Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 30 novembre 2021 | aggiornato alle 00:44 | 79851 articoli in archivio

Due bronzi le prime medaglie della Nic alle Olimpiadi di Erfurt

Il team senior della Nazionale italiana cuochi conquista una medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Erfurt nel programma “Cucina fredda”; stesso risultato per il team junior nel programma “Buffet edibile”. Ma la gara continua e il 24 ottobre entrambi i team sono impegnati nel programma “Cucina calda”

24 ottobre 2016 | 12:04

Due bronzi le prime medaglie della Nic alle Olimpiadi di Erfurt

Il team senior della Nazionale italiana cuochi conquista una medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Erfurt nel programma “Cucina fredda”; stesso risultato per il team junior nel programma “Buffet edibile”. Ma la gara continua e il 24 ottobre entrambi i team sono impegnati nel programma “Cucina calda”

24 ottobre 2016 | 12:04

Alle Olimpiadi di Cucina 2016, in corso in questi giorni a Erfurt in Germania, l’Italia ha conquistato le sue prime medaglie: bronzo per il team senior della Nazionale italiana cuochi nel programma di “Cucina fredda”, bronzo anche al team junior nel programma del “Buffet edibile”. 

Tecnicamente chiamato “Culinary and pastry art programme”, la prima gara sostenuta dalla squadra azzurra guidata dal general manager Daniele Caldarulo, lo scorso sabato 22 ottobre, ha previsto per il team senior l’allestimento di un tavolo artistico con le seguenti preparazioni: quattro differenti finger food per sei persone, un piatto festivo per otto persone, tre diversi starter per una persona, un menu da tre portato lacto-ovo-vegetariano, un menu festivo da cinque portate per una persona, quattro differenti dessert al piatto per una persona, quattro diversi tipi fra cioccolatini o petits-fours per sei persone e una piece artistica.

Argento e bronzo, le prime medaglie della Nic alle olimpiadi di Erfurt

Un tavolo che, prendendo spunto dal cammino artistico italiano, ha voluto raccontare il binomio fra la tradizione e l’innovazione. Il sapere, tramandato nel tempo, rappresenta i pilastri su cui poggia l’arte della cucina italiana. Un bagaglio culturale fonte di ispirazione per ogni menu presentato, che prende forma grazie al confronto tra innovazione, tecnica e interpretazione del gusto.

Durante la stessa giornata, i giovani chef del team junior della Nazionale italiana cuochi hanno dato prova delle loro abilità gareggiando nel programma “Buffet edibile”. A loro è spettato il compito di realizzare in cinque ore un buffet freddo e caldo che 12 persone hanno avuto il piacere di degustare. A completare la prova, un live cooking show, la preparazione dal vivo di un piatto a base di carne. Un lavoro di squadra emozionante, realizzato rispettando il severo regolamento di gara, con tanta concentrazione e determinazione, che ha fatto conquistare al team una medaglia di bronzo.
 
Per gli chef azzurri le gare proseguono oggi, lunedì 24 ottobre. A Erfurt entrambi i team sono impegnati nel programma “Cucina calda”. Per gli junior la prova consiste nella preparazione, in cinque ore, di un menu caldo da 3 portate, composto da starter, main course e dessert, per 60 persone. Per i senior la realizzazione, in sei ore, di un menu da tre portate per 110 persone.

© Riproduzione riservata


25/10/2016 11:06:31
1) 25 anni fa...
C'era una Delegazione AIC, Milano Internazionale C'era e c'è ancora un grande chef, Sergio Mei, a Milano C'era un grande stimato pasticcere, a Brescia C'era una squadra olimpica, candidata, in formazione che si misurava con strette regole di prestazione! Tutto il resto della nazione e dell'Accademia se ne fregava, come oggi Era un'esperienza formativa, internazionale, aperta, impegnata in qualità e piacere del gusto... Non abbiamo mai vinto, noi italiani, ma forse quest'anno.... ci stiamo avvicinando! E c'è Italia a Tavola pronta a dare voce a chi la merita. Enzo
Enzo Lo Scalzo
Consulting
Lo Scalzo Associates snc
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali