Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 14 ottobre 2019 | aggiornato alle 19:54| 61440 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     OLIO    

Puglia, la Xylella corre verso nord
Scoperte altre decine di ulivi infetti

Puglia, la Xylella corre verso nord
Scoperte altre decine di ulivi infetti
Puglia, la Xylella corre verso nord Scoperte altre decine di ulivi infetti
Primo Piano del 24 settembre 2019 | 15:28

I risultati del monitoraggio avviato ad agosto hanno accertato che il batterio sta muovendosi verso Settentrione. Attaccati una sessantina di alberi tra le province di Brindisi e Taranto. Ancora da abbattere 650 piante. D’Amico (Cia): «Questi nuovi focolai stanno consolidando la presenza delle infezioni. Non si deve abbassare la guardia».

Ormai in Puglia è una corsa contro il tempo: da una parte c’è un decreto che stabilisce l’abbattimento di 650 ulivi, dall’altra il batterio della Xylella che pare non volersi fermare, anzi: dal monitoraggio avviato il mese scorso, sono stati scoperti altri focolai tra le province di Brindisi e Taranto.

Le piante malate sono state trovate nelle province di Brindisi e Taranto (La Xylella corre verso NordScoperte altre decine di ulivi infetti)
Le piante malate sono state trovate nelle province di Brindisi e Taranto

I controlli hanno accertato la presenza di 61 nuovi ulivi infetti a Fasano (2), Ostuni (1), Francavilla Fontana (1), San Michele Salentino (1), Carovigno (15), Ceglie Messapica (20), San Marzano di San Giuseppe (6) e Montemesola (15). «Da sempre sosteniamo che la Xylella non avrebbe atteso i tempi della politica, della burocrazia e della giustizia - ha detto il vicepresidente della Cia Agricoltori Italiani di Puglia Giannicola D'Amico - i nuovi focolai ritrovati a Montemesola e San Marzano, purtroppo, confermano come anche in provincia di Taranto vi sia un consolidamento delle infezioni».

Da qui la necessità di non abbassare la guardia: «Speriamo - ha aggiunto D’Amico - che le altre decine e decine di alberi per i quali si attendono le analisi sia a Fasano che nel resto dei territori monitorati, sia in provincia di Brindisi che in provincia di Taranto, risultino negativi, altrimenti la situazione si comprometterà ulteriormente». La Cia Agricoltori auspica che sul fronte eradicazioni, al momento unica azione preventiva possibile insieme alle buone pratiche e ai trattamenti fitosanitari, si proceda speditamente sia per l'espianto dei 650 ulivi già oggetto di decreto di abbattimento sia per i nuovi focolai riscontrati dalle ultime analisi. «Come auspichiamo - ha concluso D'Amico - anche che la Regione Puglia vari, senza perdere altro tempo, le linee guide per i sovrainnesti degli ulivi monumentali».

olio oil evo olio ulivi xylella puglia cia agricoltori italiani giannicola d amico brindisi taranto regione puglia settentrione nord

RESTA SEMPRE AGGIORNATO! Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail, oppure iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp, oppure ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram.
SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).