Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 04 dicembre 2022 | aggiornato alle 05:45| 89991 articoli in archivio

Terra divina

Tenuta La Canosa, storia di vino e passione

Tra le verdeggianti colline marchigiane, più precisamente nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, si trova la tenuta La Canosa

Benedetta Gandini
di Benedetta Gandini
16 giugno 2022 | 15:14

L’ambizioso progetto dato vita da Riccardo Reina e ora portato avanti dalla figlia Alberica, nasce dalla ricostruzione di un vecchio casale sito a Rotella, in provincia di Ascoli Piceno; il nome La Canosa è un riferimento al Poggio Canoso che è appunto uno dei quattro castelli della cittadina picena. Poggio Canoso fu edificato tra il XII e XIII secolo dai Monaci Benedettini di Farfa. Il nome “Poggio” riprende il fatto di essere arroccato su di un poggio roccioso, Canoso invece sempre derivi dal latino canus, cioè invecchiato. Da qui è nata una cantina vinicola che produce 14 etichette.

Cantina La Canosa Tenuta La Canosa, storia di vino e passione

Cantina La Canosa

La tenuta La Canosa

Una distesa di 100 ettari fa da palcoscenico a quella che è una delle zone più feconde e vocate alla produzione di vini pregiati. I vigneti si estendono per circa 30 ettari, proprio ne cuore della Valle del Tesino alle spalle del Monte dell’Ascensione, un luogo dalla posizione feconda grazie alle brezze termiche che garantiscono un perfetto microclima per la coltivazione vitivinicola.

Da qui nascono le circa 14 etichette di produzione locale, i quali nomi riprendono quelli storici dei passaggi notarili della compravendita: Signator, Nummaria, Nullius, Servator e così via. I vitigni impiegati sono ovviamente il pecorino e la passerina per i bianchi e marche rosso e rosso piceno doc e docg per i rossi; la produzione vitivinicola riguarda inoltre anche gli spumanticon le varianti “Passerina - vino spumante brut”; “Passerina - vino spumante extradry”; “Canoso - vino spumante rosso sangiovese dry”.

La filosofia dell’azienda: vini ad alta qualità

I padroni di casa sono gioviali ed entusiasti nel raccontare come tutto l’impegno di questi anni sta portando “frutti” importanti di pari passo con la filosofia dell’azienda che è quella di produrre vini di alta qualità utilizzando le più avanzate tecnologie e in contemporanea reinterpretare il tutto in chiave moderna.

Un piccolo paradiso quello de La Canosa scavato in una collina picena dove si possono fare diverse experience: dal pernotto con visita in cantina, agli eventi più tradizionali passando per il soggiorno in tenda e/o il picnic tra le vigne sino ad arrivare a guastare le prelibatezze della tartufaia che sta nascendo pian piano.

Alberica Reina Tenuta La Canosa, storia di vino e passione
La bottaia Tenuta La Canosa, storia di vino e passione
Cantina La Canosa, interno Tenuta La Canosa, storia di vino e passione
Cantina La Canosa, visita ai vigneti Tenuta La Canosa, storia di vino e passione
Cantina La Canosa, esercizi di yoga Tenuta La Canosa, storia di vino e passione

Le etichette de La Canosa

SIGNATOR - Rosso Piceno DOC, dal latino “il notaio”, colui che garantiva la legalità delle carte, è un blend dei vitigni Montepulciano e Sangiovese (50%-50%) che vengono assemblati
dopo un affinamento per la gran parte in acciaio e per 8/12 mesi in botte grande. Successivamente, 6-8 mesi in bottiglia per evolvere il bouquet. Fruttato e piacevolmente
speziato al naso, morbido ed equilibrato in bocca. E’ un vino da tutto pasto.

NUMMARIA - Rosso Piceno Superiore DOC, dal latino appunto Theca Nummaria, è un blend dei vitigni Montepulciano e Sangiovese (70%-30%) che vengono assemblati dopo un affinamento di 12 mesi del Sangiovese in botti di legno grande ed un affinamento di 12 del Montepulciano in tonneau di rovere grana fine. Successivamente, 8 mesi in bottiglia per evolvere il bouquet. Avvolgente con note di frutti di bosco e ciliegia al naso, caldo e vellutato con una buona struttura in bocca. Ideale con carni bianche in porchetta e rosse brasate.

NULLIUS - Marche IGT Rosso, come detto dalla bolla papale “Nullius Diocesi”, è un Sangiovese al 100% affinato in tonneau di rovere di diverse tostature per 12 mesi, successivamente 8-10 mesi in bottiglia per evolvere il bouquet. Fine e complesso con note di frutti rossi e liquirizia al naso, caldo, elegante e vellutato in bocca. Ideale con bolliti misti, carni alla brace, salumi e formaggi.

MUSE’ - Marche IGT Rosso, dal dialetto locale che significa “viso dai lineamenti gentili”, è omaggio al legame tra gli uomini e il territorio montano, è un Montepulciano al 100% che viene affinato in tonneau di diverse tostature per 12 mesi. Successivamente, 8 mesi in bottiglia per evolvere il bouquet. Complesso e penetrante di frutti di bosco, prugna e tabacco al naso, ricco e di grande struttura con buona persistenza aromatica e finale avvolgente in bocca. Ideale con selvaggina e carni alla brace.

TESINO - Marche IGT Cabernet Sauvignon, dal fiume che divide i due versanti della tenuta, è un Cabernet-Sauvignon al 100% che viene affinato in tonneau di Allier di diverse tostature per 12 mesi e poi per 6-8 mesi in bottiglia per far evolvere il bouquet. Frutto pieno con note di pepe al naso, ampio, strutturato e persistente in bocca. Ideale con risotti, brasati, tartufo e formaggi stagionati.

ROVETI’ - Marche IGT Merlot, dal detto “tutto avrà fine, fuori che la Rocca de Rovetì”, è un Merlot al 100% posti ai piedi della selva dei resti della Rocca di Rovetino, viene affinato in tonneau di Allier per 12 mesi e successivamente in bottiglia per 6-8 mesi per evolvere il bouquet. Suadente con note di ciliegia, frutti di bosco e spezie tostate al naso, ricco ed ampio con un finale avvolgente in bocca. Ideale con piatti a base di cinghiale e selvaggina.

SERVATOR - Offida Passerina DOCG, dal latino, era il conservatore dei documenti pubblici, è un passerina al 100% che matura in acciaio per 4 mesi e viene affinato in bottiglia per 2 mesi. Delicato con note di frutta bianca e camomilla al naso, fresco e piacevolmente minerale in bocca. Ideale con pesce crudo, verdure fritte e primi piatti leggeri.

PEKO’ - Offida Pecorino DOCG, dal nome del vitigno che tradizionalmente era il cibo prediletto delle pecore, è un pecorino al 100% che matura in acciaio e viene affinato in bottiglia per 3 mesi. Inteso e ricco con una spiccata mela al naso, fresco e dal buon corpo in bocca. Ideale per paste ripiene in bianco, carni bianche e funghi.

MONACHUS - Marche Chardonnay IGT, omaggio ai monaci benedettini di Poggio Canoso, è uno Chardonnay al 100% che matura in acciaio e viene affinato in bottiglia per 3 mesi. Pesca, ananas e mela al naso, equilibrato e piacevolmente sapido ed acido in bocca. Ideale con crostacei e frutti di mare.

INSIGNIS - Marche Sauvignon IGT, in latino il notabile, è un Sauvignon Blanc al 100%, che matura in acciaio e viene affinato in bottiglia per 3 mesi. Frutta esotica e peperone giallo al naso, morbido e rotondo in bocca. Ideale con carpacci di pesce e verdure in genere.

CONSUS - Marche Rosato IGT, dal latino “consus”, antica divinità romana del grano, è un sangiovese al 100% che matura in acciaio e viene affinato in bottiglia per 2 mesi. Fragrante con frutti rossi al naso, fresco e minerale in bocca, è ideale come aperitivo con salumi o piatti di pesce in genere.

PASSERINA - Vino Spumante Brut, è un passerina al 100% spumantizzato con metodo Charmat, fermenta in acciaio per 2 giorni a 18° grazie a 2 lieviti selezionati e prosegue per altri 60 giorni riducendo mano a mano la temperatura fino a 12°. Frequenti Batonnage fino a portare la temperatura a 0°. Riposa per 18 giorni, viene filtrato e poi imbottigliato dove viene affinato per altri 3 mesi. Piacevolmente floreale al naso, fresco e minerale in bocca. Ideale come aperitivo con fritto e frutti di mare.

PASSERINA - Vino Spumante Extradry, è un passerina al 100% spumantizzato con metodo Charmat, fermenta in acciaio per 2 giorni a 18° grazie a 2 lieviti selezionati e prosegue per altri 60 giorni riducendo mano a mano la temperatura fino a 12°. Frequenti Batonnage fino a portare la temperatura a 0°. Riposa per 20 giorni, viene filtrato e poi imbottigliato dove viene affinato per altri 3 mesi. Piacevolmente floreale al naso, buona acidità con finale morbido e delicato in bocca. Ideale come aperitivo con crostacei e piatti di pesce in genere.

CANOSO - Vino Spumante Rosso Sangiovese Dry, è un Sangiovese al 100% spumantizzato con metodo Charmat, fermenta in acciaio per 2 giorni a 18° grazie a 2 lieviti selezionati e prosegue per altri 60 giorni riducendo mano a mano la temperatura fino a 12°. Frequenti Batonnage fino a portare la temperatura a 0°. Riposa per 30 giorni, viene filtrato e poi imbottigliato dove viene affinato per altri 3 mesi. Fresco con intensi frutti rossi al naso, amabile ed avvolgente in bocca. Ideale come tutto pasto, formaggi stagionati e primi piatti importanti.

 

La Canosa
Contrada San Pietro 6 - 63071 Rotella (Ap)
Tel 0736 374556

© Riproduzione riservata