Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 20 agosto 2022 | aggiornato alle 00:46| 87087 articoli in archivio

Frescobaldi, vendemmia storica Annata da vini straordinari

Lamberto Frescobaldi: «Quando l’Italia si è chiusa per motivi sanitari, noi viticultori abbiamo continuato ad accudire con passione i nostri vigneti, rispettando sempre tutte le norme di sicurezza» .

23 ottobre 2020 | 11:11

«Duemilaventi sarà una annata che non dimenticheremo facilmente, per innumerevoli motivi, ma anche per la grande qualità della vendemmia. In Toscana l’inverno è stato generalmente mite e poco piovoso, la primavera invece ricca di precipitazioni che hanno ben arricchito le falde acquifere». Con queste le parole di Lamberto Frescobaldi, presidente della Marchesi Frescobaldi, ha commentato la vendemmia appena conclusa.

Frescobaldi, vendemmia storica  Annata da vini straordinari

Lamberto Frescobaldi

«L’estate calda e siccitosa – ha sottolineato - ha portato a buonissima maturazione tutte le varietà in tutti i nostri terroir, dalla Ammiraglia sul mare della Maremma a Pomino sulle falde dell’Appennino, passando per CastelGiocondo a Montalcino, Perano a Gaiole in Chianti, Castiglioni a Montagnana e Nipozzano a Pelago. Una vendemmia entusiasmante. Duemilaventi è stato un anno difficile soprattutto da un punto di vista umano. Quando l’Italia si è chiusa per motivi sanitari, noi viticultori abbiamo continuato ad accudire con passione i nostri vigneti, rispettando sempre tutte le norme di sicurezza. La ricompensa: dei vini straordinari».

La vendemmia tenuta per tenuta

Castello Nipozzano

Uno sviluppo equilibrato delle piante, unito a una buona fioritura e allegagione, ha accompagnato la crescita e la maturazione lenta ed ottimale dei grappoli, con un giugno fresco seguito da un’estate con clima costante, asciutto e ventilato, fino alla prossimità della raccolta quando le escursioni termiche giorno/notte hanno favorito la qualità aromatica e la freschezza delle uve.
Queste condizioni ideali hanno portato le viti a esprimere il massimo del loro potenziale, donando uve sane e di altissima qualità che, unite all’unicità del territorio di Nipozzano, sono state premessa per una produzione con ottimi livelli qualitativi e quantitativi.


Castello Pomino

Il germogliamento delle viti è stato omogeneo e precoce, sicuramente per effetto dell’inverno mite caratterizzato da giornate con temperature mai troppo rigide. La raccolta dei primi Chardonnay e Pinot Nero è iniziata il 24 agosto: all’assaggio gli acini risultavano croccanti e con una buona acidità. E se i primi grappoli arrivati in cantina sono risultati sanitariamente perfetti, non sono state da meno le uve raccolte nelle settimane successive: le calde e asciutte giornate di settembre hanno permesso di condurre fino alla fine una vendemmia di altissima qualità.

Frescobaldi, vendemmia storica  Annata da vini straordinari
L’estate calda e siccitosa  ha portato a buonissima maturazione tutte le varietà in tutti i terroir

Tenuta Perano

Una qualità dell’uva ottima e in alcuni casi eccellente, per un’annata che si può definire assolutamente interessante con un lieve aumento di produzione. L’unicità di avere i vigneti all’interno di tre anfiteatri assicura perfette maturazioni, ottima sanità alle uve e profumi nei vini prodotti. L’andamento climatico è stato regolare con un’estate calda e giornate di inizio autunno con fantastici sbalzi termici tra il giorno e la notte. Ciò ha donato uve con concentrazioni di zuccheri e polifenoli straordinari per un Chianti Classico, Riserva e Gran Selezione che ricorderemo.

Tenuta CastelGiocondo

Una benefica pioggia avuta tra il 31 agosto e il 1 settembre, ha accompagnato nel migliore dei modi la maturazione delle uve che, si sono raccolte molto colorate, con uno stato sanitario perfetto, con grappoli spargoli e bel distribuiti sulle piante. La vendemmia è iniziata con i primi merlot il 3 settembre, mentre per il sangiovese destinato la produzione del Rosso di Montalcino, si è iniziato a raccogliere il 10 settembre; si è proseguito poi, fino a fine settembre, con la raccolta delle uve che daranno luogo al vino Brunello e Brunello Riserva 2020 di CastelGiocondo.  

Tenuta Ammiraglia
 
Per quanto l’andamento climatico estivo sia stato caldo e secco, le brezze marine provenienti dalla vicina costa tirrenica hanno permesso di mitigare le temperature diurne favorendo così un’ottima maturazione delle uve Syrah per il nostro Aurea Gran Rosè.
La prima parte della vendemmia, iniziata nell’ultima settimana di agosto, ha permesso di raccogliere il Vermentino e il Syrah con una perfetta qualità delle uve ricche in aromi freschi e fruttati e, la seconda parte, data da un intermezzo di piogge,  ha concesso di portare a una buona maturazione le restanti uve rosse prodotte in azienda.

Frescobaldi, vendemmia storica  Annata da vini straordinari
Duemilaventi, annata che rimmarrà nella storia di Tenute Frescobaldi

Tenuta Castiglioni

A Castiglioni le viti sono germogliate con qualche giorno di anticipo e sono cresciute rigogliose, durante una primavera piuttosto mite che ha portato a un’ottima allegagione negli ultimi giorni di maggio. Le piogge di inizio giugno hanno costretto a un intenso lavoro in vigna per proteggere la vegetazione e i giovani grappoli, ma sono servite a reintegrare i terreni dell’umidità fondamentale per affrontare il periodo estivo. L’ultimo scorcio d’estate caldo e asciutto ha favorito in un primo tempo l’invaiatura e poi la maturazione delle uve che, grazie anche a delle rese moderate, sono arrivate perfettamente sane e concentrate in zuccheri ed aromi al momento della raccolta.
Un’ottima annata da ricordare per qualità e intensità.

Gorgona

La stagione 2020 sull’isola Gorgona è stata caratterizzata da un inverno con piogge frequenti, ma con temperature mai rigide, mitigate dalle brezze marine. La vite ha cominciato il suo ciclo vegetativo con il consueto anticipo che contraddistingue l’isola, germogliando nella prima settimana di marzo. Una primavera particolarmente gradevole, con giornate miti e soleggiate, ha favorito lo sviluppo vegeto – produttivo delle piante, accompagnandole verso un’estate che si è rivelata leggermente più fresca rispetto alle annate precedenti. Le temperature sono andate innalzandosi dalla fine luglio, tuttavia il microclima dell’isola, reso unico dalla presenza del mare, unito a isolati eventi piovaschi, ha permesso che i grappoli arrivassero al periodo di raccolta in perfetto stato fisiologico e sanitario.  Un settembre altrettanto soleggiato ma sempre ventilato, ha infine fatto sì che le uve sviluppassero una buona maturità polifenolica, corredata da un profilo aromatico intenso ed elegante.

Per informazioni: www.frescobaldi.com

© Riproduzione riservata