

17 novembre 2017 | 18:29

L'olio di Villa Colonna Da sempre prima la qualità della quantità

17 novembre 2017 | 18:29

La contrada Colonna a Reitano, piccolo paese a nord della provincia di Messina, prende il nome da Marcantonio Colonna, eroe della battaglia di Lepanto e nominato Vicerè di Sicilia da Filippo II di Spagna.

La contrada Colonna a Reitano, piccolo paese a nord della provincia di Messina, prende il nome da Marcantonio Colonna, eroe della battaglia di Lepanto e nominato Vicerè di Sicilia da Filippo II di Spagna.

Lì, su un versante dal paesaggio mozzafiato sul Tirreno, già dall’800 la famiglia Giaconia ha un podere ricco di olivi ultracentenari dove già da allora si cercava la qualità e non la quantità. Oggi i 9 ettari di cui 7 ad uliveti sono di proprietà di Adele Giaconia che, coadiuvata dal marito Totuccio Mocciaro, li ha ripresi ed arricchiti, togliendoli dall’abbandono precedente. Così accanto ai secolari alberi della cultivar Santagatese, autoctona e diffusa nella zona, più qualche Giarraffa che serve anche da impollinatore, sono stati impiantati Nocellara Messinese e del Belice, Verdello, pochi Biancolilla, , oltre ad ulteriore Santagatese.

Adele Giaconia (L'olio dell'Azienda Villa Colonna Da sempre prima la qualità della quantità)
Adele Giaconia

Considerando che ormai le annate sono sempre più siccitose si realizza un impianto irriguo di soccorso perchè un minimo di acqua è importante per la qualità che è ricercata maniacalmente con una conduzione biologica certificata per cui l’unico trattamento con il rame è effettuato alla potatura, poi si sparge la polvere di bianco caolino su tutta la pianta per difenderla dai raggi solari e per tenere lontano gli insetti infestanti, concimazione con sovescio di piante leguminose, pertanto massima attenzione anche alla salubrità dell’olio.

(L'olio dell'Azienda Villa Colonna Da sempre prima la qualità della quantità)

La raccolta inizia ad ottobre quando le drupe sono ancora verdi e nella stessa giornata si porta il raccolto ad un vicino frantoio con frangitore a martelli, particolare decanter che evita un’ulteriore centrifuga, conservazione in serbatoi sotto azoto. Con l'annata 2016 si stanno producendo circa 5.800 litri di olio che viene confezionato come blend e come monocultivar di Santagatese, Verdello, Nocellara del Belice, secondo le annate. Proprio per l’eccessivo caldo l’annata olearia di Villa Colonna è eccezionale in quanto le drupe di oliva sono particolarmente sane non avendo subito alcun attacco da parte della mosca olearia e di altri insetti.

(L'olio dell'Azienda Villa Colonna Da sempre prima la qualità della quantità)

Degustiamo il monocultivar di Santagatese, che ha drupa media, ellittica, leggermente asimmetrica, ricca di acido linoleico e di polifenoli.  In particolare dalle analisi di laboratorio il monocultivar Colonna è particolarmente ricco di polifenoli che aumentano le caratteristiche antiossidanti sia nei riguardi della longevità dell'olio che per le sue qualità salutistiche.

Al naso eccelle per la pulizia e la finezza dei suoi sentori in cui si avvertono cicoria, foglia di pomodoro, mela verde, erba fresca, un’ombra di carciofo e poi tanta oliva verde, fruttato medio-intenso. In bocca arriva subito la tipica nota amara dell’olio di grande qualità, ricco di polifenoli, amaro che col tempo si andrà stemperando, permane il gusto di cicoria, di erba con comparsa di quelle aromatiche, il piccante è appena accennato. Un grande olio capace di continuare la collezione di premi e riconoscimenti che fin ora hanno accompagnato l’attività di Villa Colonna. Un olio di personalità che consigliamo accompagnare verdure cotte, zuppe di legumi, cotture di carni. Per l’acquisto rivolgetevi direttamente all’azienda.

Per informazioni: www.villacolonna.com

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali